L’Inter rovina la festa al Milan. Il Napoli esulta, Lazio e Roma sperano. Ma sul mercato i rossoneri si portano avanti

Se hai un Pazzo in squadra rovini sempre la festa. L’Inter non molla, è ancora viva e spinge i colori nerazzurri vicini a quelli rossoneri. Il cuore della squadra di Leonardo non smette di pulsare nemmeno al novantesimo quando sotto di un gol e in uno stadio tutto avverso, la squadra tira fuori l’orgoglio e vince la partita.

E’ servita la sostituzione di Leonardo con l’ingresso di Pazzini a dare il via alla grande rimonta. Un Cesena mai domo ha messo sotto il club campione del mondo per gran parte del match. L’Inter ha così rovinato la festa al Milan, che sognava di festeggiare il 18esimo titolo in casa davanti agli 80mila spettatori. Un Milan che non deve distrarsi perché per quanto possano essere tanti 8 punti di vantaggio, basterebbe una sconfitta per riaprire tutto il discorso. I rossoneri hanno comunque dimostrato di saper gestire situazione ben più complesse, ma certamente la vittoria dell’Inter a Cesena mette un po’ di pressione. Il team di Allegri ha il destino nelle proprie mani, può deciderne cosa fare. Inoltre il Milan sta già programmando sul mercato. Hanno riscattato Boateng e messo nel mirino Ganso, segno che la società si è stufata di essere seconda a Milano, dopo l’Inter.

La vittoria del Napoli è la risposta a quella dell’Inter. Mancano tre partite e non è ancora matematico, ma i partenopei sono ad un passo dalla qualificazione diretta in Champions League. Domani tocca alla Lazio, che vincendo contro la Juventus all’Olimpico, metterebbe una pietra sul quarto posto, ultimo posizione disponibile per il sogno Champions. La Juve dalla parte sua dovrebbe vincere per alimentare le ultime speranze europee. La Roma forse ha l’impegno più semplice però la rincorsa per la Champions non dipende solo dal proprio gioco. Il Bari vorrà onorare l’impegno e oggi sarà una partita vera. Sarà interessate anche l’incontro tra Sampdoria e Brescia. Le rondinelle sono all’ultima spiaggia e perdere vorrebbe dire quasi addio alla serie A. In serie B con i risultati di ieri la quinta e la sesta piazza sono quelle più infuocate. Il Torino aveva bisogna di punti e con il Piacenza ha strappato un punto importante. Oggi c’è il big match tra Novara e Siena, i toscani possono strappare il pass per la serie A.

[Malu’ Mpasinkatu – Fonte: www.tuttomercatoweb.com]