Serie A, mercato: i prossimi obiettivi in attacco

Gennaio si avvicina, e per i direttori sportivi italiani è il momento di confrontarsi con i propri allenatori e di tirare le somme. In casa Fiorentina l’obiettivo numero uno è il centravanti, un bomber di razza, pronto da subito, da 5 minuti dopo l’acquisto. La fortuna è che dall’altra parte, ovvero nelle altre squadre italiane, ci sono numerose situazioni in cui si ragiona sull’attacco, ma in direzione uscita. Questione di delusioni, di sovraffollamenti e anche di qualche litigio.

Questa squadra è troppo piccola per due attaccanti, potrebbero dire, parafrasando un clichè dei film western Mattia Destro e Pablo Daniel Osvaldo, costretti ad una vita di sostituzioni e alternanze alla Roma. Costano entrambi molto, circa 15 milioni, ma proprio per questo sembra difficile che una squadra che non gioca le Coppe Europee possa permettersi di tenere due patrimoni del genere in panchina senza qualche nervosismo. La Fiorentina, come noto, guarda con maggiore interesse al secondo, anche perché l’ex Siena è arrivato nella capitale appena in estate. Difficile strapparlo a Zeman.

In casa Juventus occhi puntati su Bendtner, che potrebbe essere costretto ad un lungo stop, in caso contrario impossibile pensare ad altri 5 mesi con sia Quagliarella che Matri. Il primo, fra l’altro, paga un litigio con Alessio dopo Milan-Juventus, e quindi potrebbe essere il prescelto per lasciare Torino, dopo essere stato praticamente dimenticato da Conte. Proprio dal Milan inoltre arriva l’idea Pazzini, passato in pochissimo tempo da colpo di mercato a elemento di troppo del folto attacco rossonero.

Ma non finisce qui, il Genoa infatti è vicinissimo a Floro Flores, e con Borriello titolare potrebbe lasciar partire Immobile, così come la Lazio valuta l’addio di Floccari. Meno ambiti, ma comunque da citare, Bianchi e Zarate, il primo al centro di un caso contrattuale con il Torino, il secondo definitivamente scaricato dalla Lazio. Le idee per Macia e Pradè non mancano, ma la sorpresa con la coppia di mercato della Fiorentina è sempre in agguato. Basta aspettare e saper cogliere le occasioni.

[Francesco Cianfanelli – Fonte: www.violanews.com]