Cagliari, Donadoni: “Futuro? Prendiamo le cose positive”. Nainggolan: “Penso di restare qui”

E’ un Donadoni sorridente quello che si presenta ai microfoni di TuttoCagliari.net dopo il fischio finale dell’amichevole di Berchidda: “E’ sempre bello giocare con una cornice di pubblico come questa. Vedere tanta gente contenta di ospitare il Cagliari fa piacere. Nonostante la distanza da Cagliari, l’amore per la squadra rimane”

Il mister rossoblù ha parlato anche della stagione appena conclusa: “Un campionato positivo. Ci siamo salvati con largo anticipo e non è cosa da poco. Poi c’è stato un calo evidente, sia fisico che mentale. Non è piaciuto ai tifosi e tantomeno a noi, ma i ragazzi hanno dato tanto. Peccato perchè meritavano qualche punto in più in classifica.”

Sul futuro Donadoni non si sbilancia: “Futuro? Ne stiamo parlando con la società. Quello fatto quest’anno non è del tutto da buttare. Prendiamo le cose positive e andiamo avanti. La società lavora già per il futuro. Nomi? Non ne faccio, ma insieme alla dirigenza decideremo dove intervenire. Modulo tattico? Non siamo schiavi del modulo. I ragazzi giocano da anni con il 4-3-1-2, ma hanno dimostrato di saper interpretare anche altri moduli. Difesa a 3? L’abbiamo proposta qualche volta e non la mettiamo nel cassetto. Se si hanno gli uomini adatti si potrà riproporre”.

NAINGGOLAN – Radja Nainggolan, nonostante l’affaticamento, ha seguito la squadra nell’amichevole a Berchidda. Intervistato dopo l’amichevole, il centrocampista belga ha lasciato intendere che il suo futuro sarà ancora rossoblù: “Penso di rimanere qui. Il Cagliari mi ha dato la possibilità di mettermi alla prova in serie A e di questo sono contento. Ho avuto la fiducia del mister e penso di averla ricambiata con buone prestazioni. Il mio ruolo? Non è importante. Posso giocare al centro, ma anche mezz’ala. Per me non fa differenza, l’importante è giocare”.

L’ultima battuta è sulla nazionale: “Quando giocavo in serie B mi hanno chiamato, ora che gioco in serie A non si è fatto sentire nessuno. Forse mi penalizza il fatto di non aver mai giocato in Belgio. Però non sono preoccupato, ora penso a fare il massimo in A con il Cagliari”.

[Giampaolo Gaias – Fonte: www.tuttocagliari.net]