Genoa-Roma 2-4: la doppietta di Osvaldo accende la festa giallorossa

Dall’Inferno al Paradiso. Sul campo di Marassi va in scena la classica partita di una squadra zemaniana. Sotto di due gol, i giallorossi rialzano la testa con un gol di Totti che dà la carica giusta. La doppietta di Osvaldo, poi, accende la festa per la seconda vittoria consecutiva, con Lamela che chiude i conti.

PRIMO TEMPO – Si ritorna in campo dopo la sosta per le Nazionali e soprattutto dopo le aspre polmeiche per le esclusioni di De Rossi e Osvaldo nella gara contro l’Atalanta. Entrambi i giocatori sono oggi titolari: il centrocampista forma con Tachtsidis e Florenzi il trio di centrocampo mentre il reparto avanzato è composto dall’italoargentino, Totti e Lamela.

Vantaggio del Genoa al 6’: cross di Antonelli dalla sinistra, sponda di tacco di Borriello per Kucka che da fuori area con un destro potente trafigge Stekelenburg.

Raddoppio dei padroni di casa al 14’: Jankovic prende dapprima una traversa su assist di Borriello, poi la palla torna sui piedi del capitano rossoblu che in scivolata realizza il gol del 2-0. Ancora Genoa due minuti dopo: Borriello si libera in area di Marquinhos e conclude di destro, Stekelenburg respinge in angolo. Prima conclusione della Roma al 22’: il colpo di testa di Osvaldo però è troppo debole e viene bloccato agevolmente da Frey. Gran tiro al volo di Florenzi due minuti dopo dal limite dell’area, palla che purtroppo finisce fuori di poco.

Accorcia le distanze la Roma al 26’: il diagonale di Totti riapre una partita che si era messa subito male per i giallorossi. La Roma prova a scuotersi e Florenzi tenta un tiro cross al 34’ su azione da angolo, il pallone termina però tra le braccia di Frey.

Un minuto dopo grande chance per Lamela: sinistro potente dell’argentino, Frey devia in corner. Risponde il Genoa al 40’: Jorquera avanza libero centralmente e spara un destro che trova la respinta di Stekelenburg in calcio d’angolo. Partita vibrante in questo finale di primo tempo: lancio di De Rossi dalla trequarti, colpo di testa di Osvaldo, il pallone sfiora purtroppo il palo alla sinistra di Frey. Subito dopo arriva il pareggio della Roma: triangolazione Piris-Totti sulla destra, cross del terzino per Osvaldo, girata potente al volo del numero 9 giallorosso e palla che termina in rete per il gol del 2-2. Dopo il minuto di recupero, Orsato fischia la fine del primo tempo. Genoa-Roma 2-2.

SECONDO TEMPO – Rientrano le due formazioni in campo: nessun cambio da parte dei due allenatori, De Canio e Zeman. Combinazione Lamela-Totti-Piris al 49’, tiro del numero 23 giallorosso, parata di Frey. Primo cambio per il Genoa al 53’: esce Jorquera, entra Immobile. La Roma passa in vantaggio al 55’: cross da corner di Florenzi ed Osvaldo di testa realizza il gol del 2-3. Primo giallo in casa Roma al 58’: ammonito De Rossi per un’entrata fallosa su Seymour. Proprio quest’ultimo viene ammonito per un intervento irregolare su Florenzi. Altra sostituzione per il Genoa al 61’: Bertolacci entra al posto di Seymour. Giallo anche per Canini al 68’ per un fallo su De Rossi. Ultimo cambio per De Canio al 70’: entra Melazzi al posto di Antonelli. Il Genoa si innervosisce e prende due gialli nella stessa azione un minuto dopo: Granquist per un intervento falloso e Borriello per proteste. Splendida palla di Totti per Lamela al 73’: l’argentino si allunga troppo la palla con lo stop e Frey blocca in uscita.

Zeman effettua il primo cambio due minuti più tardi: Pjanic entra al posto di Florenzi. Azione arrembante della Roma al 79’ con le conclusioni prima di Lamela e poi di Totti ma i giallorossi non trovano il guizzo per chiudere il match. Il Genoa gioca questi minuti in dieci per l’infortunio a Borriello che è costretto a rimanere ai margini del terreno di gioco con i rossoblu che hanno nel frattempo già terminato le sostituzioni. Il quarto gol della Roma arriva all’82’: Lamela dal limite dell’area piazza il sinistro potente e preciso che batte Frey. Secondo cambio per i giallorossi all’87’: Bradley entra al posto di un Osvaldo acciaccato per un colpo ricevuto in precendenza dalla difesa ligure. Orsato concede cinque minuti di recupero.

[Luca Parmigiani – Fonte: www.forzaroma.info]