E’ un Milan formato campionato: al Napoli non basta la magia di Lavezzi

Il Milan si lancia all’inseguimento della Lazio. I rossoneri staccano i cugini nerazzurri in classifica e si portano a due soli punti dalla vetta. Mentre in Europa la squadra stenta a decollare, in campionato la truppa di Allegri vince e convince ottenendo il quarto successo consecutivo.

Partono bene gli ospiti con Robinho che dimostra di trovarsi subito a suo agio nel ruolo di rifinitore alle spalle del tandem Pato-Ibrahimovic. E’ proprio il brasiliano a sbloccare il match dopo poco più di 20 minuti. Lo scambio con Oddo permette a Robinho di calciare da ottima posizione e battere De Sanctis.

Statico fino al gol, il Napoli tenta la reazione una volta in svantaggio. Yebda a Cavani hanno due ottime opportunità, ma il primo vero intervento di Abbiati avviene a tempo scaduto quando Lavezzi con un preciso colpo di testa chiama il portiere rossonero al grande intervento.

Nella ripresa i padroni di casa hanno il compito di ribaltare il risultato, ma il doppio fallo di mano – puniti con due cartellini gialli – complica non di poco il piano degli azzurri. I ragazzi di Mazzarri si riversano in attacco alla ricerca del pareggio, ma il risultato è che si aprono voragini a favore degli avanti rossoneri. E’ così che dopo gli errori di Ibrahimovic e Pato a tu per tu con De Sanctis, è l’attaccante svedese – su preciso cross di Oddo – a trovare il gol del pareggio.

Partita finita? Nemmeno per sogno. Lavezzi con un lob strepitoso riapre il match. Mazzarri lancia in campo anche Dumitru, gli azzurri tentano l’assalto, ma il Milan resiste e porta a casa tre preziosissimi punti.

[Raimondo De Magistris – Fonte: www.tuttomercatoweb.com]