Boateng, ancora un rinvio… L’Everton rilancia e la posta sale

Kevin Price Boateng, si chiama così il sogno proebito di Claudio Lotito. Un chiodo fisso che tormenta il numero uno del cul biancoceleste che vuole accontentare Edy Reja nel costruire a suo piacimento la Lazio che verrà. Convinto più che mai di spuntarla definitivamente, Lotito non molla la presa ed ha tenuto aperto un filo diretto con il Presidente Preziosi sino a poche ore fa.

Doveva essere oggi infatti, il giorno del grande summit tra Genoa, Lazio e Rogon (società che gestisce il giocatore, ndr), ma l’appuntamento è slittato nuovamente. Il problema stavolta è spuntato in Inghilterra. Il Portsmouth, che detiene attualmente la totalità del cartellino di Boateng ha fatto marcia in dietro rimettendo in discussione l’accordo ormai praticamente raggiunto con il Genoa. Non più 7,5 milioni di euro dunque, così come sebrava ieri in serata, ma almeno un milione in più. Complici nuove sirene mercato, nuovi agguerriti rivali di grifoni ed aquile nell’assalto all’asso tedesco-ghanese. Si tratta dell’Everton, club di Premier che nutre ottimi rapporti con il Portsmouth, e che oggi in mattinata ha contattato i curatori fallimentari della società britannica.

Alzare la posta e rilanciare l’asta, questo l’obiettivo dell’Everton che sta cercando sfilare in extremis l’ogetto dei desideri di Prezisi e Lotito. Un puzzle di complessa soluzione, un enigma che stenta a trovare risposta: Boateng si sta trasformando in una sorta di caso internazionale. Un tira e molla che sta snervando tutti, Genoa compreso, tant’è vero che da ambienti vicini alla società ligure trapela un chiaro malumore, che potrebbe spingere le alte sfere della società ad una repentina uscita di scena dall’affare d’oltremanica. E Lotito? Lui intanto aspetta, ragiona, chiama e discute con il collega e amico Preziosi, mentre tiene aperto un filone diretto con gli inglesi. In ballo c’è un pezzo troppo importante da aggiungere al centrocampo a cui per nulla al mondo il patron della Lazio vorrebbe rinunciare.

La posizione del club biancoceleste è chiara: chiedere in prestito Boateng dopo che Preziosi ha definito l’acquisto del calciatore. La trattativa perciò è da ritenersi ancora aperta, ma le chance di vederla conclusa nel giro d poche ore sono decisamente scemate. Non c’è infatti solo il problema sorto con il Portsmouth, allettato dalle proposte dell’Everton, ma anche la questione relativa all’ingaggio. Le cifre precise non sono note, ma da indiscrezioni trapela che fra il si del giocatore a vestire l’aquila sul petto e lo stallo attuale in cui è impantanata la trattativa, balla quasi mezzo milione di euro. Lotito ha offerto al mediano 1,5 milioni a stagione, ma Boateng ne chiede 2 (nonostante le recenti smentite dell’agente, ndr). Ora tutto torna in ballo, ma con un impedimento in più al buon esito della trattativa sviluppata sull’asse Genova-Roma, una nuova agguerita concorrente chiamata Everton. Si attendono sviluppi e novità. Lo sperano i club interessati, lo desidera Reja che sogna il suo puntello di metà campo e lo vuole Boateng, stufo di aspettare un futuro ancora impalpabile. Ormai è davvero questione di giorni e poi tutto sarà più chiaro.

[Alessandro Zappulla – Fonte: www.lalaziosiamonoi.it]