Falsa partenza Atalanta: 7 tecnici a confronto

239

BERGAMO – Se non è falsa partenza, è qualcosa che ci assomiglia molto. Atalanta a 9 punti, favorita per la promozione, relegata a metà classifica fa discutere sicuramente.

Sette tecnici, contattati dalla Gazzetta dello Sport, analizzano il momento dei nerazzurri: Come spiegate la difficle partenza che ha avuto l’Atalanta?

CAMPILONGO:”Retrocedere è traumatico, ai giocatori serve tempo, ma l’allenatore deve dare la carica”.

COSMI:”Tutto normale, la qualità c’è e verrà fuori: va sfruttato l’entusiasmo dopo il cambio di proprietà”

DOLCETTI:”Ha messo troppo sul piatto, c’è forte pressione, ma è un diesel che a lungo andare schiaccia tutti”.

GREGUCCI:”Seguiamo la regola delle 3 “P”:pazienza, programma e perseveranza. Diamo tempo a Colantuono”.

GUERINI:”Secondo me, è solo una questione di tempo. Deve ritrovare la mentalità giusta per la B”

MANDORLINI:”Anch’io ero a Bergamo dopo una retrocessione, le difficoltà sono normali, i valori ci sono”.

NOVELLINO:”Forse tra i giocatori c’è un po’ di confusione, io punterei sempre sugli stessi”

Articoli correlati