Top 11, dodicesima giornata: super Quagliarella, si risveglia Denis, sorpresa Dybala

188

Nella giornata della sorprendente Fiorentina che sbanca San Siro, della Lazio che piega la Roma nel derby e dell’Atalanta che ferma la corsa dell’Inter, bottino record di punti per Fabio Quagliarella che ricambia nel migliore dei modi la fiducia accordata dal mister e da tutti i fantallenatori che l’hanno scelto in squadra. Complice un Pescara distratto in difesa e “delicato” nelle marcature, la punta bianconera ha potuto realizzare una tripletta con gol di pregevole fattura, un pò come tutte le sei marcature della Juventus contro il mal capitato Perin, che in questa giornata non ha potuto fare l’eroe ma la “vittima sacrificale”. Come di consueto andiamo a sfogliare, ruolo per ruolo, ai migliori della settimana.

PORTIERI – Voto migliore va ad Andujar con un 7 e nessuna rete al passivo contribuendo a far uscire indenne il Catania dal difficile campo di Cagliari. Bravi anche Mirante e Pegolo che hanno tenuto sullo 0-0 la delicata sfida tra Parma e Siena. C’è lo zampino anche di Consigli nel successo dell’Atalanta contro l’Inter: 6.5 e due reti subite.

DIFENSORI – Su tutti l’inaspettata doppietta di Angella in Chievo-Udinese 2-2. Per lui un bel 7.5 in pagella oltre ai bonus del gol e del migliore della sua squadra. Nella sfida anche Andreolli difensore in gol e un 6.5 in pagella. Determinanti per il successo delle rispettive squadre sono stati Mesto in Genoa-Napoli e D’Ambrosio in Torino-Bologna. Nel primo caso il giocatore ha sia realizzato un gol che un assist, contribuendo in modo determinante all’inversione dell’esito della gara con i campani che nel finale hanno dilagato; nel secondo il giocatore granata ha realizzato una rete di estrema importanza perchè vale 3 punti d’oro in classifica in uno scontro diretto. Niente gol ma assist per Antonelli e Peluso, entrambi con il 6.5 in pagella. 7 e prestazione da incorniciare per Rodriguez della Fiorentina che ha dimostrato ancora una volta che il reparto viola adesso è pronto per la sfida di “alta quota”.

CENTROCAMPISTI – Due bianconeri tra i migliori della settimana: Asamoah e Vidal, entrambi a segno all’Adriatico. Giocatori chiave per le rispettive squadre sono stati Borja Valero e Aquilani per la Fiorentina, Bonaventura per l’Atalanta (che conferma così di essere un giocatore da serie A e di meritare un posto fisso tra i titolari). Nella Lazio Candreva e Mauri determinanti con i loro gol mentre Hernanes, pur senza bonus, si porta a casa un bel 7,5. Hamsik mette lo zampito nel successo in rimonta del Napoli con una rete mentre non cambiano le sorti dell’incontro le reti di Guarin per l’Inter e Cascione per il Pescara. Da sottolineare in chiave assist la prova di Brienza con due servizi vincenti mentre quello di Santana è di straordinaria importanza perchè manda in gol il Toro, nell’azione che decide il match.

ATTACCANTI – Scatenato con la sua tripletta Quagliarella che castiga oltremodo i malcapitati giocatori del Pescara: per lui bonus su bonus dall’8,5 del voto a migliore in campo, gol decisivo e bonus vittoria di squadra. Doppiette molto preziose per Denis e Dybala: nel primo caso torna sbloccarsi il bomber neroazzurro confermando la squadra di Colantuono ben attrezzata per poter puntare a qualcosa di più della salvezza; nel secondo il giovane attaccante rosanero non fa rimpiangere l’assenza di Miccoli regalando il sorriso a Gasperini e company, condannando all’ennesima sconfitta la Samp che dopo una partenza a razzo, non riesce più a riprendersi. Firme d’autore sono di Cavani, Klose e Lamela nel derby, Giovinco e dei giovani ex Pescara, Immobile ed Insigne che hanno fatto 1-1 nella loro sfida personale. Prosegue la striscia positiva di Palacio che sembra sempre più integrato nel 4-3-3 di Stramaccioni mentre torna al gol Paloschi dopo la lunga assenza per infortunio. Nella Fiorentina squillo per El Hamdaoui: che sia arrivato anche il suo momento di gloria?

TOP 11 DELLA DODICESIMA GIORNATA:

                                     Andujar

             Angella – D’Ambrosio – Mesto

Brienza – Borja Valero – Hamsik – Bonaventura

              Quagliarella – Denis– Dybala

Articoli correlati