Il punto di Roberto Fiore – Milan “strappa” punti, un copione già visto…

Il Milan ha strappato, stavo per dire rubato, l’intera posta in palio al San Paolo. Il Napoli non ha perso perchè il Milan è stato più forte. Nei primi minuti, però, i rossoneri hanno messo in evidenza i loro fuoriclasse contro il Napoli che ha subito il gioco rossonero. La squadra poi si è ripresa ed avrebbe meritato di più. Succede sovente nel calcio di assistere ad una sconfitta di coloro che si sono prodigati di più. Sono stati determinanti i grandi giocatori. Basta vedere i nomi dei marcatori. Due fuoriclasse come Ibrahimovic e Robinho per il Milan e Lavezzi per il Napoli, capace di inventarsi un gol. Il Napoli ha perso i tre punti ma ha guadagnato la stima di una percentuale di coloro i quali, in un modo o nell’altro, hanno visto alla partita. Unico appunto a Pazienza che si è fatto espellere e poteva evitarlo. Questa partita potrà essere facilmente dimenticata, non potrà essere un riferimento per il futuro.

L’amarcord – Un copione già visto… Questa sconfitta mi ricorda un Milan-Napoli di qualche anno fa. Il Napoli fece una grandissima partita ma perdemmo 4-1. Ricevemmo tante decisioni arbitrali sbagliate. Rivera segnò due gol in fuorigioco evidenti. Tutti a fine partita inneggiavano alla grande prova del Napoli che uscì tra gli applausi del pubblico milanese, calcio d’altri tempi. Altafini in quella gara fece fare i miracoli al portiere milanista Balluzzi con le sue cannonate. Quando andai negli spogliatoi i giocatori erano silenziosi, si aspettavano la rampogna del loro preesidente. Invece, dissi alla squadra che la gara l’aveva persa l’arbitro e non loro che l’avevano vinta onorando il calcio. Decisi così di premiare i calciatori come se avessero sul serio vinto la gara, raddoppiando il premio partita previsto in caso di vittoria. Ai miei tempi si fissava ad inizio campionato anche il premio da dare ad ogni calciatore in caso di vittoria. La settimana successiva la squadra vinse al San Paolo con un sonoro 5-1 contro l’Atalanta, che non era per nulla una squadra scarsa. Altafini segnò una tripletta, Sivori e un autorete completarono la cinquina. A Milano decisi di premiare la squadra perché meritevole, non lo fu altrettanto l’arbitro. Il Napoli di stasera lo è stato, chissà quale iniziativa prenderà il presidente dagli Stati Uniti.

[Roberto Fiore – Fonte: www.tuttonapoli.net]