Lecce, Rosati: “Domenica ci attende una battaglia”. Semeraro: “Più battaglieri a Bari”

Con ogni probabilità domenica mancherà la sfida tra i due primi portieri di Bari e Lecce, ovvero Gillet e Rosati.

Il numero 12 dei salentini è intervenuto quest’oggi in conferenza stampa, dove ha dichiarato: “Il derby è una gara particolare, che sfugge a qualsiasi concetto, loro ci terranno, comunque, a fare bene, anche se sono già retrocessi. L’unico loro obiettivo è quello di vincere il derby e per questo dico che non risentiranno di altre situazioni. Da titolare ho giocato tre derby contro il Bari, ne ho persi due e pareggiato uno. E’ arrivato il momento di ottenere una vittoria. L’assenza di Gillet? Conosco Padelli che è un buon portiere, ma se dovesse mancare Gillet, questa sarebbe un’assenza importante per loro, perché nei derby ha avuto sempre un ottimo rendimento. Domenica ci aspetta una battaglia, il Bari ha dimostrato di essere una buona squadra contro la Roma, come anche in altre occasioni. E’ una squadra in salute, sebbene già retrocessa. Certo in queste due ultime gare sarebbe il massimo ottenere sei punti e così non doversi preoccupare di quello che fa la Sampdoria, che ha due punti in meno. Noi andremo a Bari per vincere”.

SEMERARO – Malgrado al San Nicola non sia previsto il tutto esaurito per il derby, in un ambiente che sarebbe potuto essere molto ostile al Lecce, la compagine salentina è consapevole che uscire dal terreno di gioco di Via Torrebella con i tre punti, equivarrebbe a mettere una pietra definitiva sul discorso salvezza. I ragazzi di De Canio non devono, però, giocare con l’aria di vincitori in partenza. E’ questo il messaggio lanciato, in vista del derby, dal presidente Semeraro, che, ai microfoni di Tuttomercatoweb, ha dichiarato: “Non mi aspetto un Bari che giochi da squadra retrocessa, perché per loro questa partita potrebbe valere il riscatto della stagione. Ma noi avremo motivazioni forti, perché dal derby passa la nostra salvezza e quindi mi aspetto una squadra più battagliera rispetto al Bari”.

[Gaetano Nacci – Fonte: www.tuttobari.com]