Serie C 2020/2021: il punto della situazione dopo undici giornate

66

Serie C 2020/2021

Dopo due mesi dall’inizio dei tre gironi del campionato di Serie C analizziamo le classifiche, tra conferme, delusioni e sorprese

Il campionato di Serie C, suddiviso in tre gironi, annovera numerose squadre blasonate con passati, anche molto recenti, nel calcio che conta. Quest’anno alcune sorprese stanno stravolgendo equilibri e pronostici ma solo il campo potrà dire chi sarà più meritevole di promozione alla fine della stagione calcistica. Riguardo l’attuale stagione 2020/2021 vediamo come è la situazione dei tre gironi, per capire se i pronostici precampionato siano stati confermati o meno.

Girone A

Girone contraddistinto da numerose squadre blasonate che è caratterizzato da un sostanziale equilibrio in questi primi mesi dall’avvio del torneo. Sempre più Renate in vetta. Nel big match di Novara i padroni di casa, passati in vantaggio al 48′ con Buzzegoli sono stati sconfitti per 2-1 dal Renate che ha trovato il goal-vittoria al 92′ con Galuppini. Il Como cade in casa con la Pro Vercelli che si porta a quota 20 punti con un ritardo di due lunghezze dalla testa. Il Pontedera super con un rocambolesco 2-3 il Giana Erminio. Ancora una vittoria fuori casa questa volta del Lecco sul Grosseto così come quella dell’Albinoleffe sulla Pro Patria raggiunta con il goal del definitivo 1-2 realizzato da Manconi. Prima gioia stagionale per l’Olbia vittoriosa in trasferta con la Pistoiese. Infine, l’Alessandria, grazie ad Arrighini ha vinto contro il Piacenza che rimane a 9 punti.

CLASSIFICA: Renate 22, Pro Vercelli 20, Carrarese 19, Lecco 18, Pro Sesto 17, Alessandria 17, Pontedera 16, Pro Patria 15, Albinoleffe 15, Grosseto 14, Novara 14, Como 13, Juventus U23 13, Livorno 13, Pergolettese 12, Pistoiese 9, Piacenza 9, Giana Erminio 7, Olbia 7, Lucchese 2

Girone B

Pareggio a reti inviolate tra Carpi a Perugia, con gli umbri che possono comunque vantare sette risultati utili consecutivi. Pari anche tra Gubbio e Virtus Verona che non vanno oltre l’1-1 maturato nel primo tempo. Prova di forza per la capolista Padova che schianta il Matelica per 3-0. Nel Monday night di Serie C Mantova e Modena hanno pareggiato 0-0 con gli ospiti che si sono portati a -3 dalla vetta. Sempre nella parte alta della classifica, torna al successo la Feralpisalò che si porta a quota 20 punti. L’acceso derby di giornata è andato al Cesena che non ha fatto sconti al Ravenna vincendo tra le mura di casa con l’ampio risultato di 4-0 con doppietta di Ardizzone e goal di Ciofi e Koffi.

CLASSIFICA: Padova 23, Sudtirol 22, Perugia 21, Modena 20, Feralpisalò 20, Carpi 18, Matelica 17, Cesena 17, Triestina 17, Sambenedettese 16, Virtus Verona 15, Mantova 14, Legnago 12, Imolese 12, Fermana 9, Ravenna 9, Vis Pesaro 8, Gubbio 7, Fano 5, Arezzo 3.

Girone C

La Ternana ha trionfato anche sul Bari col risultato di 1-3 mettendo in atto una vera e propria fuga nonostante siano passate solo poche giornate e mettendo in luce tutti i limiti della compagine pugliese. Mattatore del match è stato sicuramente Partipilo autore di due reti. L’undici di Lucarelli si porta così a 7 lunghezze di margine da Bari e Teramo che però hanno giocato meno partite. Proprio il Teramo, grazie alla marcatura di Ilari ha superato di misura il Catania. Gli etnei attraversano una crisi nera con un punto nelle ultime quattro sfide.  A quota 13 punti troviamo il Foggia che ha vinto sulla Cavese con il rigore trasformato da Curcio. Turris-Juve Stabia e Francavilla-Catanzaro si dividono la posta in palio con un pari per parte. Comincia ad accorciare le distanze dalla parte alta della classifica il Palermo, alla seconda vittoria consecutiva, ultima delle quali con la Paganese.

CLASSIFICA: Ternana 27, Teramo 20, Bari 20, Turris 16, Catanzaro 16, Avellino 15, Juve Stabia 14, Foggia 13, Vibonese 12, Paganese 10, Catania 9, Palermo 9, Monopoli 9, Potenza 9, Virtus Francavilla 9, Bisceglie 7, Viterbese 7, Casertana 6, Cavese 5

Articoli correlati