Serie B – Il punto della situazione sui ripescaggi

 

Serie B 2018/2019Cresce l’attesa sul verdetto definitivo che decreterà il numero delle squadre di cui sarà composta la Serie B 2018/2019. La sentenza è prevista per la giornata di domani.

ROMA – Inizialmente prevista per lo scorso venerdì, la tanto attesa sentenza sui ripescaggi del campionato cadetto dovrà attendere altre ventiquattro ore. Infatti, nella giornata di domani il Collegio di Garanzia del Coni, come confermato dal tweet del presidente dell’organismo Franco Frattini, comunicherà se tornare al vecchio format, che comprendeva ventidue squadre, e quindi ricorrere ai ripescaggi, oppure se proseguire con le diciannove che lo scorso 24 agosto hanno dato il via alla Serie B 2018/2019. Inoltre ci sarebbe un altra pista, ma difficilmente percorribile, che porterebbe al ripescaggio di ben cinque squadre, formando quindi un campionato a ventiquattro squadre come nella stagione 2003/2004.

Al momento, l’ipotesi più accreditata è rappresentata dal vecchio e consueto format a ventidue squadre. Come riportato da SportMediaset, in caso di ripescaggi il Siena avrebbe il posto assicurato sia nel caso in cui il Coni confermasse la presenza in graduatoria di Novara e Catania, nonostante entrambe abbiano subito delle penalizzazioni per illecito sportivo nelle passate stagioni, sia se venisse accolto il ricorso di Ternana e Pro Vercelli che escluderebbe dalla graduatoria proprio Novara e Catania per le suddette penalizzazioni. L’amministratore delegato del Catania, Pietro Lo Monaco, si è espresso così in merito alla questione: “Penso che il presidente Franco Frattini stia capendo che non è semplice negare al Catania una B sacrosanta perché vorrebbe dire andare contro la legge. Nell’udienza di venerdì scorso abbiamo esposto bene tutto e tutelato i nostri interessi. Adesso ci aspettiamo una decisione che rispetti le regole e non voglio pensare che si costruiscano strane congetture in queste ore che ci separano dalla sentenza del CONI”.

In attesa rimangono anche la Virtus Entella, retrocessa in Serie C tramite i playout, che ha chiesto il ripescaggio per via del caso legato al Cesena e l’Avellino. Da ciò deriva l’ipotesi di un campionato a ventiquattro squadre, seppur resta minima la possibilità di vedere almeno una tra Virtus Entella ed Avellino nel campionato cadetto. La situazione è ai limiti del surreale, ma domani sera arriverà finalmente il verdetto definitivo sulla Serie B 2018/2019.