Milan-Fiorentina: la voce dei protagonisti

Sinisa Mihajlovic – “Sono arrabbiato per l’espulsione anche se Kroldrup lo ha mandato a quel paese, ma la partita era finita. Adesso siamo in difficoltà perché sabato abbiamo un solo centrale. Forse l’arbitro poteva evitare… a fine partita a volte si lascia perdere usando uno’ di buon senso. I primi 30′ non mi sono piaciuti perché dovevamo attaccarli, poi nel secondo tempo bene, i ragazzi ci hanno creduto fino all’ultimo. Il Milan non ci ha mai messo in difficoltà, poche squadre riescono a creare come noi qui a Milano. Loro hanno un grande giocatore che ha risolto la partita. All’inizio dovevamo spostare il baricentro ancora più avanti, il risultato resta negativo ma abbiamo fatto un’ottima prestazione. D’Agostino è importante, sa giocare è bravo sui calci piazzati, lo dobbiamo recuperare al meglio come gli altri infortunati.

Non protesto per il rigore su Cerci, siamo stati sempre dei signori, volevo solo buon senso da Damato anche se non posso dire che ha sbagliato a buttare fuori Per. Camporese è bravo, un ragazzo che ha fatto bene oggi e il Nazionale, ha un carattere che mi piace. Ljajic? Bene ha avuto due palle gol che non ha realizzato, ma ha corso e ha giocato bene- Tutti i miei giocatori hanno fatto quello che avevo chiesto loro”.

Gaetano D’Agostino – “Con un super Abbiati non abbiamo portato a casa punti, la nostra è stata la più bella partita e adesso andiamo a Torino per far la gara. Il gol di Ibra è stata bellissima, bravo come Abbiati che mi ha preso una bella palla sulla punizione. Nono sono ancora al 100% ma ho retto per 90′ senza crampi e senza dolore al ginocchio. Questo mi dà morale”.

Michele Camporese – “E’ andata abbastanza bene se il mister mi dice di giocare anche a Torino, io sono pronto. Abbiamo avuto due o tre occasioni anche nel secondo tempo, loro sono stati più ludici nel secondo tempo”.

Massimiliano Allegri – “Possiamo vincere lo scudetto perchè abbiamo la ferma volontà di farlo. Il Milan ha dimostrato voglia di vincere anche soffrendo, senza deconcentrarsi e con tanta cattiveria. Ibra è uno che ci trasmette molta carica a tutti, anche in allenamento. Il suo gesto tecnico poi in occasione del gol è stato bellissimo, con tutta quella fisicità diventa utilissimo. Abbiati? Ha fatto molto bene, in certe occasione, come su Ljajic, è stato straordinario. Ronaldinho? Ha sbagliato, ma l’esclusione è per scelta tecnica”.

Zlatan Ibrahimovic – “Ringrazio Sinisa, ho imparato tanto da lui quando ero all’Inter, è una grande persona se la Fiorentina ha pazienza la farà grande. Io faccio tutto per il Milan, sto facendo del mio meglio, spero di continuare. Sul gol volevo solo calciare forte all’indietro e con un po’ do fortuna è entrato. Noi abbiamo grandi giocatori, siamo una grande squadra, senza i miei compagni io non faccio niente”.

Gianluca Zambrotta – “E’ presto per parlare di fuga per lo scudetto, noi dobbiamo fare punti ora che stiamo bene e prendere punti di distacco rispetto alle altre – ha detto Zambrotta – . Dobbiamo stare attenti alla Roma, sta facendo molto bene per ora e ha recuperato punti. Ibrahimovis? Gioca molto per la squadra, è il mister che glielo chiede e lo sta facendo alla grande. E’ un giocatore che non si discute, per noi è fondamentale.”

Christian Abbiati – “Oggi era una partita difficile contro un’ottima squadra i viola non meritano la classifica che hanno e infatti si sono comportati bene. La parata più difficile? La punizione di D’Agostino, molto insidiosa”.