Juventus-Cagliari 1-1: buon punto per i rossoblù

237

TORINO – Il Cagliari esce dallo Juventus Stadium con un punto. Una bella notizia per i sardi, se solo non dovessero rimontare altri cinque punti all’Atalanta (sei in totale se si considerano gli scontri diretti, in attesa della sfida dei bergamaschi contro il Palermo). Un punto che muove la classifica, ma non abbastanza per rilanciarsi verso l’obiettivo della miracolosa salvezza. La gara ha messo in mostra tutti i limiti dei rossoblù, poco abili a sfruttare il ritmo basso imposto dai bianconeri, ormai già in festa per la vittoria dello scudetto e a regime minimo per via dell’incontro di mercoledì contro il Real Madrid.

Una prima frazione dai ritmi blandi e quasi da allenamento. La Juventus gestisce il pallone, il Cagliari corre a vuoto e non alza il pressing, adattandosi al gioco bianconero. I padroni di casa ci provano soprattutto dalla distanza, i sardi invece faticano ad entrare in area. Nei secondi finali del primo tempo arriva la rete del vantaggio dei campioni d’Italia con Pogba, che conclude dalla distanza e trova la deviazione di Ceppitelli che spiazza Brkic.

Nella ripresa la musica non cambia. La Juventus gioca sempre a ritmi blandi, tanto che Brkic non viene mai impegnato. Il Cagliari sembra quasi rassegnato, ma nei minuti finali (all’85’) trova la rete del pareggio con Rossettini: il difensore dei sardi colpisce il palo con un colpo di testa sugli sviluppo di un calcio di punizione, sulla respinta lo stesso centrale ex Siena insacca con un facile tap-in. I rossoblù si svegliano, ma ormai è troppo tardi e nel finale Sau spreca una clamorosa occasione solo davanti a Storari.

[Marco Deiana – Fonte: www.tuttocagliari.net]