Juventus-Sampdoria 4-1, il tabellino: poker bianconero, doppietta per Chiellini

613

Juventus-Sampdoria risultato e tabellino della partita

RISULTATO FINALE: JUVENTUS-SAMPDORIA 4-1

TABELLINO

Juventus (4-3-3): Neto; Dani Alves, Bonucci, Chiellini, Evra (dal 41′ pt Alex Sandro); Pjanic (dal 37′ st Asamoah), Khedira, Marchisio (dal 27′ st Lemina); Cuadrado, Mandzukic, Higuain. A disposizione: Audero, Loria, Benatia, Rugani, Lichtsteiner, Hernanes, Sturaro, Kean. Allenatore: Massimiliano Allegri

Sampdoria (4-3-1-2): Puggioni; Sala, Silvestre, Skriniar, Regini; Cigarini, Barreto (dal 29′ st Djuricic), Alvarez; Praet; Budimir (dal 17′ st Budimir), Schick (dal 16′ st Quagliarella). A disposizione: Tozzo, Amuzie, Krajnc, Pedro Pereira, Eramo, Palombo, Linetty, Fernandes, Torreira. Allenatore: Marco Giampaolo

Arbitro: Carmine Russo della sezione di Nola

Assistenti: Fabiano Preti di Mantova e Andrea Marzaloni di Rimini

Quarto Ufficiale: Giulio Dobosz di Roma

Addizionali: Daniele Doveri di Roma 1 e Gianluca Aureliano di Bologna

Reti: al 4′ pt Mandzukic, al 9′ pt Chiellini, al 12′ st Schick, al 20′ st Pjanic, al 42′ st Chiellini

Ammonizioni: Silvestre, Cigarini

Recupero: 3 minuti nel primo tempo, 4 minuti nella ripresa

Juventus-Sampdoria la presentazione della partita

Juventus-Sampdoria
Juventus-Sampdoria risultato e tabellino della partita

TORINO – Un turno infrasettimanale come a Torino i tifosi bianconeri non si sarebbero aspettati, con una Sampdoria rinvigorita dalla vittoria meritata nel derby, e una Juve che vede pericolosamente avvicinarsi Milan e Roma ad insidiare una posizione che molti assaporavano come acquisita in testa alla classifica.

A questo scontro previsto per mercoledì sera 26 ottobre allo Juventus Stadium la Juventus arriva tra l’altro orfana di uno dei due suoi formidabili attaccanti, essendo sotto esami clinici Paulo Dybala per un trauma distrattivo alla regione posteriore della coscia destra che ha causato una mini lesione. A confortare l’ambiente bianconero c’è però la convinzione che qusta splendida “armata” difficilmente segna due stop consecutivi, e le condizioni per riprendere la marcia in campionato ci sono tutte. Il tema della partita è comunque suggestivo essendo entrambe le formazioni abituate a giocare a viso aperto senza arroccarsi in copertura, per cui lo spettacolo si annuncia assicurato.

QUI TORINO – L’argomento più ricorrente Vinovo è certamente l’assenza di Dybala. L’attaccante argentino sarà molto probabilmente rimpiazzato da Mandzukic. Ma quella di Dybala non sarà l’unica assenza in casa juventina. Pjaca e Chiellini non saranno disponibili, ma le alternative di qualità non mancano certo ad Allegri che potrà applicare il suo 3-5-2, lasciando sulle fasce D.Alves e Alex Sandro libero di scorrazzare e di creare i presupposti per gli inserimenti di Khedira, Pjanic e Hernanes. Higuain rappresenta poi una bocca di fuoco pericolosissima, affiancato da Mandzukic con grande voglia di gol.

QUI GENOVA – Una Sampdoria rincuorata dal derby, in cui in effetti non ci sono stati da parte dei blucerchiati quei cali di attenzione che hanno determinato la striscia negativa interrotta sabato scorso a Marassi. La squadra sta dimostrando grandi progressi nell’assimilare la filosofia di gioco di Giampaolo che consiste nel pressare alto per accorciare gli spazi e favorire i lanci verso le punte anche con una linea difensiva molto alta. Sarà interessante scoprire se Giampaolo si affiderà al turn-over, arma che ha sempre ritenuto non indispensabile viste le condizioni atletiche dei suoi, ma permane la sensazione che chiedere 90′ a Quagliarella, dopo lo sforzo nel derby potrebbe essere eccessivo. Si fa strada quindi l’ipotesi dell’utilizzo di Budimir a fianco di Muriel, costituendo comunque i due una coppia assortita secondo il vecchio adagio, del “lungo da torre” con il “corto e potente”. Probabile l’assenza di Viviano.

Articoli correlati