Consigli Fantacalcio 17° giornata di Serie A

logo-serieaEcco chi schierare e chi evitare nella diciassettesima giornata di serie A nei consigli fantacalcio della giornata.

Lazio-Sampdoria: nella sfida tra Basta e Regini il laziale è favorito. Lulic, Felipe Anderson e Mauri hanno velocità e senso d’inserimento per colpire la difesa della Sampdoria. Da evitare Djordjevic: magari le vacanze gli hanno fatto bene, ma belle ultime gare non era stato granchè convincente. Per lo stesso motivo consigliamo di evitare Parolo e Radu. De Vrij e Cana rischiano contro la velocità di Eder e la fisicità di Okaka. Candreva torna, ma dovrebbe partire dalla panchina: un’arma in più per Pioli da usare a gara in corsa.
Nella Sampdoria, Eder, se in giornata, può risultare imprendibile per i lenti centrali biancocelesti. Okaka sente aria di derby: può fare molto male. Palombo e Obiang possono mettere la museruola a Ledesma e Parolo. Occhio alle accelerazioni di Cacciatore. Non puntate su Soriano: fin qui ha reso meno di quanto ci si aspettasse. Rizzo potrebbe essere una mossa rischiosa. Gastaldello e Romagnoli rischiano in questa gara. In panchina non vediamo giocatori decisivi.

Udinese-Roma: Nell’Udinese Widmer potrebbe mettere in grave imbarazzo Holebas. Il trio Kone-Fernandes-Di Natale può far saltare il banco romanista ed , quindi, da schierare. Non ci fidiamo dell due coppie centrali dei friulani, ovvero Danilo-Domizzi e Allan-Guilherme. Piris è un ex che farà poco o nulla per farsi rimpiangere. Tra i jolly, occhio al solito Thereau.
Nella Roma la garanzia è Naingollan. Pjanic può decidere la gara con qualche invenzione. Ljajic pare essere finalmente maturato. Florenzi sarà gasato per il rinnovo del contratto. Da evitare il duo greco Manoas-Holebas. De Rossi vive una stagione no. Ad Iturbe manca il salto di qualità. In panchina ci saranno Strootman e Destro. Dovessimo puntare su uno dei due, diremmo decisamente l’olandese.

Chievo-Torino: Zukanovic sulla sinistra promette assist e buoni voti. La coppia Dainelli-Cesar non dovrebbe aver problemi contro un attacco anemico.  Birsa si sta riprendendo dopo un inizio no. Paloschi è l’unico terminale vero del Chievo, anche se Meggiorini è un ex che vuole farsi rimpiangere. Da evitare il trio Cofie-Izco-Hetemaj: il centrocampo a 5 granata potrebbe tenerli bloccati. In panchina occhio a Laxzarevic e Pellissier, due che sanno far male a gara in corso.
Nel Torino puntiamo sulla velocità degli esterni Darmian e Bruno Peres.  Glik è ormai un leader. Martinez si sta imponendo. Sconsigliamo Maksimovic e Bovo, spesso insicuri, oltre che Quagliarella: non segna da una vita. El Kaddouri è uno dei flop di questo campionato. In
panchina non vediamo risolutori.

Empoli-Verona: Rugani e Tonelli sono una coppia affiatata e capace di far male da fermo. Il trio Valdifiori-Vecino-Verdi può andare a nozze con la statica difesa del Verona. Maccarone è una delle anime di questa squadra e, fin qui, ha sbagliato pochissimo. Da evitare i due esterni toscani. Tavano è in una spirale senza fine. In panchina Pucciarelli sembra aver finito le cartucce, quindi, occhio ad Aguirre.
Nel Verona le nostre preferenze vanno al trio Lazaros-Nenè-Nico Lopez. Gli altri ci sentiamo di sconsigliarli perchè, chi più, chi meno, hanno deluso. In panca, visto che Saviola continua a non giocare, non vediamo giocatori in grado di risultare decisivi subentrando.

Genoa-Atalanta:  Nel Genoa, Rincon e Bertolacci sono garanzie di buoni voti. Se volete anche bonus, allora meglio che vi rivolgiate ad Antonelli e Iago. Da evitare il trio Roncaglia-Burdisso-De Maio, sempre in ritardo. Matri continua ad avere una media realizzativa di un gol ogni dieci tiri. In panchina, visto l’oggetto misterioso Lestienne, sarebbe il caso di puntare su Kucka.
Nell‘Atalanta, Denis pare essersi sbloccato. Occhio a Moralez. Gomez, con il nuovo anno, merita una chanche: peggio di quanto ha fatto fin qui è difficile. In difesa meglio evitare la coppia Stendardo-Bemalouane. Baselli e Zappacosta devono crescere. In panchina, con Pinilla, Bianchi ha l’ultima occasione per guadagnare punti agli occhi dei tifosi atalantini.

continua