Le reazioni sullo sbarco di Cristiano Ronaldo a Torino

738

Le reazioni sullo sbarco di Cristiano Ronaldo a Torino

Il portoghese ha appena cominciato le visite mediche e nel pomeriggio, prima della conferenza stampa, visiterà il nuovo centro sportivo della Juventus.

TORINO – Giornata campale in quel di Torino con l’arrivo di Cristiano Ronaldo al JMedical per sostenere le visite mediche di rito. Alle 11.44 sono cominciati i test fisici con il portoghese accolto da migliaia tifosi e subito carico per l’ennesima sfida della sua carriera incredibile. La giornata del fuoriclasse portoghese proseguirà nel pomeriggio con la visita del nuovo centro sportivo della Juventus e poi la conferenza stampa di presentazione, ore 18.30. Queste, intanto, le prime reazioni sullo sbarco di Cristiano Ronaldo in quel di Torino.

Gianni Balzarini parla così ai microfoni di RMC: “E’ un momento storico, epocale, uno tsunami in senso positivo che si abbatte sulla Juventus e sul calcio italiano di conseguenza. Vederlo da vicino sarà sicuramente un altro impatto rispetto a vederlo in tv, si sta parlando di uno dei migliori giocatori del mondo e c’è anche un discorso di impatto economico che porterà certamente ad un incremento del fatturato della Juventus. C’è l’aspettativa che nel giro di un paio d’anni la società possa competere sul mercato con club come Real Madrid, Manchester City, Bayern Monaco e Barcellona”.

René Meulensteen, assistente di Ferguson al Manchester United, ha parlato così di Cristiano Ronaldo a Gazzetta.it: “Non lo sento da tanto, ma so che sarà ancora concentrato al 100%: i tifosi non devono preoccuparsi. Cristiano è anche un leader, a volte si è portato sulle spalle tutto il Portogallo, come nazione e squadra. Come lo userei? Da attaccante centrale. È importante che faccia un lavoro intelligente in fase difensiva, non può pressare sempre come a 23 anni. Futuro? Non sarà un problema di forma fisica. Per me fino al 2020 avrà il livello altissimo attuale, poi vedremo. Di sicuro, Cristiano non è il tipo che accetta compromessi: appena vedrà che non è più al top, smetterà”.

Fonte foto: Twitter Juventus

Articoli correlati