Milan – Genoa 2-0: Leao e Rebic riportano il Milan in vetta

1742

Milan Genoa cronaca diretta live risultato in tempo reale

La partita Milan – Genoa del 15 aprile 2022 in diretta: la squadra di Pioli torna a vincere, risponde all’Inter e per la sesta volta di fila non subisce gol. A segno Leao e Messias. Per i rossoblù brutto passo falso

Cronaca con commento in tempo reale

RISULTATO FINALE: MILAN - GENOA 2-0

La redazione di calciomagazine.net ringrazia per l'attenzione e dà appuntamento ai prossimi live. Buon proseguimento di serata a tutti

SECONDO TEMPO

49' finisce qui. Il Milan torna a vincere, risponde all'Inter e per la sesta volta consecutiva non subisce gol 

48' ammonito Gudmunsson

48' OCCASIONE GENOA! Super Maignan che salva sulla linea un colpo di testa di Hernani ed evita l'1-2!

45' nel Genoa Bani lascia il posto a Hernani

45' saranno 4 i minuti di recupero

44' Il VAR convalida il gol di Messias

43' RADDOPPIO MILAN! Rebic mette la palla in mezzo, deviazione di Messias e respinta sulla linea di Sirigu! La palla arriva nuovamente a Messias che mette in rete

40' doppio cambio per Pioli: fuori Leao e Bennacer e dentro Ballo-Touré e Brahim Diaz

39' ammonito Tonali per fallo su Vasquez

35' calcio d'angolo per il Milan: il colpo di testa di Ostigard allontana la palla

34' ammonito Yeboah per un fallo su Theo Hernandez 

33' destro di Melegoni dal limitie! palla sul fondo

32' OCCASIONE MILAN! conclusione di Leao idalla distanza!, Sirigu risponde in tuffo!

28' cambio improvviso per crampi nel Milan: dentro Krunic al posto di Gabbia

27' gioco fermo per prestare i soccorsi a Badelj, a terra sofferente alla spalla

26' altro doppio cambio per Blessin: fuori Amiri e Frendrup e dentro Gudminsson e Yeboah

22' palla morbida in mezzo di Rebic, buona copertura in calcio d'angolo di Badelj. Però era in posizione di fuorigioco

20' cross dalla destra di Frendrup, Maignan in presa alta fa sua la palla

15' doppio cambio anche nel Milan. Dentro Rebic e Messias, fuori Giroud e Saelemaekers

14' Gabbia rischia l'autorete. Ad evitarlo ci pensa Maignan!

12' ripartenza velocissima del Milan. Saelemaekers serve Giroud che pero calcia male e spreca l'occasione!

12' sugli sviluppi del corner la palla arriva direttamente a Maignan

11' conclusione di Destro da posizione impossibile, smorzata da Tomori. Maignan cerca di fare di tutto per evitare il calcio d'angolo ma non riesce

9' doppio cambio nel Genoa: fuori Piccoli e Ekuban e dentro Destro e Melegoni

8' intervento falloso di Frendrup ai danni di Theo Hernandez. Per lui ammonizione verbale

6' errore di Ostigard che spalanca la strada a Saelemaekers, la cui conclusione termina sul fondo!

4' conclusione di Amiri murata da Gabbia

3' fallo di Leao ai danni di Frendrup

2' accelerazione di Leao che si allunga troppo la palla. Si riparte con una rimessa dal fondo di Sirigu

1' intervento falloso di Ostigard ai danni di Giroud

1' si riprende a giocare

PRIMO TEMPO

48' finisce il primo tempo. Milan avanti di un gol

47' intervento falloso di Kessie

46' OCCASIONE GENOA! gran giocata di Galdames che perà sbaglia in fase conclusiva e spedisce la palla sopra la traversa!

45' calcio d'angolo in favore del Milan. Kessie mette la palla sul primo palo per Saelemaekers che però non riesce a deviarla in rete

44' saranno tre i minuti di recupero

43' fallo in attacco di Ekuban

42' problemi fisici anche per Theo Hernande

40' gioco femo per prestare soccorso a Bani, rimasto contuso. Potrebbe non farcela, si scalda Ciscito

39' Saelemaekers chiuso efficacemente in fallo laterale da Bani

37' pressing di Galdames su Kessie che però viene fischiato da Chiffi

35' intervento falloso di Badelj su Theo Hernandez

34' OCCASIONE MILAN! Kessie serve Saelemaekers che col mancino calcia male la palla e la manda abbondantemente fuori!

34' Leao mette la palla in area ma Badelj la allontana mettendola in fallo laterale

32' punizione da buona posizione in favore del Genoa per un fallo ai danni di Amiri. La batte lo stesso Amiri ma Maignan non ha problemi a far sua la sfera

30' contrasto tra Amiri e Bennacer:ad avere la peggio é il giocatore rossoblu che resta a terra

28' conclusione dalla distanza di Badelj con palla che finisce alta sopra la traversa!

27' lancio lungo di Galdames per Piccoli che però non arriva in tempo sulla palla

26' fallo tattico di Tonali per fermare la ripartenza di Amiri

25' Leao viene servito da Kessie e chiuso da Bani

24' errore identico a quello di prima di Leao ma il genoa anche questa volta non riesce ad approfittarne

23' si allunga troppo la palla Leao e il Genoa può ripartire con Piccoli, che però viene fermato da un avversario

22' intervento falloso ai danni di Theo Hernandez

20' si riprende a giocare

19' a terra Theo Hernandez. Gioco ancora fermo

19' Amiri tenta di entrare in area ma viene chiuso

18' Giroud prova ad avanzare sulla fascia ma Bani mette la palla in fallo laterale

17' Saelemaekers cerca una magia al limite dell'area ma la difesa rossoblu puo allontanare la palla

15' Leao può riprendere il suo posto in campo

14' palla verticale verso Giroud! Perfetta la scelta di tempo da parte di Sirigu!

13' gioco fermo perché Leao é rimasto a terra a seguito di un contrasto

11' Leao non segnava dallo scorso 25 febbraio contro l'Udinese

10 VANTAGGIO MILAN!!" fantastico cross di Kalulu sul secondo palo dove arriva Leao che di sinistro mette la palla in rete!

8' rimessa laterale in favore del Genoa perché Saelemaekers non é riuscito a tenere la palla dentro il rettangolo di gioco

8' Giroud non riesce a scartare l'avversario e perde la palla

7' il Milan deve assolutamente rispondere all'Inter che ha vinto 1-3 a La Spezia e si é portato momentaneamente in testa alla classifica

6' intervento falloso di Piccoli

5' Accelerazione di Theo Hernandez,ma non trova  supporto da parte di nessun compagno di squadra. Frendrup può allontanare la palla

4' inizio aggressivo da parte della squadra di Pioli

4' palla messa dentro da Leao per Giroud, che calcia male e spreca l'occasione!

3' spunto di Piccoli, pallone uscito dal campo Sarà rimessa dal fondo di Maignan

2' cross rasoterra di Theo Hernandez, si chiude la difesa del Genoa

2' fallo di Frendrup

1' tocco in mezzo di Hernandez per cercare un compagno che non trova. Primo squillo rossomero a San Siro

1' intervento falloso di Ekuban

1' partiti!

calcio di inizio battuto dal Milan

squadre in campo

Un cordiale saluto a tutti i lettori collegati per vivere insieme a tutti i lettori collegati per vivere insieme alla redazione di calciomagazione.net ogni emozione di Milan-Genoa

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Gabbia (dal 28' st Krunic), Kalulu, Tomori, Hernández; Tonali, Bennacer (dal 40' st Diaz); Saelemaekers (dal 15' st Messias), Kessie, Leão (dlal 40' st Ballo-Touré); Giroud (dal 15' st Rebic). A disposizione: Mirante, Tătăruşanu;  Lazetić, Maldini Allenatore: Pioli.

GENOA (4-2-3-1): Sirigu; Hefti, Østigård, Bani (dal 45' st Hernani), Vásquez; Galdames, Badelj; Ekuban (dal 9' st Melegoni), Amiri (dal 26' st Gudmunsson), Frendrup (dal 26' st Yebooah); Piccoli (dal 9' st Destro). A disposizione: Marchetti, Šemper; Criscito, Maksimović, Masiello; Ghiglione,  Portanova. Allenatore: Blessin

Reti: al 10' Leao, al 43' st Messias

Ammonizioni: Yeboah, Tonali, Gudmunsson

Recupero: 3' nel primo tempo e 4' nella ripresa

Le dichiarazioni di Pioli alla vigilia

“Credo che i tifosi siano un’arma in più. Ci danno un’energia costante e continua e dobbiamo approfittarne, avremo bisogno anche di questo per fare bene fino alla fine. Noi giochiamo sempre per vincere: quando non ci riusciamo la delusione c’è, ma solo nella sera della partita. Il giorno dopo questa si trasforma già in motivazione ed è quella che ci ha accompagnato nel corso della settimana. Abbiamo lavorato con grandi motivazioni e con convinzione: sappiamo di dovere dare di più. Il Genoa? A parte l’ultima partita, è una squadra che difende bene e gioca un calcio semplice ed efficace. Ci siamo preparati per avere delle situazioni in cui sfruttare dei vantaggi. Credo che il risultato dipenderà soprattutto dalla velocità e dal ritmo con cui riusciremo a fare certe giocate. Dobbiamo andare in area con i tempi giusti, cercando di essere meno prevedibili. Rispetto a Torino recuperiamo Bennacer e Rebić. Stanno bene e possono anche giocare dall’inizio, valuteremo domani. Castillejo si è allenato con noi in settimana, ma nelle ultime ore ha accusato nuovamente fastidio alla caviglia e non sarà disponibile domani. Ibra non sarà a disposizione per i prossimi 10 giorni, speriamo di riaverlo per il finale di stagione. In questo momento della stagione assenze come quelle di Zlatan, di Florenzi e di Kjær sono importanti, perché si tratta di giocatori che sanno come si vivono questi momenti. Confido però nella volontà da parte di tutti di dare il massimo. Se siamo ancora in lotta per vincere scudetto e Coppa Italia, è perché hanno dato il meglio. Anche domani Leão verrà marcato, ma la cosa importante è metterlo nelle condizioni migliori per potere agire uno contro uno. Kessie? Sta bene ed è motivato per fare bene. Brahim ha sicuramente avuto un calo di condizione, come è anche normale in una stagione lunga e impegnativa. Ha fatto delle buonissime partite anche dopo avere avuto il Covid-19, è un giocatore di qualità e da qui alla fine sarà importante per noi. Saelemaekers come terzino? È una soluzione più a partita in corso che dall’inizio”.

Le parole di Blessin alla vigilia

Alexander Blessin, tecnico del Genoa, in conferenza stampa alla vigilia della sfida, ha detto che c’é l’idea di giocare con due attaccanti. Ma prima di pensare all’attacco bisogna cercare di evitare gli errori commessi contro Verona e Lazio. Soprattutto contro i biancocelesti non c’è stata intensità che invece dovrà essere messa in campo contro il Milan. Sturaro é sulla via. Galdames ha giocato contro l’Atalanta molto bene, ha giocato con una grande mentalità e con il cuore. Ha una buona visione di gioco. Frendrup ha dimostrato nelle due gare che giocato ha fatto molto bene. In settimana ognuno si è preso le proprie responsabilità degli errori commessi. Per Blessin forse dopo una vittoria e otto pareggi c’è stata un po’ troppa fiducia e si pensava che le vittorie sarebbero venute da sole. O forse avvicinarsi alla salvezza ha messo in difficoltà i ragazzi dal punto di vista della testa. Sarà molto importante tornare a giocare come prima di Verona.

L’arbitro

A dirigere il match sarà Daniele Chiffi della sezione di Padova, assistito da Bottegoni e Vecchi, quarto uomo Rapuano. Al Var  ci sarà Orsato mentre l’assistente Var sarà Passeri.

La presentazione del match

I rossoneri vengono da due pareggi a reti bianche di fila, contro il Bologna e contro il Torino, e sono sono chiamati a difendere il primo posto in classifica, che occupano con due lunghezze di vantaggio sulla coppia formata da Napoli e Inter, considerando però che i nerazzurri devono ancora recuperare la gara contro il Bologna. La formazione di Pioli ha 68 punti, con un cammino di venti partite vinte, otto pareggiate e quattro sconfitte e con cinquantasei reti realizzate e ventinove incassate. Il bilancio delle ultime cinque sfide é di tre partite vinte e due pareggiate con tre reti siglate e nessuna incassate. I rossoblu sono reduci da due sconfitte, quella di misura rimediata a Verona e quella pesante  per 1-4 contro la Lazio, e sono penultimi,  a pari merito con il Venezia e a tre lunghezze dalla quartultima, con 22 punti e con un cammino di due vittorie, sedici pareggi e quattordici sconfitte con ventiquattro gol fatti e cinquantadue subiti. Nelle ultime cinque sfide ha vinto una volta, pareggiato due e perso due siglando due reti e subendone cinque. Sono cinquantatré i precedenti in Serie A tra le due compagini con il bilancio di trentatré successi del Milan, quattordici pareggi e sei affermazioni del Bologna. La gara di andata, lo scorso 23 ottobre, finì 0-3 in favore della squadra di Pioli con doppietta di Messias e gol di Ibrahimovic. Le due squadre si sono incrociate anche a gennaio negli ottavi di Coppa Italia: anche in quella circostanza ebbero la meglio i rossoneri, imponendosi per 3-1 nei tempi supplementari dopo che al termine dei 90 minuto il risultato era stato di 1-1.

QUI MILAN – Pioli dovrà rinunciare al lungodegente Kjaer, a Ibrahimovic e Florenzi e dovrà valutare le condizioni di Romagnoli e Bennacer. Confermato il tradizionale modulo 4-2-3-1 con Maignan in porta e difesa composta dalla coppia centrale Tomori-Kalulu e ai lati da Theo Hernandez e Calabria. In mediana Tonali e Kessié. Sulla trequarti Messias, Kessie e Leao di supporto all’unica punta Giroud.

QUI GENOA – Blessin dovrà ancora rinunciare all’infortunato Cambiaso. Probabile modulo speculare con Sirigu tra i pali e retroguardia composta da Hefti, Maksimovic, Ostigard e Vasquez. In mediana Sturaro e Badelj. Sulla trequarti Melegoni, Amiri e Portanova, di supporto all’unica punta Destro.

Le probabili formazioni di Milan – Genoa

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Kalulu, Tomori, Theo Hernández; Tonali, Kessié; Messias, Brahim Díaz, Rafael Leão; Giroud. Allenatore: Pioli.

GENOA (4-2-3-1): Sirigu; Hefti, Maksimovic, Østigard, Vasquez; Sturaro, Badelj; Portanova, Amiri, Melegoni; Destro. Allenatore: Blessin.

Dove vederla in TV ed in streaming

L’incontro Milan – Genoa, valido per la trentasettesima giornata del campionato di calcio di Serie A 2021/2022, verrà trasmesso in diretta e in esclusivo su DAZN. Sarà visibile per i suoi utenti anche sulle smart tv di ultima generazione compatibili con la app, e, sempre grazie all’applicazione, su tutti i televisori collegati ad una console PlayStation 4/5 o Xbox (One, One S, One X, Series X, Series S), al TIMVISION BOX oppure ad un dispositivo Google Chromecast o Amazon Fire TV Stick.