Vucinic salva Ranieri

255

Uno degli uomini più criticati dall’inzio della stagione – sopratutto dopo gli errori gravi commessi in Supercoppa sempre contro l’Inter – Mirko Vucinic, ha risolto la sfida a favore della Roma praticamente al fischio finale e al fischio finale ha salvato pure Claudio Ranieri.

Il montenegrino è stato abile a raccogliere un cross di De Rossi dalla destra e a battere in tuffo Julio Cesar scatenando l’entusiasmo del pubblico dell’Olimpico di fede romanista. La serie “nera” della squadra di Ranieri si è fermata proprio quando il mister di San Saba ha ritrovato Totti, De Rossi, Riise e Burdisso. Prima vittoria stagionale dei giallorossi e prima sconfitta in campionato dei nerazzurri, con il solo Cagliari, unica formazione imbattuta della Serie A.

Ora la Roma può guardare avanti con la speranza di recuperare il tempo perduto, in campionato e in Champions , e allontanare i fantasmi di una stagione fallimentare.

Ranieri potrà ripartire proprio dalla difesa, autrice in tutti i suoi componenti – Cassetti, Juan, Burdisso e Riise – di una prova maiuscola. Tant’è che per la prima volta in stagione, la Roma ha chiuso il match a porta inviolata.

La vittoria è la medicina giusta ha detto Ranieri per cercare di venire a capo di una situazione che si stava facendo davvero complicata. E adesso non soffermiamoci sui presunti casi della serata:Totti e Adriano. Il primo che non digerito la sostituzione e non ha fatto nulla per nasconderlo, il secondo che si è scaldato per gran parte del secondo tempo e poi è rimasto in campo quando sembrava che dovesse entrare. Quello che conta è aver ritrovato la Roma, non bellissima, ma vogliosissima e concreta. C’è ancora molto da lavorare, Montali ha detto che la Roma è tornata, Ranieri che sta tornando. Bene, teniamo i piedi per terra, ma fateci godere questo momento. Bravi tutti: Ranieri che finalmente ha azzeccato un cambio (non lo faceva da svariati mesi), bravo Vucinic a sapere sfruttare le poche occasioni capitate, bravo Totti finchè è rimasto in campo, bravo Lobont a farsi trovare pronto, bravo Menez a stupire tutti.

[Giulia Spiniello – Fonte: www.vocegiallorossa.it]

Articoli correlati