Catania, mercato: tra comproprietà e Sosa

CATANIA – Dovranno essere risolte entro le 19 di oggi le compartecipazioni, ovvero gli accordi tra società che, detenendo ognuna la metà del cartellino d’un giocatore, dovranno stabilirne il passaggio dall’una all’altra od il rinnovo delle comproprietà. In mancanza di soluzioni condivise si andrà alle buste, dove la società che offrirà di più s’aggiudicherà il 100% del cartellino.

Il Catania è impegnato su 21 fronti, in gran parte situazioni riguardanti giovani calciatori mandati a farsi le ossa ne campionati minori:

Bica Badan Adrian (SS Cassino), Bortel Milan (Spal), Conti federico (Celao), Falconieri Vito(Ascoli), Lasagna Fabrizio (Paganese), Suarino Cristian (Cassino) sono i nomi più conosciuti nell’ambito giovanile e con buona probabilità rimarranno nell’orbita Catania.

Per quanto riguarda la prima squadra, quasi certo il ritorno di Pesce e la riconferma di Potenza e Marchese. Gazzola con buona probabilità verrà invece ceduto all’Ascoli, dove in comproprietà è stato girato anche Moretti.

Da definire il futuro di Bucolo, Conti, D’Amico, Delia, Di Fatta, Di Pasquale, Iannelli, Ioime, Mezavilla, Perna, Profeta, Ricciardo, Scozzese.

Intanto, secondo la “Gazzetta dello Sport”, il Parma di Ghirardi avrebbe superato il Catania (nell’offerta al giocatore) per Sosa, centrocampista del Bayern Monaco.