GALLIANI BLINDA DINHO

Confermata la presenza di Berlusconi al raduno di martedì

Niente Flamengo per Ronaldinho, niente Milan per Dzeko. A meno di colpi di scena – comunque possibili fino all’ultimo secondo dell’ultimo giorno di mercato – la Milano rossonera non abbraccerà il gigante bosniaco del Wolfsburg e continuerà a godersi le magie del brasiliano, legato al club di Via Turati fino al giugno 2011 e blindato, a doppia mandata, dai suoi vertici. A tacitare le voci rimbalzate dall’altra parte dell’Oceano Atlantico, con la stampa brasiliana sicura di un ritorno a casa del Gaucho e a cancellare ogni ipotesi Dzeko – al centro dei pensieri di Manchester City e Chelsea ma, a suo dire, rossonero sin «dall’asilo» – è il vicepresidente a amministratore delegato milanista, Adriano Galliani.

«Ronaldinho è del Milan e giocherà sicuramente nel Milan la prossima stagione – ha osservato -. Ronaldinho è tranquillissimo, sta arrivando con suo fratello, ma non c’è mai stata nessuna sua richiesta di andare via, nè mai alcuna offerta: il Flamengo non si è mai fatto vivo con il Milan». Quanto basta per passare un colpo di spugna sulle congetture dei media brasiliani, comprese quelle che vorrebbero la punta carioca in possesso di una clausola, sul suo contratto, per salutare Milano con il nuovo anno. «Ronaldinho – ha puntualizzato – arriva e va in ritiro normalmente: ha un contratto con il Milan per un anno ancora, senza nessuna clausola rescissoria a gennaio».

Al raduno fissato per martedì, il brasiliano dovrebbe trovare anche il suo più grande estimatore: Silvio Berlusconi. A quanto appreso, infatti, la presenza del premier all’avvio della nuova stagione, è ben più di una possibilità e chissà che il patron non sfrutti l’occasione per ribadire ufficialmente la permanenza a Milano di Ronaldinho o, addirittura, annunciare un colpo a sorpresa. Colpo, stando alle considerazioni di Galliani, che non sembra avere le fattezze di Dzeko: «in questo momento – ha puntualizzato – non c’è nessuna trattativa per l’attaccante bosniaco», oggetto dei desideri dei club di mezza Europa.

E in tema di punte, con Huntelaar corteggiato da squadre inglese e tedesche, dall’Inghilterra arriva la notizia di contatti tra Milan e Manchester City per arrivare a Robinho, gioiello della Selecao in rotta con il tecnico Mancini. Secondo il quotidiano ‘Independent’ la trattativa sarà complicata, soprattutto per le richieste economiche degli inglesi. Acquistato due anni fa per oltre 35 milioni di euro, lo scorso gennaio il talento brasiliano è stato ceduto in prestito al Santos e, ora, il suo cartellino, non varrebbe meno di 24 milioni di euro. In attesa del raduno e di possibili novità sul mercato, il Milan è in dirittura d’arrivo per il difensore del Genoa, Papastathopoulos. Duttile e in grado di giocare sia al centro che sulle fasce, il calciatore greco, atteso a Milano già nelle prossime ore, sosterrà nel weekend le tradizionali visite mediche e martedì si presenterà in ritiro insieme ai suoi nuovi compagni.

[Redazione Il Vero Milanista – Fonte: www.ilveromilanista.it]