Lazio: il 4-1-4-1 è già pronto

FORMELLO – Niente di nuovo sotto il sole di Formello. A 48 ore dal lunch match del San Paolo contro il Napoli di Mazzarri, mister Edy Reja conferma le indicazioni tattiche emerse nell’allenamento di ieri.

Nel quartier generale biancoceleste è andata in scena una seduta defaticante, durante la quale gli uomini del tecnico friulano hanno alternato corsa libera, torello ed esercizi tecnici e tattici offensivi. Senza variazioni quel 4-1-4-1 camaleontico che Reja preferirebbe per supplire alle assenze forzate di Ledesma e Matuzalem in cabina di regia, ma anche per contenere le ripartenze azzurre sulle fasce di Maggio e Dossena. Confermata dunque la linea difensiva a quattro con Garrido preferito a Scaloni che tra l’altro nel corso della settimana ha accusato dei problemi di natura muscolare che verranno verificati mercoledi prossimo in Paideia. Davanti alla retroguardia biancoceleste ci sarà il solo Brocchi. Inedito sarà il quartetto di centrocampo con Hernanes e Mauri impegnati tanto in fase di impostazione quanto offensiva, mentre Sculli e Gonzalez si prodigheranno esternamente nel contenimento degli esterni partenopei. Mauro Zarate sarà nuovamente l’unico riferimento offensivo come unica punta, ruolo che si è rivelato congeniale all’argentino nell’ultima sfida contro il Cesena.

RADU VERSO IL RECUPERO PER IL PARMAStefan Radu è tornato ieri in campo, svolgendo una seduta di allenamento differenziato rispetto al gruppo. La lesione al polpaccio, che si porta dietro dal 17 marzo quando si fermò a Formello, sembra piano piano essere smaltita e già dai primi giorni della prossima settimana il rumeno tornerà ad allenarsi con il resto del gruppo. Nella prossima sfida casalinga contro il Parma, il terzino biancoceleste – scontata la squalifica di due giornate dopo il derby – potrebbe andare a ricomporre quella che da inizio stagione è sempre stata la difesa titolare di mister Reja. Saranno i controlli radiologici di lunedì però a confermare se effettivamente l’infortunio di Radu sia stato recuperato del tutto. Alla Clinica Paideia si ritroveranno anche Meghni ( reduce da un risentimento muscolare) e Ledesma; l’argentino è tornato ad allenarsi regolarmente con il resto del gruppo e sembra che la lesione al flessore della coscia destra sia stata completamente superata. Gli accertamenti della prossima settimana daranno l’esito definitivo sul recupero, ma anche il centrocampista biancoceleste sarebbe pronto per tornare in campo contro il Parma. Intanto Tommaso Rocchi prosegue il suo protocollo riabilitativo sul campo: dopo due mesi di stop per la lesione al retto femorale, il Capitano spera di ritrovare il sorriso e di riconquistarsi un posto in squadra nella volata finale di questo campionato. L’ultima rifinitura dei biancocelesti, prima della partenza per Napoli, si è svolta alle ore 12,30.

[Giorgia Baldinacci – Fonte: www.lalaziosiamonoi.it]