Inter, Spalletti: “Manchiamo di autostima”

Inter, Spalletti: "Manchiamo di autostima"

Il tecnico nerazzurro pensa che alla base del periodo di difficoltà della sua squadra non ci sia un problema fisico ma piuttosto mentale, di autostima. E che per superarlo, occorra lavorare un po’ su tutto, giorno dopo giorno

GENOVA – Intervenuto in conferenza stampa al termine dalla partita persa a Marassi contro il Genoa, Luciano Spalletti, allenatore dell’Inter, ha analizzato la gara. Il tecnico toscano ha dichiarato che nei periodi di difficoltà ci sarebbe bisogno dell’episodio che gira a favore. Ma quando quello manca serve una reazione. Se però si perde 2-0, come è successo al Ferraris, non si può raccontare che il tentativo di reazione c’è stata. “Loro dopo il gol si sono abbassati tutti dentro all’interno della trequarti e noi non siamo riusciti ad aggirarli”.

Problemi fisici o mentali?

Spalletti non crede che il calo del centrocampo sia dovuto a un problema fisico. “E’ vero che giriamo palla non in maniera velocissima, ma ci succedeva anche all’inizio perché le caratteristiche sono queste”. Pensa piuttosto che manchi un po’ di autostima e che, comunque, per superare le difficoltà, non serva qualcosa di clamoroso ma piuttosto un impegno quotidiano.

Anche ai microfoni di InterTV il tecnico ha ribadito lo stesso concetto “Bisogna lavorare su tutto ed è solo l’impegno quotidiano può far ribaltare la situazione. Bisogna aumentare l’autostima che abbiamo un po’ perso”.  Il gol preso dall’Inter a pochi secondi dalla fine del tempo ha influito ma anche a episodi come questi occorre saper correre ai ripari.

“Non abbiamo fatto totalmente male qualcosa da dire di non ripeterlo –  ha concluso Spalletti – Ora si va avanti senza stravolgimenti. Siamo convinti che questa sia la maniera più corretta di stare in campo della squadra a livello tattico”.