Lazio: mercato che gira intorno alla cessione di Zarate

logo-lazioÉ una fase di studio, il mercato della Lazio deve ancora entrare nel vivo. La priorità si chiama sfoltimento, Petkovic ha chiesto alla società di ridurre il numero di giocatori in rosa, era un obiettivo già in estate, non si riuscì a centrarlo. Sotto questo punto di vista, gennaio sembra essere partito bene: via Rocchi, Matuzalem, Cinelli e Mendicino, giocatori che non rientravano nei piani. Lotito e Tare, però, non intendono fermarsi. Vendere è necessario anche per ridurre il monte ingaggio e magari intascare qualcosa da reinvestire, poi, su un elemento in entrata. In lista di sbarco ci sono Stankevicius, Foggia, Sculli, Barretto, ma soprattutto Mauro Zarate. L’argentino è il perno attorno al quale si muove il mercato laziale. Se non dovesse salutare lui, allora difficilmente potrebbe entrare qualcosa. L’obiettivo è un centrocampista, un giocatore con fisico e gamba che possa fare le veci di Gonzalez e Ledesma. Uno dei nomi caldi è quello di Henrique Casemiro, giocatore che corrisponde all’identikit tracciato.

La Lazio ha allacciato i contatti con il suo agente, Joseph Lee, che ai nostri microfoni ha risposto così: Se ho avuto altri contatti con la Lazio? Al momento non posso commentare queste voci”. Un no comment che lascia pensare. La Lazio non vuole giocare a carte scoperte, preferisce nascondere i suoi obiettivi. Il centrocampista, classe ’92, è in rotta con il San Paolo, il suo rendimento è sceso negli ultimi mesi,  non è più intoccabile, nonostante le smentite di Joao Paulo de Jesus Lopes, vicepresidente del club: “Casemiro è un grande giocatore e noi non vogliamo cederlo –ha dichiarato ai media brasiliani-. Smentisco anche che siano arrivate offerte per lui”. In realtà, il mediano non vive un momento facile, in Brasile si vocifera di un rapporto non proprio idilliaco con l’allenatore del Tricolor. Tanto che in occasione dell’ultimo turno di campionato, in scena a inizio dicembre, giocato e vinto dal San Paolo contro il Corinthians, Casemiro è scoppiato in lacrime: “Mi dicono che non sono più lo stesso –ha dichiarato quella sera-, ma non è vero. Mi alleno sempre con impegno”. Era considerato un craque del calcio mondiale, la Lazio potrebbe investire su di lui per rilanciarlo, il giocatore verrebbe di corsa. L’intenzione è quella di strappare un prestito con diritto di riscatto, per un valore complessivo vicino ai 6-7 milioni. Si valuta ogni aspetto, anche quello caratteriale.

HERNANES – Casemiro è assistito dallo stesso procuratore di Hernanes. Il Profeta sta incantando, è a quota 10 gol in stagione, è il centrocampista più utilizzato da Petkovic, ha saltato (per squalifica) solo la sfida contro il Torino di fine ottobre. É la sua miglior stagione da quando è approdato in Italia, il rapporto con Petkovic è speciale, lo testimonia l’abbraccio ammirato martedì sera a doppietta realizzata. Hernanes è tornato a giocare nel suo ruolo naturale, da intermedio, il suo preferito. Si muove fronte alla porta avversaria, ha la possibilità di toccare più palloni, si trova a suo agio. Lotito lo considera incedibile. Joseph Lee, però, precisa.

“Hernanes ha un contratto con la Lazio e a Roma è felice. Gioca in un club prestigioso, sia lui che la squadra stanno facendo bene e quindi non vedo perché dovrebbe pensare a un addio. Poi, in futuro, se dovesse arrivare a un’offerta che soddisfi sia la Lazio che noi, allora potremmo prenderla in considerazione”. Contratto fino al 2015, la Lazio vorrebbe blindarlo, magari inserendo anche una clausola rescissoria “stile Cavani”. Ipotesi che, però, l’agente al momento rimanda: “Non è il momento di parlarne ha continuato Lee in Esclusiva a Lalaziosiamonoi.it-, il contratto è ancora lungo e quindi non perché si dovrebbe discutere di rinnovo”. In realtà, in un summit andato in scena a settembre, a Villa San Sebastiano, tra Lotito, Tare e lo stesso Lee, l’argomento rinnovo venne toccato. Furono gettate le basi per un allungamento con adeguamento del contratto, con la promessa di tornare sulla questione con l’arrivo del nuovo anno. Hernanes a Roma sta bene, la Lazio del futuro passa anche da lui.

[Marco Valerio Bava – Fonte: www.lalaziosiamonoi.it]