Liga, il punto: Valencia sfiora il colpo al “Mestalla”

Il Valencia si conferma una delle squadre più in forma della Liga e solo un grande Victor Valdes gli impedisce la vittoria al “Mestalla” contro il Barcellona, finisce 1-1 con tanti rimpianti per la squadra di Valverde.

Sono i padroni di casa a partire meglio e a sfiorare nei primi dieci minuti il gol in un paio di occasioni prima con Guardado e poi con Rami. Il Valencia concretizza l’ottimo inizio di partita al 33′ con Banega che sfrutta un assist preciso di Soldado per battere con un rasoterra Victor Valdes. I blaugrana inesistenti per la prima mezz’ora vengono aiutati dall’arbitro e da Pereira che commette un fallo ingenuo su Pedro regalando a Messi la possibilità del pareggio dagli undici metri che l’argentino non si fa scappare.

Il pareggio non scuote gli ospiti che sembrano attendere un altro regalo dei difensori di casa, ad inizio ripresa è ancora il Valencia ad andare vicino al gol per due volte con Soldado. Il Barcellona sembra accontentarsi del pareggio e nella seconda parte della ripresa comincia con il suo solito possesso palla che non porta però grandi pericoli a Guaita, al 77′ David Villa l’ex manda a lato una bella azione sulla destra di Dani Alves. Troppo poco per meritare il vantaggio. Invece all’89′ è Victor Valdes a negare con una doppia grande parata prima su Cissokho e poi su Piatti un successo che sarebbe stato meritato per i padroni di casa.

Il Barcellona conferma di non essere in un grande momento di forma ma con il campionato ormai già vinto si può accontentare senza problemi anche di un punto. Questo lieve momento di flessione non fa danni, l’obiettivo di Messi e compagni sarà farsi trovare pronti al ritorno della Champions.

Un punto che avvicina la squadra di Valverde al quarto posto del Malaga distante ora solo due punti. Gli andalusi infatti si fanno bloccare sull’1-1 in casa contro un Saragozza che era reduce da un punto in quattro partite. A La Rosaleda sono gli ospiti ad andare in vantaggio con Postiga al 14′. La squadra di Pellegrini trova quasi subito il pareggio con Isco al 23′ ma non riesce poi a trovare il gol della vittoria. Per il Saragozza un punto prezioso per il morale e che serve a fare un altro passettino in avanti verso la salvezza.

Vittoria importante per l’Atletico Madrid contro il Betis Siviglia per 1-0, dodicesima vittoria su dodici partite per i Colchoneros al Vicente Calderon. Ancora senza Falcao è il bomber di scorta Diego Costa a trovare il gol vittoria al 61′. La squadra di Simeone più che per i due punti rosicchiati al Barcellona (ora distante nove punti) gioisce per i sette punti di vantaggio accumulati sui cugini del Real.

Visti i risultati anche la Real Sociedad può sognare la Champions, con i tre punti conquistati con il 3-0 sul Mallorca il quarto posto è a soli 3 punti. Il gol decisivi arrivano tutti nella ripresa con Castro al 55′, Vela al 70′ e Ifran all’88′. Il Maiorca ha giocato in 10 dalla mezz’ora per l’espulsione per doppia ammonizione di Marquez. Per gli isolani la situazione è quasi drammatica: quarta sconfitta consecutiva, penultimo posto a quattro punti dall’Osasuna quart’ultimo.

Il Siviglia batte il Rayo Vallecano 2-1 e rilancia le sue ambizioni europee. Al vantaggio di Rakitic i madrileni rispondono con il momentaneo pareggio di Dominguez su rigore, il gol della vittoria porta la firma di Negredo.

[Francesco Ragosta – Fonte: www.goalnews24.it]