Torino – Genoa 0-0: un punto a testa e poche emozioni

1771

Torino Genoa cronaca diretta live risultati in tempo reale

La partita Torino – Genoa del 13 febbraio 2021 in diretta: pari a reti inviolate  e senza sussulti. Un punto per uno, che serve più al Genoa mentre i granata devono tornare a vincere per uscire da una situazione complicata

La cronaca con commento minuto per minuto

 

La redazione di calciomagazine.net ringrazia per l'attenzione e dà appuntamento a Napoli - Juventus e agli altri prossimi live. Buon proseguimento di giornata a tutti!

SECONDO TEMPO

48' finisce qui, sullo 0-0 al termine di una partita che non si é mai sbloccata. Quarto pareggio su quattro gare per la squadra di Nicola, che ora però deve cominciare a vincersi per usicre da una situazione complicata

46' Punizione da buona posixione per il Torino per un fallo ai danni di Belotti. La batte malissimo Verdi che sciupa l'occasione di regalare tre punti alla sua squadra

44' saranno tre i minuti di recupero

43' fallo di Czyborra su Baselli

43' fallo di Linetty su Strootman.. Gioco fermo perché il granata é rimasto a terra

40' giallo anche per Izzo per intervento falloso ai danni di Strootman

38' una azione, quella precedente, che ha comunque impensierito il Torino che non puo minimamente permettersi di non fare punti. un punto serve a poco ma comunque muove la classifica ed é una iniziezione di fiducia per il morale

36' Occasione Genoa! Traversone di Zappacosta al termine di un contropiede perfetto. Palla che arriva a Pjaca che prova un tiro centrale e poco potente che non va a impensierire minimanmente Sirigu

34' cartellino giallo per Bremer per una entrata dura da dietro.

33' altro cambio per Nicola. Dentro Murru al posto di Ansaldi. Entra anche Linetty al posto di Rincon

32' nel Genoa altra sostituzione: dentro Pjaca per Destro

29' traversone di Belotti per Zaza ch escivola e non raggiunge la palla. Può tranquillamente allontanarla la difesa del Genoa

25' doppio cambio nel Torino: dentro Baselli al posto di Lukic e Verdi al posto di Zaza

21' priva a calciare in porta Lukic, la palla attraversa tutta l'area ma finisce sul fondo

19' fase di possesso palla del Genoa che sembra accontentarsi di portare a casa un punto

15' siamo arrivati  a 2/3 della partita e ancora si contano sulle punta delle dita di una mano i tiri in porta

13' ammonito Goldaniga per aver trattenuto Belotti che stava tentando una ripartenza.  Batte la punizione Belotti dai trenta metri. Palla alta sopra la traversa.

12' sullaci prova Ansaldi con una conclusione dal limite: blocca Perin sicuro!

10' Occasione Genoa! Prova la conclusione dalla distanza Zappacosta ma colpisce la base del palo!

8' corner per il Genoa per una devizione di Nkoulu. Sugli sviluppi del corner c'é la ripertenza del Torino con Belotti che, alla fine, non riesce a passare la palla a Zaza

5' buona iniziativa di Ansaldi che riesce a mettere la palla in mezzo. per la testa di Belotti. Determinante l'intervento di Goldaniga che allontana la palla. Si salva ancora una volta la difesa del Genoa

3' gioco fermo perché Zaza é rimasto a terra in piena area. L'arbitro non ha avisto alcuna irregolarità, probabilmente si é fatto male nel tentativo di scartare Masiello

2' ripresa iniziata con un ritmo diverso e con le squadre più aggressive

1' si riparte! inizia il secondo tempo di Toro-Genoa

1' nel Genoa dentro Shomurodov al posto di Pandev

PRIMO TEMPO

47'Pasqua manda le squadre negli spogliatoi sul risultato di 0-0 al termine di un primo tempo senza gol ne emozioni

44' annunciati due minuti di recupero

44' corner per il Terino; é stato Czyborra a toccare pr ultimo la palla. Sugli sviluppi del calcio d'angolo Izzo colpisce al volo la palla ma cl'arbitro aveva fischiato un fallo su Radovanovic

42' primo tiro in porta del match! Czyborra prova a ripetere quanto fatto a Crotone ma non ci riesce per l'opposizione coi piedi da parte di Sirigu!

39' fallo di Belotti su Radovanovic

38' ammonito Rovella per un intervento falloso su Ansaldi

36' calcio d'angolo in favore del Genoa per la deviazione di Izzo su un tiro diCzyborra. Batte il corner Zajc ma Belotti, arretrato in difesa,  allontana la palla

34' doppo fallo di Czyborra , prima su Nkoulou e poi su Izzo

32' cross per Ansald che riesce ad eludere l'intervento di Masiello ma commette fallo su Goldaniga

28' intervento falloso di Rovella ai danni di Lukic. Ansaldi batte la punizone sul secodno palo, dopo che una volta l'arbitro aveva fatto ribattere, ma Goldaniga spazza via la palla

27' tocco di Belotti per Zaza ma si alza la bandierina del fuorigioco. Torino comunque avanti per la seconda volta nel giro di un minuto

26' Belotti deruba della palla Radovanovic e si invola da solo verso la porta; Goldaniga resce ad anticiparlo in extremis e ad allontanare la palla! E' la prima vera azione pericolosa della partita!

24' ci stiamo avvicinando alla metà della prima frazione di gioco e ancora non si é visto nessun tiro nello specchio della porta

22' batte la punizione Zajc, che non da tanta forza al ttiro e non riesce a superare la barriera

21' intervento falloso di Nkoulou ai danni di Pandev. Punizione per il Genoa da buona posizione

18' nuovo assetto tattico per il genoa con Goldaniga sulla destra e Masiello a sinistra. Per Criscito giornata da dimenticare perchè in soli sedici minuti di gioco ha rimediato una ammonizione e un infortunio

17' nel Genoa entra Goldaniga al posto di Criscito e si fregia anche della fascia di capitano

16' Criscito si siede di nuovo in mezzo al campo, dolorante alla caviglia: il Capitano da forfait

14' Criscito si rialza ma probabilmente non riuscirà a rimanere in campo. Si riprende a giocare

13' si é fatto male Criscito in occasione di un contrasto con Zaza. Il giocatore resta a terra

12' verticalizzazione per Belotti, che si trova a lottare con Rovella. Poi finisce per perdere l'equilibrio e anche il controllo della palla, che sfila sul fondo

9' ammonito Criscito che non ha trovato il pallone e ha commesso fallo entrando dritto sulle gambe di Lukic. Batte la punizione Ansaldi e sugli sviluppi dell'azione Czyborra passa la palla indietro a Perin

8' contina la fase di studio tra le due squadre

7' rimessa laterale favorevole al Genoa dopo che Ansaldi, anticipando Zappacosta, ha messo la palla fuori

6' cross di Zappacosta, Destro colpisce al volo la palla ma la impatta male e questa finisce sul fondo senza destare la minima preoccupazione a Sirigu

5' Pasqua fischia la punizione in favore del Torino dopo una trattenuta di Zappacosta ai danni di Ansaldi

4' si riprende a giocare e si riprende da dove si era rimasti ossia dal possesso palla del Torino

4' gioco fermo perché Belotti é rimasto a terra dopo uno scontro con Radovanovic

3' in evidenza a centrocampo Mandragora, uno degli ex di partita assieme a Izzo, Rincon e Ansaldi

2' possesso palla del Torino in queste prime battute di gioco. La squadra granata comunque non é ancora riuscita a superare la metà campo perché il Genoa é ben schierato

1' partiti!

Il Genoa contro la tradizione perche il Torino ha vinto tutte le ultime sei partite di Serie A contro il Grifone. Quest'anno però la squadra di Ballardini sta attraversando un gran momento di forma

Le squadre sono in campo

Un cordiale buon pomeriggio a tutti i lettori collegati per vivere insieme alla redazione di calciomagazine.net ogni emozione di Torino-Genoa

orino (3-5-2): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Bremer; Singo, Rincon (st 34′ Linetty), Mandragora, Lukic (st 26′ Baselli), Ansaldi (st 34′ Murru); Zaza (st 26′ Verdi), Belotti. A disposizione. Milinkovic-Savic, Ujkani, Buongiorno, Lyanco, Rodriguez, Vojvoda, Gojak, Bonazzoli. Allenatore. Nicola

Genoa (3-5-2): Perin; Masiello, Radovanovic, Criscito (pt 18′ Goldaniga); Zappacosta, Strootman, Rovella, Zajc, Czyborra; Pandev (st 1′ Shomurodov), Destro (st 32′ Pjaca). A disposizione: Marchetti, Zapata, Scamacca, Behrami, Portanova, Ghiglione, Melegoni, Onguene, Pellegrini. Allenatore: Ballardini

Ammonizioni: Criscito, Rovella:

Recupero: 2' nel primo tempo

Presentazione della partita

TORINO –  Sabato 13 febbraio, allo stadio “Olimpico-Grande Torino”, é in programma Torino – Genoa, anticipo della ventiduesima giornata del campionato di Serie A 2020/2021. Calcio di inizio previsto per le ore 15. Una sfida tra due squadre che dopo il cambio di allenatore si ritrovano a vivere una seconda vita. Si gioca regolarmente nonostante la neve caduta su Torino nelle scorse ore.

I padroni di casa sono reduci dalla rimonta alla Gewiss Arena contro l’Atalanta dopo essere andati sotto di tre reti e in classifica ora sono diciassettesimi con 16 punti,  frutto di 2 vittorie, 10 pareggi e 9 sconfitte. Una posizione ancora molto preoccupante nonostante nelle ultime cinque gare di campionato abbiano collezionato 4 pareggi e 1 sconfitta, realizzando 6 gol e subendone 8; non vincono, però, dallo scorso 3 gennaio quando si imposero per 0-3 in quel di Parma. La squadra di Nicola subisce troppi gol: finora 41, con una media di 1,95 a partita, che la rendono migliore solo del Crotone che é il fanalino di coda del torneo. Le reti realizzate sono state 42 ma spesso, come é accaduto a Bergamo, sono servite soltanto per rimontare svantaggi.

A dirigere la gara sarà Fabrizio Pasqua della sezione di Tivoli, coadiuvato dagli assistenti di linea Damiano Di Iorio e Mastrodonato della sezione di Molfetta, mentre il quarto uomo sarà La Penna di Roma 1. Alessio Tolfo, inizialmente designato come Assistente n. 1, sarà impiegato come AVAR.. I precedenti del fischietto laziale col Genoa  sono sette con il bilancio, per i rossoblu, di 1 vittoria, 2 pareggi, 3 sconfitte), ma la prima in questa stagione 2020/21. Secondo arbitraggio stagionale, invece scontro per il Torino dopo quello nella gara contro il Bologna terminata con un pareggio. Negli altri sei incroci precedenti con Pasqua hanno prareggiato tre volte, vinto due e perso soltanto contro il Milan in Coppa Italia.

Le dichiarazioni dei tecnici alla vigilia

Nella consueta conferenza stampa della vigilia, Davide Ballardini, tecnico del Genoa, ha detto che quella con il Torino sarà una partita da affrontare come si é fatto finora con tutte le altre: con qualità,  serietà, spessore umano e tecnico.  Finora il Genoa ha dimostrato che a quello che si dice e si pensa, seguono i fatti nel quotidiano. E i fatti sono che questi ragazzi ce la mettono tutta dal lunedì alla domenica.  Del Torino ha detto che “è una squadra che ha grandissimo spessore tecnico e fisico. E’ una squadra che anche prima dell’arrivo di Nicola ti faceva vedere quanto era forte. Ora sono un po’ più continui nel fare la partita e vedi tutto il loro valore”.

Davide Nicola, ex giocatore ed allenatore del Genoa, che ha portato alla salvezza alla fine della scorsa stagione,  ha sottolineato che sarà una partita difficile ma si dovrà cercare di giocarla. I rossoblù stanno tenendo un ritmo da Champions League e la sua squadra, per tener loro tesata, dovrà fare ciò che é stato preparato in settimana, senza pensare troppo. La volontà di crescere nei suoi c’é; seguono un programma di step incrementale, cercando di migliorare e inserire qualcosa che manca passo dopo passo, settimana dopo settimana.

La presentazione del match

Non vale per i granata il fattore campo visto che in casa hanno conquistato soltanto 6 punti. Sono invece 10 i punti conquistati in trasferta dal Genoa, che si presenta all’appuntamento dopo aver vinto a Marassi per 2-1 contro il Napoli, grazie alla doppietta realizzata del redivivo Goran Pandev, e con un undicesimo posto, a pari merito con Udinese, Bologna e Benevento, a quota 24 punti, frutto di 6 vittorie, 6 pareggi e 9 sconfitte; 24 reti realizzate e 31 subite. Il Grifone é indubbiamente una delle squadre più in forma del momento visto che negli ultimi cinque match ha ottenuto 1 pareggio e 4 vittorie, segnando 8 reti e subendo un sol gol; dall’avvento in panchina di Ballardini al posto di Maran sono la terza squadra ad aver fatto più punti, dietro soltanto a Juventus e Milan. Sono 97 i precedenti tra e due compagini, con il bilancio di 39 vittorie del Torino, 28 pareggi e 27 affermazioni del Grifone. Per trovare l’ultima vittoria in trasferta dei rossoblu a Torino bisogna risalire fino al 24 maggio del 2009 quando si impose per 3 a 2 grazie alla doppietta del “Principe” Diego Milito: una curiosità, a quell’incontro prese parte l’attuale capitano dei rossoblù Mimmo Criscito Pronostico nettamente a vantaggio dei granata con vittoria quotata a 2.00.

QUI TORINO – Davide Nicola dovrà rinunciare all’infortunato Vojvoda mentre spera di recuperare entro sabato l’altro ex Sanabria, risultato positivo al Covid. Dovrebbe optare per il modulo 3-5-2 con Sirigu in porta e difesa formata da Bremer, Lyanco e Izzo. Dal suo arrivo in panchina Nicola ha sempre cambiato la difesa per conoscere tutti e per coinvolgere tutti nel raggiungimento dell’obiettivo finale.Ora sembra però aver trovato il trio ideale: a Bergamo Izzo ha confermato di essersi ritrovato favoendo anche le rete del 3-2, Nkoulou é tornato in campo al meglio dopo oltre due mesi, vista l’esclusione di Giampaolo, mentre Bremer é andato addirittura in gol. A centrocampo gli ex rossoblu Mandragora e Rincon con Lukic; sulle fasce Singo e Ansaldi, quest’ultimo i vantaggio su Murru. Davanti dovrebbe essere confermata la coppia Belotti-Zaza.

QUI GENOA –  Ballardini tenta il recupero di Shomurodov, Pjaca e Masiello: esclusi dai convocati in occasione della partita con il Napoli per acciacchi di diversa natura sono sulla via del recupero e puntano a rendersi disponibile per la partita dell’0limpico. Ancora indisponibili, invece, Biraschi, Cassata e Zapata. Mancherà anche lo squalificato Badelj:: in pole position per sostituirlo c’è Rovella che potrebbe garantire copertura e ripartenza insieme a Strootman e Zajc; in alternativa l’inserimento di Behrami o Melegoni nel ruolo di mezzala con l’accentramento di Strootman in cabina di regia. Probabile il consueto modulo 3-5-2 con Perin tra i pali e  davanti a lui Masiello, Radovanovic e Criscito. In cabina di regia Rovella con Zajc e Strootman, arrivato a gennaio e già diventato titolare inamovibile; sulle fasce Zappacosta e Czyborra. In attacco Destro, con i suoi nove gol all’attivo, non si tocca. Il bilancio dell’ex Bologna però, è poco rassicurante perché in 9 gare contro i granata ha trovato il gol solamente una volta quando vestiva la maglia della Roma: riuscirà a sfatare la statistica? Per affiancarlo Ballardini avrebbe  l’idea di una staffetta con Pandev, che dopo la doppietta contro il Napoli merita fiducia, titolare e Shomurodov pronto ad entrare a gara in corso. C’é anche l’alternativa Scamacca.

Le probabili formazioni delle due squadre

TORINO (3-5-2): Sirigu; Bremer, Lyanco, Izzo; Singo, Mandragora, Rincon, Lukic, Ansaldi; Zaza, Belotti. Allenatore: Nicola

GENOA (3-5-2): Perin; Masiello, Radovanovic, Criscito; Zappacosta, Zajc, Rovella, Strootman, Cyzborra; Scamacca, Destro. Allenatore: Ballardini

Dove vedere la partita in tv e streaming

Il match Torino – Genoa, valido per la ventiduesima giornata del campionato di Serie A, si giocherà a porte chiuse in osservanza della normativa anti-Covid. Sarà trasmesso in diretta e in esclusiva su Sky Sport Serie A (canale 202 del satellite, 473 del digitale terrestre). per gli abbonati di Sky, la partita sarà a disposizione in streaming tramite il servizio Sky Go anche sui dispositivi mobili come smartphone e tablet, scaricabile gratuitamente sui principali market store e riservata ai titolari di abbonamento. I nostri lettori avranno a disposizione la diretta testuale di questa partita sul proprio computer e sui principali dispositivi mobili (tablet e smartphone). Dalle ore 15 ci sarà infatti la cronaca sul web con diretta testuale. Un’ora prima circa invece saranno disponibili le formazioni ufficiali e vedere quali sono le scelte dei due allenatori.

Articoli correlati