Juve segnali dalla Spagna: è caos Aguero. Il Milan nel segno della continuità, Napoli non solo Inler e il valzer infinito delle panchine…

Ormai è solo mercato, oggi ancor di più visto che a Milano arriveranno i presidenti per la riunione in Lega. Ma la storia più interessante da raccontare arriva dalla Spagna ed è quella del Kun Aguero. Uno degli obiettivi di mercato della Juve. E’ partito da Madrid rendendo ancora una volta esplicito il suo pensiero: “voglio cambiare squadra”. I ben informati dicono che lui voglia soltanto il Real Madrid, lo avrebbe confermato anche il suo papà. La Juve è alla finestra in una delle situazioni di mercato più intricate, in cui entra anche la politica. Pensate soltanto che negli ultimi anni, l’ultimo grande giocatore a passare dall’Atletico al Real è stato un certo Hugo Sanchez nel 1985… e senza fare il passaggio diretto ma passando formalmente per una società messicana. Questo è il calciomercato in Spagna: ora è solo braccio di ferro con il presidente dell’Atletico che stoppa il Real: “Se dovesse pagare la clausola sarebbe un affronto”.

Che alla Juve piaccia Aguero non è un segreto. Che possa approfittare di questa situazione neanche. Questo è il classico esempio di quanto possa valere la volontà di un giocatore. Che è la stessa (meno cinematografica) di Carlos tevez, guarda un po’ l’altro grande obiettivo bianconero. Marotta lo ha detto pubblicamente: arriveranno grandi campioni e l’assenza dalla Champions non è un problema. Intanto presentato Pirlo e visite mediche per Ziegler.

Il Milan intanto continua le sue consultazioni. Seedorf rimane, Cassano pure. E non era così scontato, soprattutto per il secondo, che voleva che gli fosse confermata la fiducia al 100%. Detto fatto: nessun problema fra lui e il Milan, si continua d’amore e d’accordo come prima. Non arriverà invece Marchetti: il secondo portiere è Amelia. Ma per il secondo di Buffon (finché giocava) si aprono le porte di Roma: è derby Roma-Lazio, con la Juve sullo sfonto (visto che il dualismo di quest’anno non ci sarà).

Il Napoli dopo aver trovato l’intesa con l’Udinese per Inler non si ferma e continua a sondare il mercato dei centrocampisti. Ieri colloquio con l’agente di Palombo (Tullio Tinti, che poi è passato anche in sede al Milan e all’Inter) e poi anche con degli intermediari per parlare di Wilson Palacios, centrocampista del Tottenham. Tottenham, che almeno secondo la stampa inglese (e Alejandro Mazzoni, procuratore del Pocho) è sulle tracce di Lavezzi. Il Napoli non ha intenzione di mollarlo: se qualcuno lo vuole deve portare i 30 milioni della clausola.

La Lazio continua a pressare Gilardino e vorrebbe portare nella capitale Papasthatopoulos, all’Udinese piacciono Insua del Galatasaray e Lazzari (e intanto ha già bloccato Brkic, portiere serbo del Vojovodina a parametro zero), Corvino in Brasile dovrebbe incontrare il Santos per Jonathan, terzino, Cesena in missione per Mutu. e poi le panchine,

Alla Roma (dopo aver sondato anche Luis Enrique, allenatore del Barcellona B) la pista Bielsa si affievolisce (lo aspettano a Siviglia con un biennale) sembra un corsa a due Deschamps-Pioli (con Delio Rossi sempre sullo sfondo). Malesani sarà l’allenatore del Genoa per le prossime due stagioni. Bisoli ha rescisso con il Cagliari e ora firmerà con il Bologna a Siena rosa di 5 i favoriti sono Marino e Ficcadenti. Il Chievo ha praticamente salutato Pioli che piace molto a Cesena che intanto ha parlato con Giampaolo (Atzori e Beretta, sempre in corsa).

[Luca Marchetti – Fonte: www.tuttomercatoweb.com]