Tim Cup, Guidolin: “Ci è mancato l’episodio vincente”

Oggi abbiamo disputato una bella partita sotto ogni punto di vista. Abbiamo costruito molto e raccolto niente – commenta laconico mister Guidonin al termine di Udinese-Fiorentina -. Provo un grande rammarico e una sincera amarezza. Sentimenti simili a quelli seguiti all’eliminazione in Champions League contro lo Sporting Braga”.

Che cosa è mancato all’Udinese per superare il turno?

“L’episodio vincente che, invece, ha favorito la Fiorentina. La mia squadra ha giocato un’ottima gara. Bisogna accettare il verdetto del campo”.

Che impressione le ha fatto Muriel?

“Bisogna pazientare col colombiano. E’ un diamante grezzo, una pietra preziosa, ma prima che diventi un campione ci vuole tempo. Deve dare vivacità quando entra e fornire qualcosa in più ma non dimentichiamoci che è fermo da quattro mesi”.

Come le è sembrato l’ex Cuadrado?

“Sappiamo che negli spazi può diventare devastante. E’ un ragazzo ricco di talento e qualità”.

Un’altra nota lieta è stata la prova di Gabriel Silva.

“Sono molto soddisfatto del brasiliano. E’ un ragazzo serio che ha sempre lavorato sodo e non ha mai detto una parola sbagliata. L’ho visto fare due recuperi eccezionali”.

Adesso rimane solo il campionato…

“E non è poco. Ci sono 13 squadre invischiate in un torneo molto equilibrato. Dobbiamo tenere gli occhi spalancati per tenerci lontano dai pericoli. Il nostro obiettivo rimangono i 40 punti”.

Con una gara ancora da disputare come descriverebbe il 2012 dell’Udinese?

“Meraviglioso”.

[Sito Ufficiale Udinese Calcio – Fonte: www.udinese.it]