Udinese-Stade Rennais 2-1: decisivo Armero

UDINE – Nel primo giovedì di coppa della stagione Guidolin si affida al classico e collaudato 3-5-2 con Fabbrini alle spalle di Di Natale unica punta. La prima occasione dell’incontro capita sui piedi di Pitroipa, ma il destro dell’ex attaccante dell’Amburgo si alza sopra la traversa. Al quarto d’ora Antonetti perde per infortunio Mangane, ma non varia l’assetto tattico inserendo Kana Biyik. Passano tre minuti e Dalmat indovina un lancio in profondità col contagiri per Hadji. La punta marocchina affonda in area friulana e infila Handanovic sul primo palo. Di Natale suona la riscossa con un sinistro a giro che lambisce il palo lontano di Costil, ma è il Rennes a sfiorare il raddoppio con Kembo in diagonale. L’Udinese si rivede dopo la mezzora: azione in velocità con perfetta triangolazione Di Natale-Isla- Di Natale e scavetto del capitano che si spegne a fondo campo. Ma è solo il preludio al gol del numero 10 bianconero che si concretizza al 38’. Il lancio di Abdi è perfetto, il diagonale di Totò anche e il megaschermo recita 1-1. Sul finale di tempo Kembo ha sul destro il pallone del vantaggio, ma Handanovic si salva di piede.

All’ingresso in campo Diego Fabbrini scaldai guanti di Costil con una botta da fuori area, ma è il Rennes ad andare ad un passo dal nuovo vantaggio con Hadji. Solo il palo ferma la conclusione a botta sicura dell’attaccante marocchino. A metà ripresa Di Natale lascia il posto a Barreto e Fabbrini ad Asamoah con il conseguente avanzamento di Abdi alle spalle dell’attaccante brasiliano. I bretoni continuano a pungere l’Udinese con le ripartenze e M’Vila non trova la porta per questione di centimetri. I bianconeri si riorganizzano e in un minuto (28’), con Domizzi prima e Badu poi, si vedono negare la gioia del gol dai difensori rossoneri appostati sulla linea di porta. All’82 non ci sono santi a salvare la porta transalpina sul sinistro in diagonale da distanza ravvicinata di Armero. Palo-gol e bianconeri in vantaggio. All’86’ Isla recupera palla a centrocampo e innesca il contropiede di Abdi. Il siluro dello svizzero regala l’illusione del gol al pubblico del Friuli accarezzando l’esterno della rete. I tre minuti di recupero non cambiano le sorti del match e i primi tre punti del girone non si muovono da Udine.

TABELLINO:

UDINESE-STADE RENNAIS 2-1

MARCATORI: 18’ Hadji, 38’ Di Natale; nella ripresa al 37’ Armero

UDINESE (3-5-2): Handanovic; Benatia, Danilo, Neuton (1’st Domizzi); Isla, Doubai, Abdi, Badu, Armero; Fabbrini (24’st Asamoah), Di Natale (21’st Barreto). All: Guidolin.

STADE RENNAIS (4-2-3-1): Costil, Danzè, Mangane (15’pt Kana Biyik), Boya, Mavinga; M’Vila, Tettey; Pitroipa (13’st Boukari), Dalmat, Kembo-Ekoko (25’st Montano); Hadji. All: Antonetti.

ARBITRO: Balaj (Romania)

NOTE: Ammoniti Tettey, Dalmat, Danze, Fabbrini

[Sito Ufficiale Udinese Calcio – Fonte: www.udinese.it]