Serie D, Alma Juventus Fano-Trastevere 1-0: cronaca, risultato e tabellino

15
giordano fioretti contro fano
Giordano Fioretti in azione contro il Fano – foto Romani

FANO – Si interrompe dopo cinque risultati utili consecutivi la striscia positiva del Trastevere, sconfitto di misura a Fano nella ventinovesima giornata del girone F. La squadra di Mazza gioca meglio nel primo tempo e impegna in più di una circostanza Tzafestas. L’estremo difensore dei marchigiani è provvidenziale al 22′, sulla botta di Fioretti e viene graziato da Sannipoli al 27′, col centrocampista che fa tutto bene in area ma perde il tempo giusto per liberarsi al tiro da buona posizione. Nel finale di frazione Macrì ruba palla a Del Rosso ma è defilato e Tzafestas riesce a chiudergli lo specchio. Nella ripresa i marchigiani alzano il baricentro e trovano il gol alla prima vera occasione: è il 58′ quando Scoppa batte una punizione dalla trequarti e trova la deviazione di testa vincente di Vavassori. La reazione trasteverina è veemente ma non sempre lucida e le occasioni arrivano soprattutto su palle inattive. Al 61′ Lo Porto manda alto di testa sugli sviluppi di un corner, venti minuti dopo è Fioretti a tentare la via aerea ma Tzafestas para centralmente e nel finale Pasqualoni, servito da Proia su punizione, sfiora il palo con il portiere ormai imbattuto. Nel meezzo c’è anche spazio per un grande intervento di Semprini sulla conclusione ravvicinata di Vavassori all’83’. Il Fano vince e torna a sperare nella salvezza diretta, il Trastevere viene scavalcato al secondo posto dal Tolentino, corsaro a Notaresco.

TABELLINO

ALMA JUVENTUS FANO-TRASTEVERE 1-0

ALMA JUVENTUS FANO: Tzafestas, Zanolla, Del Rosso (44’st Manè), Likaxhiu, Vavassori, Karkalis, Varriale (44’st Serges), Scoppa, Casolla (18’st Broso), Tortori (25’st Trillò), Zanni (40’st Ricci). A disp. Stefanelli, Tomassini, Palazzo, Esposito. All. Catalano

TRASTEVERE: Semprini, Ilari (25’st Cervoni), Laurenzi, Massimo (18’st Proia), Pasqualoni, Lo Porto, Sannipoli, Crescenzo, Fioretti, Macrì, Lapenna (18’st Corsetti). A disp. D’Alessandro, Giordani, Calderoni, Cats, Madeddu, Valentini. All. Mazza

ARBITRO: Lipizer di Verona
ASSISTENTI: Antonicelli di Milano – Annoni di Como

Rete: 13’st Vavassori

Ammoniti: Varriale, Scoppa, Tortori, Zanni, Massimo, Crescenzo, Macrì.

Recupero: 6’st

POST PARTITA

L’analisi del tecnico del Trastevere, Mauro Mazza, al termine della gara persa di misura in casa del Fano: «Meritavamo di andare al riposo in vantaggio, abbiamo avuto un paio di situazioni con Fioretti e Macrì da sfruttare meglio. Avevamo preso bene il campo e avevamo il possesso nella loro metà campo senza mai rischiare nulla. Nella ripresa loro sono entrati in campo con più determinazione, noi ci siamo fatti trovare impreparati su una situazione che conoscevamo benissimo perché sapevamo che il Fano avrebbe provato a sfruttare le palle inattive. Una volta sotto, abbiamo provato a recuperare ma l’abbiamo fatto in maniera un po’ disordinata, qualche occasione l’abbiamo costruita ma non siamo stati lucidi». Non è la prima volta, in questa stagione, che il Trastevere non riesce a capitalizzare la mole di gioco prodotta e torna a casa con meno punti di quanti avrebbe meritato di conquistare: «Queste sono partite che vivono sugli episodi, magari vai in vantaggio nel primo tempo e si presenta tutta un’altra gara come sviluppo. Alla fine quello che raccogli è ciò che meriti. I risultati delle ultime partite sono frutto di episodi, questo è un girone estremamente equilibrato e l’abbiamo capito quasi subito. Anche le squadre che stanno lottando per la salvezza, come il Fano, hanno tanta qualità e meriterebbero posizioni di classifica diversa. C’è da lottare sempre, contro ogni avversario e fino all’ultimo minuto di recupero».