Catania a Roma con pesanti assenze

Giampaolo ed i suoi uomini arriveranno all’Olimpico con parecchie defezioni ma con grande voglia di invertire il trend negativo fuori casa. Prima della sosta natalizia, il Catania ha vinto la gara interna per 1-0 contro il Brescia ma lontano dal Massimino i siciliani hanno raccolto solo 3 punti sui 21 sinora totalizzati, pareggiando 1-1 nelle sfide contro Milan e Lazio e 0-0 contro la Sampdoria. In classifica sono al posto e vincere a Roma vorrebbe dire finire il girone d’andata con la ciliegina sulla torta di una prima parte di stagione comunque molto positiva. I rossoazzurri dovranno fare i conti con molte assenze: i maggiori problemi sono a centrocampo, viste le indisponibilità di Izco e Biagianti.

Il primo è un giocatore di quantità abbinate a discrete qualità tecniche, mentre il secondo è il regista e la mente della formazione etnea. Giampaolo si affida al modulo 4-1-4-1, che ha dato buoni risultati. Davanti ad Andujar giocheranno Alvarez a destra, vista l’indisponibilità di Potenza, a sinistra ci sarà Marchese, anche se Capuano è tornato in gruppo e potrebbe esser rischiato dal tecnico catanese, i centrali saranno Silvestre e Bellusci, poiché Spolli non sta ancora benissimo. Nel ruolo di mediano basso verrà impiegato l’argentino Carboni, a centrocampo sulla fascia destra ci sarà Gomez, a sinistra ballottaggio Pesce-Llama, mentre a centrocampo accanto a Ledesma, il favorito pare esser Sciacca. In attacco Maxi Lopez è l’unico terminale della squadra. Probabilmente non sarà titolare neanche capitan Mascara, giocatore sempre molto temibile ma non in perfette condizioni fisiche, mentre il giapponese Morimoto, che con la Roma ha un feeling particolare ed Augustyn non sono stati convocati a causa di infortuni precedenti.

[Massimo De Caridi – Fonte: www.vocegiallorossa.it]