Fantacalcio: intervista al vincitore di Fantamagic Classic 2016-2017

Fantacalcio 2016-2017 foto CoppaCon la sua squadra Airone Morricone ha conquistato il primo posto nella classifica a somma punti della scorsa stagione

É stato il protagonista della scorsa stagione nello storico torneo di Fantacalcio, Fantagic Classic, entrando nell’albo d’oro. Con 3053 punti ha conquistato la prima posizione nella classifica assoluta a somma punti, distaccando il secondo di 11.5. Alessandro Scannapieco parla del suo successo con l’Airone Morricone, dei suoi avversari più agguerriti. Nello stesso tempo fa un’analisi dei suoi giocatori e parla della prossima stagione, da appena 1 giornata al via. Ricordiamo per chiunque volesse partecipare al fantasy games dal 2002 tra i più gettonati sul calcio sono sempre aperte le iscrizioni gratuite (gioca subito).

Che stagione è stata? Cosa può dirci della cavalcata verso il successo finale?

Innanzitutto mi presento. Mi chiamo Alessandro Scannapieco, ho 28 anni e sono di Salerno. Partecipo da molti anni al vostro gioco e sono contento di aver coronato quest’anno il mio “sogno” di vittoria. È stata una stagione incredibile. Ho dovuto sudare tanto per arrivare in vetta. Inizialmente non ero nelle prime posizioni ma giornata dopo giornata sono riuscito ad inserirmi nel gruppetto di testa, per poi scalare via via verso l’alto fino alla cima! La mia è stata una rimonta lunga e laboriosa.

Quali avversari sono stati più pericolosi?

Gli avversari competitivi sono stati tanti. Squadre storiche come PIPPINO e REAL FROSINONE mi hanno sicuramente messo una certa pressione ma l’avversaria dell’anno per eccellenza è stata la Real Miaux III. È stata in vetta fin dalle primissime giornate e con distacchi spesso molto cospicui su tutte le altre. Sono riuscito ad agganciarla e superarla solo in un finale entusiasmante. Ho notato poi che quest’anno, per la prima volta, è stato raggiunto e superato il tetto dei 3000 punti, non solo da me ma anche da altre 10 squadre. Sono molto orgoglioso di questo mio record nonché felice di aver gareggiato con allenatori tanto forti.

Top della scorsa stagione nella tua rosa? Quali sono state le tue sorprese?

Il trio Belotti-Higuain-Dzeko è stato sicuramente decisivo per realizzare il bottino più grosso di punti nella parte centrale dell’anno. Credo, però, di aver fatto la mia fortuna a centrocampo, dove ho puntato fin da subito sui pupilli Gomez e Nainggolan, per poi inserire Mertens subito dopo l’infortunio di Milik. Merita una menzione speciale anche Acerbi, mia colonna in difesa dalla prima all’ultima giornata.

La sorpresa più incredibile è stata Conti, un terzino fenomenale, su cui ho investito un po’ tardi ma per fortuna non troppo. Anche il finale di stagione della mia coppia Insigne-Keita è stato sorprendente. Mi hanno permesso di compiere l’ultimo sorpasso e il mio cuore non può che battere ancora per loro!

Obiettivi per la prossima stagione?

Come l’anno passato non mi fisso obiettivi. Penso a fare più punti possibile giornata per giornata, poi si vedrà. Di sicuro mi piacerebbe tornare in Super League, dove sono stato finora solo per un anno. Spero quindi di fare un buon girone in First Division.

Cosa consiglieresti a chi vuole prendere parte a questo gioco?

Il motivo per cui consiglierei di prendere parte a questo gioco è il regolamento. Si tratta di un vero fantacalcio classico, uno dei pochi rimasti (forse l’unico?) dove i moduli non possono cambiare a partita in corso, dove i gol valgono tutti +3, dove non esistono mantra o trequartisti. E dove ognuno può partecipare con una sola squadra. Semplice, chiaro, bello. Inoltre, qui ci sono allenatori davvero bravi e appassionati, con i quali è avvincente sfidarsi e ancor di più vincere! Senza di loro non sarebbe lo stesso.

Un consiglio per fare costruire una rosa competitiva.

Per costruire una rosa competitiva a mio avviso è necessario avere un buon mix di giocatori di alto livello, che possano garantire titolarità e punti fin dall’inizio, e di altri giocatori “minori” che, anche se non schierati, possano crescere di valore nel tempo e generare delle plusvalenze. In questo modo, già da metà campionato la rosa può essere completa, panchina compresa. Per il resto, serve molto studio e una buona dose di intuizione per comprare e schierare, a seconda del periodo, i giocatori più in forma.

Su quali squadre puntare maggiormente per la prossima stagione?

Il Napoli è la squadra perfetta per il fantacalcio. Poco turnover, bonus infiniti. Ci punterò sicuramente. Vedo poi molto bene Inter, Sampdoria, Torino e Lazio. Il Milan, invece, potrà essere una buona scommessa quando le scelte di Montella saranno più chiare.