Iniesta racconta la depressione: “Sono caduto in basso, vedevo tutto buio”

140

intervista

Le parole del fuoriclasse spagnolo che ha raccontato la sua esperienza con la depressione nel documentario dedicatogli da Rakuten TV.

BARCELLONA – Rakuten TV ha dedicato un documentario su Andres Iniesta. In una delle puntate, il fuoriclasse spagnolo ha raccontato il suo rapporto con la depressione: “Passarono i giorni e io mi resi conto che la mia situazione non stava migliorando, non mi sentivo bene e non ero me stesso. Era tutto buio, ho visto tutto nero. Quando ho saputo del mio amico è stato come ricevere un pugno, un colpo molto forte che mi ha messo fuori combattimento e mi ha fatto cadere molto in basso. Non stavo bene per niente”. Il padre del centrocampista, José Antonio, ha raccontato: “Quando tuo figlio di 25 anni viene a trovarti nel letto nel bel mezzo della notte per dirti che non sta bene, vuol dire che qualcosa non va. A un certo punto ho pensato che forse sarebbe stato meglio se avesse smesso di giocare a calcio”.

Articoli correlati