Fiorentina: rientro alle porte per Mario Gomez

logo-fiorentinaMario Gomez e un rientro in gruppo che potrebbe finalmente essere alle porte. Ieri il centravanti tedesco della Fiorentina ha avuto un giorno di permesso per partecipare – scrive La Nazione – a uno stage della nazionale tedesca, una specie di «terapia mentale aggiuntiva» per migliorare l’umore di Marione. Il primo a essere mortificato, ripetono in Fiorentina, per un’assenza così lunga. Il blitz tedesco è probabilmente da mettere in relazione alle parole del commissario tecnico Low, che ha avvertito Gomez rilasciando un’intervista al giornale Suddeutsche Zeitung Magazin: «I miei piani per il Mondiale erano chiari: per l’attacco avrei scelto Klose e Gomez. Entrambi però hanno avuto seri problemi fisici, spero che almeno uno dei due recuperi. Diversamente sarò costretto a chiamare qualcun altro». Per questo l’attaccante viola ha chiesto alla società di partecipare allo stage: l’incontro con Low gli serviva per chiarire la situazione di persona. L’unica certezza è che per ora Gomez non sarà utilizzabile da Montella: esclusa, nonostante le speranze dei giorni scorsi, la sua presenza nella lista dei convocati per la partita di domenica contro il Genoa.

Sulla stessa lunghezza d’onda il Corriere Fiorentino che si sbilancia sul ritorno in gruppo di Mario Gomez entro questa settimana, forse già oggi. Il dolore alla zampa d’oca è quasi completamente scomparso e lo staff sanitario della Fiorentina è ormai convinto di poterlo rimettere a disposizione di Montella nel giro di pochissimo tempo: da quel Fiorentina-Cagliari che gli è costato 4 mesi ai box, Gomez, per uno scherzo del destino, potrebbe rientrare tra i convocati proprio per la trasferta in Sardegna del prossimo primo febbraio. I condizionali però sono d’obbligo, perché a determinare la tabella di marcia di Mario saranno le sue sensazioni dopo i primi allenamenti sul campo insieme al resto della squadra. Montella lo aspetta a braccia aperte e, specialmente dopo la bella doppietta di Matri di domenica scorsa, ha già fatto capire di volerlo provare in coppia proprio col nuovo arrivato. Gomez centravanti d’area e Matri seconda punta di movimento, con Cuadrado a dribblare sulla fascia. L’idea è tutt’altro che da scartare.

[Redazione Viola News – Fonte: www.violanews.com]