Kalinic scuote Firenze, via ora o a giugno

390

La Fiorentina può perdere il suo campione

Nikola Kalinic è al centro delle attenzioni del mercato. L’alto rendimento dell’attaccante croato non è certo passato inosservato agli osservatori. L’interesse da parte del Tianjin è noto.

Ma non è detto che, passato eventualmente il pericolo “cinese”, il giocatore rimanga a Firenze a lungo.

Un articolo apparso su FirenzeViola.it, uno tra i siti di maggiore riferimento della tifoseria della Fiorentina confermerebbe questa ipotesi.

La proposta cinese

Attualmente la situazione relativa alla trattativa è ferma sulla proposta del Tianjin che offrirebbe 10 milioni all’anno come ingaggio. Kalinic avrebbe intenzione di chiedere ai cinesi di arrivare a 15. In caso contrario potrebbe restare a Firenze per poi chiedere la cessione a giugno.

A 29 anni si prospetta al calciatore la possibilità di fare un salto di carriera definitivo, che potrebbe essere estremamente remunerativo, con l’avventura cinese, o molto gratificante sotto l’aspetto del prestigio, restando in Europa, magari in una big del continente.

Davanti a queste proposte di mercato le società restano quasi sempre spiazzate, anche se ovviamente resta determinante la volontà del calciatore.

I numeri

Kalinic è letteralmente esploso alla Fiorentina, almeno sotto l’aspetto statistico-numerico, confermando le percentuali che ha ottenuto in Ucraina al Dnipro Dnipropetrovsk. A fronte delle 44 partite disputate in Premier League, in cui aveva realizzato 7 reti e servito 3 assist, in Serie A l’attaccante ha giocato 55 incontri andando in gol 20 volte, e fornendo 7 assist ai compagni. In Ucraina nelle 124 partite ufficiali i gol sono stati 49, e gli assist 8.

Il futuro

La volontà di Nikola Kalinic potrebbe quindi verosimilmente essere proprio quella che i colleghi di FirenzeViola.it ipotizzano. Un futuro lontano da Firenze proprio per l’uomo attualmente più rappresentativo insieme a Bernardeschi, sarebbe un problema per i viola, che sarebbero costretti a rifondare l’attacco di sana pianta. Senza dimenticare che proprio l’enfant prodige Bernardeschi è oggetto del desiderio di diversi club potenti.

Gli sviluppi non dovrebbero tardare ad arrivare, anche perché il mercato è appena iniziato.