Le squadre partecipanti a Russia 2018: alla scoperta del Senegal

910

Senegal calcio rosa partite qualificazione girone Russia 2018

La presentazione della Nazionale senegalese in vista del Mondiale: il cammino della squadra, la rosa, il calendario, le statistiche e le possibilità di qualificazione

MOSCA – Prosegue il nostro lungo viaggio che ci porterà ad analizzare ogni Nazionale partecipante al Mondiale di Russia in programma dal 14 giugno al 15 luglio. Oggi andiamo alla scoperta dei segreti e delle qualità della rappresentativa senegalese.

  1. Il cammino della Nazionale
  2. La rosa con i suoi Top-Player
  3. Il calendario degli incontri
  4. Curiosità e statistiche
  5. Dove può arrivare

Il cammino della Nazionale

Grazie alla vittoria per 2-0 a Polokwane contro il Sudafrica, gara ripetuta a distanza di un anno dopo le prove della combine organizzata dall’arbitro ghanese Lamptey, poi radiato, il Senegal si è piazzato terzo nel girone di qualificazione africano, alle spalle di Nigeria ed Egitto. Dopodichè, nelle amichevoli di preparazione al Mondiale di Russia, ha ottenuto due pareggi: con l’Uzbekistan (1-1) e con la Bosnia-Erzegovina (0-0).

La rosa con i suoi Top-Player

Il Commissario Tecnico Aliou Cisse ha comunicato la lista dei convocati per la spedizione in Russia:

Portieri: Abdoulaye Diallo (Rennes), Alfred Gomis (SPAL), Khadim Ndiaye (Horoya)
Difensori: Lamine Gassama (Alanyaspor), Saliou Ciss (Valenciennes), Kalidou Koulibaly (Napoli), Kara Mbodii (Anderlecht), Youssouf Sabaly (Bordeaux), Salif Sane (Hannover), Moussa Wague (Eupen)
Centrocampisti: Idrissa Gueye (Everton), Cheikhou Kouyate (West Ham United), Alfred Ndiaye (Wolverhampton), Badou Ndiaye (Stoke City), Cheikh Ndoye (Birmingham City), Ismaila Sarr (Rennes)
Attaccanti: Keita Balde (Monaco), Mame Biram Diouf (Stoke City), Moussa Konate (Amiens), Sadio Mane (Liverpool), Mbaye Niang (Torino), Diafra Sakho (Rennes), Moussa Sow (Bursaspor).

L’elemento di punta è l’ala del Liverpool Sadio Mané, fresco protagonista della finale di Champions League. Ma non vanno dimenticati l’attaccante ex Lazio Keita Balde, ora al Monaco, i centrocampisti Idrissa Gueye dell’Everton e  Cheikhou Kouyaté del West Ham e il difensore del Kalidou Koulibaly. Oltre a Koulibaly sono due i calciatori convocati che mlitano nel calcio italiano. Si tratta del portiere della Spal Alfred Gomis e dell’attaccante del Torino Mbaye Niang.

Il calendario degli incontri

I “Leoni della Teranga” sono stati inseriti nel Gruppo H insieme a Colombia, Giappone e Polonia. Esordirà il 19 giugno alle ore 17 allo Spartak Stadium di Mosca contro la Polonia. Sfiderà poi il Giappone all’Arena di Yekaterinenburg il 24 giugno alle ore 17 e la Colombia il 28 giugno alle ore 16 a Samara.

Curiosità e statistiche

La Nazionale senegalese si è formata nel 1960, dopo che il Paese aveva ottenuto l’indipendenza dalla Francia. Nel suo palmares figurano dodici patecipazioni alla Coppa d’Africa (miglior piazzamento il secondo posto nel 2002) e una sola partecipazione ai Mondiali. Avvenne nel 2002 quando riuscì ad arrivare ai quarti di finale.

Dove può arrivare

Il Gruppo G è forse il più equilibrato in assoluto tra tutti e gli otto gironi. Sulla cartaPolonia e Colombia sembrerebbero le favorite a passare il turno ma Seneigal ha tutte le carte in regola per giocarsi la qualificazione alla fase successiva.

Articoli correlati