Lega Pro – Il punto della situazione dopo la trentatreesima giornata

458

Serie C 2020/2021

Il punto della situazione nei tre gironi di Lega Pro dopo il turno infrasettimanale valido per ila trentatreesima giornata

PADOVA – Poche sorprese ma sempre grandi emozioni nel turno infrasettimanale di Lega Pro valido per la trentatreesima giornata di campionato. Nel Girone A l’Alessandria torna a vincere mantenendo a distanza di sicurezza la Cremonese, nel Girone B il Venezia continua la sua scalata verso la Serie B con il Parma che vince a Padova e mantiene il secondo posto mentre nel Girone C il Foggia resta a + 6 sul Lecce. Il tutto quando mancano cinque giornate alla fine, di seguito il resoconto completo.

GIRONE A

Dopo la clamorosa sconfitta casalinga contro la Giana Erminio l’Alessandria torna a vincere e lo fa battendo fuori casa la Carrarese per 1-0 e resta a +3 sulla Cremonese che si sbarazza del Como con un secco 3-1. Bellissima anche la lotta per il terzo posto, importante per la corsa play-off, con il Livorno che vince 2-0 sul campo del Pro Piacenza e aggancia l’Arezzo che non va oltre l’1-1 casalingo contro il Pontedera e ad un solo punto dalle due Toscane c’è la Giana Erminio che continua a vincere battendo 3-2 in casa il Piacenza, girone di ritorno pazzesco di questa squadra.

Ne approfitta la Viterbese che batte di misura la Pistoiese in casa mentre ai margini della zona play-off importante vittoria della Lucchese che batte 2-1 la Racing Roma. Nelle zone basse importante vittoria del Prato che vince lo scontro diretto con l’Olbia per 2-1 mentre terminano in parità Tuttocuoio-Siena (1-1) e Lupa Roma-Renate (0-0).

GIRONE B

Non si ferma la corsa del Venezia che batte, in casa, la Feralpi Salò per 1-0 e vede la Serie B sempre più vicina quando mancano ormai cinque giornate. Non molla però il Parma che resta ad otto punti di distacco grazie all’importante vittoria in quel di Padova per 2-1 con i Veneti che ora devono anche guardarsi le spalle visto che a tre punti c’è il Pordenone che però spreca una grande occasione pareggiando 1-1 con il Modena, stesso risultato con cui l’Albinoleffe ferma in casa la Reggiana.

In zona play-off sorridono solo Gubbio e Santarcangelo che battono rispettivamente 1-0 il Fano e 2-1 il Sudtirol mentre la Sambenedettese viene fermata sull’1-1 dalla Lumezzane. Tantissimi pareggi (tutti 1-1) nel Girone B ma la vittoria più importante si registra nei quartieri bassi con il Teramo che batte l’Ancona fuori casa 1-0 e vede la salvezza sempre più vicina mentre Maceratese-Bassano e Mantova-Forli terminano 1-1.

GIRONE C

Non si ferma il Foggia che a Catanzaro vince per 2-1 e coglie la settima vittoria consecutiva in campionato avvicinandosi sempre più alla promozione anche se il Lecce non molla e, dopo il pareggio di Cosenza, batte la Juve Stabia per 3-2. Nell’altro campionato, visto che e Foggia e Lecce ne fanno un altro, il Matera pareggia in casa contro l’Andria (0-0) ma guadagna comunque un punto sulle Vespe mentre si avvicina il Siracusa che batte la Casertana 2-1 e scavalca la Virtus Francavilla che perde di misura a Catania ed ora vede anche il Cosenza ad un passo visto che i Calabresi demoliscono il Monopoli per 6-2 fuori casa.

Catania che dunque torna in zona play-off ma deve guardarsi dalla Paganese che continua a vincere grazie al 2-0 sul Fondi, le due squadre sono appaiate. Nelle zone basse vittoria di fondamentale importanza per la Reggina che vince a Taranto 1-0 ma ancora più importante quella della Vibonese che batte il Melfi fuori casa con lo stesso punteggio. Termina 1-1 Messina-Akragas.

Articoli correlati