Inter: star dei prossimi anticipi e posticipi

logo-interInteristi da stadio o da salotto di casa, controllate per tempo gli impegni e preparatevi: da qui a Natale la Beneamata sarà la grande star di anticipi e posticipi del campionato. Ben 12 delle prossime 15 giornate vedranno, infatti, la squadra di Mazzarri impegnata all’ora dell’aperitivo il sabato, all’ora del pranzo la domenica e spesso in notturna.

Luci a San Siro, viene proprio da dire. Il club nerazzurro, si sa, purtroppo questa stagione non farà le coppe europee ma a garantire un clima da grande match serale al Meazza ci ha pensato la Lega Calcio, nello stilare nel dettaglio i calendari. Si comincia già dalla prossima giornata: il derby d’Italia contro la Juve si disputerà a Milano, sabato 14 dalle sei di pomeriggio. La sfida più attesa da milioni di tifosi si giocherà per il secondo anno di fila alla luce del giorno. La speranza interista è che, considerato l’orario, sia davvero un happy hour a tinte nerazzurre. Nell’arco di otto giorni si passa dalla sfida con maggiori precedenti in serie A ad un vero e proprio inedito: la trasferta in casa del Sassuolo, a Reggio Emilia. Tavola verde apparecchiata alle 12.30.

Alla quinta giornata arriva il primo turno infrasettimanale del torneo. L’Inter affronta nel proprio stadio l’ambiziosa Fiorentina di Montella. L’appuntamento è per giovedì 26 settembre alle 20.45. Tre giorni dopo si torna in campo, per la prima volta nel campionato 2013-14 alle classiche ore 15 di domenica. Per l’occasione è in programma la trasferta in casa del Cagliari.

Il mese di ottobre si apre con un’altra interessante sfida serale al Meazza: sabato 5 arriva la Roma di Garcia. Dopo una settimana di pausa, la Serie A torna nel weekend tra il 19 e il 20 ottobre. E l’Inter sarà impegnata nel posticipo domenicale all’Olimpico di Torino contro i granata per un’altra classica del calcio italiano. Il sabato seguente, per la nona, a Milano è di scena l’Hellas Verona. Per la seconda partita casalinga consecutiva, i nerazzurri scendono in campo nell’anticipo serale.

Tre giorni dopo i ragazzi di Mazzarri sfideranno l’Atalanta a Bergamo, per il secondo turno infrasettimanale stagionale, programmato nell’anticipo di martedì 29 ottobre. Domenica 3 novembre un’altra trasferta: al Friuli contro l’Udinese dalle 15.

Sabato 9, per la dodicesima, si torna nello stadio amico per affrontare il Livorno, manco a dirlo, di sabato sera, per la terza volta di fila. Una scelta che, alla lunga, può risultare anche decisamente scomoda per quei tifosi che hanno sottoscritto l’abbonamento e non abitano nel capoluogo lombardo.

La settimana seguente i nerazzurri saranno al Dall’Ara per il posticipo domenicale delle 20.45 col Bologna. Domenica 1 dicembre al Meazza si prospetta un vero e proprio evento: contro la Samp, la squadra giocherà per la prima volta dall’inizio del campionato di fronte al proprio pubblico nel classico orario delle 15. Classico mica tanto, in questa stagione interista. Le ultime tre gare del 2013 non smentiscono il trend, anzi: sono tutte programmate di domenica sera alle 20.45. Prima a Milano farà visita il Parma di Cassano, poi, sette giorni più avanti, Mazzarri e Campagnaro guideranno la truppa nerazzurra nella difficile tana del San Paolo a Napoli. Tana che conoscono più che bene. Infine, si chiude l’anno col botto: il 22 dicembre è di scena a San Siro il derby milanese. E un risultato come si deve farebbe sì passare delle buone feste al popolo interista.

Nel complesso, se si valutano i primi 17 turni stagionali (considerando, quindi, anche i due già disputati) si nota che ben 13 volte l’Inter è stata inserita in anticipi/posticipi e 11 prime time. Un chiaro segnale che il club piace alle tv e le partite che lo vedono all’opera raccolgono ampio consenso di audience. Mazzarri, poi, lavora sodo affinché si raccolgano anche tanti punti in campo…

[Federico Floris – Fonte: www.fcinternews.it]