Italia-Olanda 2-0: Immobile-Zaza show, buona la prima di Conte

logo-figcGli attaccanti Azzurri protagonisti del primo successo del neo tecnico della Nazionale  

BARI – Da applausi la nazionale Azzurra che a Bari supera per 2-0 l’Olanda (terza classificata nello scorso mondiale) grazie alle reti di Immobile e De Rossi (su rigore) nei primi dieci minuti di gioco. Gara subito in discesa per i ragazzi di Conte che hanno trovato un micidiale uno-due e la superiorità numerica. Squadra tonica e determinata, nei primi 45 minuti si è dimostrata bella copia di quella vista solo un paio di mesi fa in Brasile. Opaca l’Olanda che ha faticato molto a star dietro alle offensive del tandem azzurro con Zaza all’esordio e Immobile che dimostra sempre più di essere il vero trascinatore che la nazionale cercava. Nella ripresa ritmi più blandi con le squadre che sembrano accontentarsi del risultato con lo sguardo al prossimo impegno ufficiale.

COSÍ IN CAMPO – Azzurri con il 3-5-2 ed alcune novità di formazione rispetto a quella vista nei recenti mondiali. In difesa Bonucci, Ranocchia e Astori mentre gli esterni di centrocampo sono De Sciglio e Darmian; trio centrale composto da De Rossi, Marchisio e Giaccherini mentre in avanti esordio per Zaza a far coppia con Immobile. Lunga la lista degli indisponibili da Barzagli a Pirlo, da Montolivo a Pazzini e Rossi. La risposta degli orange privi di Huntelaar, Robben e Van der Vaart con Janmaat, Blind, De Vrij e Martins Indi in difesa; linea mediana con De Jong, Sneijder e Wijnaldum mentre in attacco Van Persie al centro con Kuyt e Lens esterni.

IMMOBILE-ZAZA CHE INTESA! – Gara subito in discesa per gli azzurri che al 3′ passa alla prima sortita offensiva: lancio lungo da centrocampo di De Rossi che pesca il taglio di Immobile che passa dietro ai centrali dell’Olanda e in area supera Cillessen in uscita e depositando la palla nella porta sguarnita. All’8′ la risposta dell’Olanda con una conclusione da fuori area di Sneijder di destro e palla alta sopra la traversa. Passa un minuto e l’Italia raddoppia: scatto di Zaza sulla sinistra, l’attaccante supera in velocità Martins Indi che lo stende da dietro. Espulsione e penalty trasformato da De Rossi a segnare la centesima marcatura di un giocatore della Roma in azzurro. In difficoltà gli Orange e Hiddink al 12′ effettua un cambio obbligato con Veltman al posto di Lens e modulo che diventa 4-3-2. Scatenato il tandem offensivo Azzurro: 20′ spunto di Immobile sulla sinistra, quasi 60 metri palla al piede, palla al centro per Zaza che conclude sul portiere in uscita che salva della terza capitolazione. Al 31′ grande intesa tra Zaza che in area di petto fa una sponda per Immobile che al volo di destro calcia alto e allo scadere di tempo pregevole duetto sulla sinistra tra Giaccherini e Immobile con quest’ultimo che in area viene fermato in fuori gioco.

STANDING OVATION PER ZAZA E IMMOBILE, RIPRESA SENZA SUSSULTI – Ripresa avara di emozioni con tanti cambi, l’Italia che gestisce la palla senza forzare e l’Olanda che sembra quasi più impegnata a non accumulare un passivo più grande piuttosto che tentare un’improbabile rimonta con l’uomo in meno. Al 3′ fiammata di Van Persie che servito di petto in area prova il diagonale di sinistro al volo ma la sfera esce sul fondo alla sinistra del portiere azzurro. Dall’altra parte al 15′ conclusione di Zaza che preferisce dai 20 metri calciare in porta con Cillessen che blocca in due tempi. Girandola di cambi con Conte che prima inserisce al 18′ Verratti per Marchisio quindi al 22′ Pasqual e Parolo per De Sciglio e De Rossi. Scendono i ritmi ma la gara, pur senza grosse azioni, resta piacevole. C’è spazio per la standing ovation ad uno dei protagonisti della serata di Bari, Simone Zaza che al 28′ viene sostituito da Destro mentre l’Olanda inserisce Van der Wielt per Janmaat. Al 31′ è Immobile prende i meritati applausi del San Nicola, al suo posto Giovinco. Spazio per Narsingh e Fer per van Persie e Wijnaldum. Poche emozioni fino allo scadere con i 50.000 del San Nicola che fanno festa per la prima positiva prova della nazionale targata Conte.

LEGGI: Amichevole Italia-Olanda 2-0: il tabellino