Milan – Liverpool 1-2: la squadra di Pioli fuori dalla Champions

1898

Milan Liverpool cronaca diretta live risultato in tempo reale

La partita Milan – Liverpool del 7 dicembre 2021 in diretta: formazioni e cronaca con commento in tempo reale. Dove vedere in tv e streaming il match valido per la 6° giornata della fase a gironi della Champions League 2021/2022

Cronaca con commento in tempo reale

RISULTATO FINALE: MILAN - LIVERPOOL 1-2

La redazione di calciomagaine.net ringrazia per l'attenzione e dà appuntamento ai prossimi live. Buon proseguimento di serata a tutti!

SECONDO TEMPO

49' finisce qui a San Siro. Milan fuori dalla Champions

48' nel Milan dentro Woltman al posto di Palomino

45' tre minuti si recupero

44' Punizione di Bennacer, Gomez sale in cielo e di testa allontana la palla

42' Punizione di Bennacer, colpo di testa di Kessié, palla alta sopra la traversa

37 Ci prova Ibrahimovic dalla distanza, palla che colpisce la barriera

35' nel Milan dentro Fabinho al posto di Origi

34' Tsimikas crossa al centro, pallone che termina sul fondo

33 Ibrahimovic cerca Messias in prodonfitá che perà non capose l'intenzione del compagno

27 lancio per Florenzi, pallone che si perde sul fondo

25' colpi di testa di Origi e palla che termina sul fondo!

21' palla profonda per Ibrahimovic, che viene chiuso in angolo da Konaté. Sugli svilupppi del corner Florenzi sbaglia completamente la traiettoria

19' nel Milan dentro Florenzi al posto di Kalulu

18' nel Liverpoool escono Salah e Mane; entrano Gomes e Keita

16' conclusione da buona posizione di Krunic, palla di poco alta sopra la traversa.

13' conclusione di Oxlade-Chamberlain, deviazione in angolo

13' doppio cambio nel Milan: dentro Bennacer e Saelemaekers e fuori Brahim Diaz e Tonali

10' in questo momento il Milan sarebbe fuori dalla Champions

9' RADDOPPIO LIVERPOOL! Tonori sbaglia su passaggio di Kessie, la palla arriva a Origi che spiazza Maignan!

8' arriva notizia del vantaggio dell'Atletico Madrid con gol di Griezmann

7' tiro centrale di Salah! ci pensa Maignan!

6' cross basso di Tonali per Kessie . Alisson può gestire la palla comodamente

4' contatto in aerea tra Kessie e Tsimikas: per l'arbitro é tutto regolare

2' il Milan é partito subito forte mentre il Liverpool contiua a fare questa partita di attesa

1' ritmi subitopiù alti in questo avvio di ripresa

1' si riparte! senza cambi

SECONDO TEMPO

47' finisce qui il primo tempo. Con questo 1-1, al momento il Milan andrebbe ai playoff

46' Origi scarica dal limite il suo destro: palla altissima sopra la traversa!

44' saranno due i minuti di recupero

43' Ibrahimovic prova un altro cross ma viene anticipato da Konaté in fallo laterale

41' cross corto di Ibrahimovic per Kessie che vien anticipato

40' Krunic fermato dall'intervento falloso di Williams

38' nonostante il fuorigioco Origi calcia sull'esterno della rete!

36' Ora, Porto qualificato e Milan ai playoff a febbraio

35' PAREGGIO LIVERPOOL! Kessié si fa sorprendere al limite dell'area da Oxlade-Chamberlain, che prova la coonclusione. Maignan respinge ma la palla arriva a Salah che non perdona!

32' sinistro potente di Origi! Maignan blocca la palla in due tempi!

29' con lo scenario attuale il Milan sarebbe qualificato ma la partita é ancora lunga

29' per Tomori si tratta del suo primo gol n Champions League. Pesantissimo

28' MILAN IN VANTAGGIO!!!!  sugli sviluppi del corner, Alisson respinge il tiro di Messias, la palla arriva a Tomori che a pochi passi dalla porta, snarcato, fredda Alisson!!!

27' Theo scarica la palla su Brahim Dizaz, il quale riesce a servire Ibrahimovic, che guadagna un corner

26' terzo corner della partita per gli inglesi. L'azione si chiude con l'allontanamento della palla da parte della difesa rossonera

25' intervento falloso di Kalulu su Mané

23' il tiro di Salah viene chiuso da Tomori in calcio d'angolo. Sugli sviluppi Maignan costretto a intervenire in due tempi su Philips

22' Minamino ruba il pallone a Kessié, che é costretto a commettere fallo

20' il Milan sta facendo una gara di attesa sperando prima o poi che il Liverpool gli conceda un varco

19' deviazione di Tomori in calcio d'angolo. Sugki sviluppi del primo corner della partita, il colpo di testa di Konaté manda la palla altissima sopra la traversa!

17' Theo Hernandez cerca Diaz, che però viene anticipato da Williams

16' cross di Tsimikas, palla che termina direttamente sul fondo.

15' cross basso di Mané, Romagnoli anticipa Salah e allontana la palla

13' Romagnoli si é ripreso. Si torna a giocare

12' si scalda Gabbia a livello precauzionale

11' Romagnoli é rimasto a terra a seguito di un contrasto con Origi

11' cross di Theo Hernandez respinto da Williams

10' lancio lungo di Kessie per Tonali ma manca la precisione e la palla finisce sul fondo accompagnata con lo sguardo da Alisson

9' Messias prova il tiro direttamente in porta, palla bloccata da Alisson!

7' punizione da buona posizione per il Milan. La batte Krunic ma il colpo di testa di Tomori spedisce la palla sul fondo

5' verticalizzazione di Tonali per Diaz, che era scattato sulla linea del fuorigioco. Alisson esce e blocca la palla

6' Krunic mette la palla in fallo laterale. Rimessa in favore degli inglesi

4' altro errore in apertura verso Salah di Minamino

3' Williams prova la conclusine dal limite. Tiro con oca forza e nessun problema per Maignan!

2' possesso palla del Liverpool, Milan che aspetta nella propria metà campo

2' Minamino sbaglia l'apertura, Messias redupera bene la palla

1' anticipo di Romagnoli su Origi

1' partiti! primo pallone battuto dal Liverpool

le squadre sono in campo

Un cordiale buonasera a tutti i lettori collegati per vivere insieme alla redazione di calciomagazine.net ogni emozione di Milan- Liverpool

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Kalulu (dal 19' st Florenzi(, Romagnoli, Tomori, Hernandez; Tonali (dal 13' st Saelemaekers), Kessie; Krunic, Diaz (dal 13' st Bennacer), Messias; Ibrahimovic. A disposizione: Bakayoko, Maldini,  Ballo-Toure, Gabbia, Jungdal, Tatarusanu, Allenatore: Pioli. 

LIVERPOOL (4-3-3): Alisson; Williams, Philips, Konatè, Tsimikas; Morton, Oxlade-Chamberlain; Minamino /dal 45 3 st Woltman), Mané (dal 18' st Gomes), Origi (dal 35' st Fabinho)Salah (dal 18' st Keita). A disposizione: Davies,  Robertson, Matip, Kelleher,  Bradley, Alexander-Arnold, Dixon-Bonner, Norris Allenatore: Klopp.

Reti: al 29' Tomori, al 35' Salah, al 10' st Origi

Recupero: 2' nel rpimo tempo e 3' nella ripresa

I convocati del Milan

PORTIERI: Jungdal, Maignan, Tătărușanu.
DIFENSORI: Ballo-Touré, Florenzi, Gabbia, Hernández, Kalulu, Romagnoli, Tomori.
CENTROCAMPISTI: Bakayoko, Bennacer, Díaz, Kessie, Krunić, Messias, Saelemaekers, Tonali.
ATTACCANTI ;Ibrahimović, Maldini.

Le parole di Pioli alla vigilia

“Questa partita può assomigliare a quella di Bergamo a maggio, ma è anche vero che da allora di sfide delicate e importanti ne abbiamo giocate tante. È una partita che abbiamo preparato bene. Pensiamo solamente alla partita di domani. L’obiettivo del Club è di tornare competitivo, in Italia e in Europa. Vogliamo andare agli Ottavi di Champions, se dovessimo retrocedere in Europa League la affronteremmo nel modo migliore. Ma conta soltanto domani, vogliamo metterci alla prova. All’andata abbiamo subito molto la loro pressione muovendoci poco senza palla. Deve essere un aspetto su cui dobbiamo fare meglio domani, abbiamo una maggiore conoscenza di spazi e posizioni che dovrà vedersi in campo. Una volta superata la prima pressione potrebbero aprirsi degli spazi in cui ci potremo renderci pericolosi. Il Milan domani sera deve essere forte, perché è il livello che sarà alto: affronteremo una delle squadre che da anni è tra le più forti al mondo. Più saremo imprevedibili e capaci di attaccare gli spazi, più riusciremo a creare situazioni pericolose in avanti. Sappiamo come ci dobbiamo esprimere per reggere il confronto con loro. Avremo anche un grandissimo appoggio dai nostri tifosi: ci sono tutte le condizioni per essere positivi e credere nella possibilità di giocare una grande partita. Stiamo facendo di tutto per cercare di agevolare recupero e prestazioni dei giocatori, anche gestendo i minuti. Adesso dobbiamo stringere i denti, cercando di raccogliere il massimo possibile fino al 22 dicembre. Poi sono sicuro che la situazione migliorerà. Credo che dovremo avere tanti giocatori offensivi, non necessariamente un punto di riferimento statico. Krunić, Díaz, Messias sanno leggere gli spazi, muoversi tra le linee e rendersi pericolosi ed è qualcosa che potrebbe fare la differenza. Siamo convinti di essere una squadra forte e che loro sono fortissimi. Abbiamo voglia di misurarci contro le più forti, cercando di cogliere il miglior risultato possibile. La vittoria deve passare tramite sacrificio, determinazione, motivazione e lucidità tattica”.

Le parole di Tomori alla vigilia

“Simon è una parte molto importante di questa squadra. Speriamo di finire al meglio la stagione, cercheremo di farlo anche per lui. Domani vogliamo vincere, sarà una partita importante in cui vogliamo fare bene. Approcceremo la partita nel modo giusto, con una mentalità vincente. Loro hanno un grande potenziale offensivo e non è facile affrontarli: una chiave sarà avere grande spirito di gruppo. È molto importante non prendere gol, io cerco di fare del mio meglio ma si tratta di qualcosa dipende da tutti: è un gioco di squadra. Non sarà facile, loro hanno una grande intensità e tanta qualità. Sono una squadra molto forte ma siamo forti anche noi e possiamo dargli filo da torcere come all’andata. Rispetto a settembre siamo cresciuti molto come squadra, quella era la prima volta per molti di questa squadra in Champions. Dopo cinque partite e dopo il risultato con l’Atlético abbiamo più consapevolezza. Dovremo fare il nostro gioco, non pensando solo a non subire”.

L’arbitro

A dirigere il match sarà Danny Makkellie, coadiuvato dagli assistenti Hessel Steegstra  e Jan de Vries; quarto uomo Dennis Higler. Al VAR Pol van Boekel; assistente AVAR Rob Dieperink. Tutti gli arbitri designati sono olandesi.

La presentazione del match

 La gara di andata, lo scorso 15 settembre, si é chiusa sul risultato di 3-2 in favore degli inglesi. La squadra di Pioli, nel Girone B, é tera con 4 punti, frutto di una vittoria contro l’Atletico Madrid (0-1 al Wanda Metropolitano due settimane fa), un pareggio (1-1 a San Siro contro il Porto) e tre sconfitte contro Liverpool (3-2 ad Anfield), Atletico Madrid (2-1 a San Siro) e Porto (1-0 in terra portoghese). Per qualificarsi agli ottavi di finale, é obbligata a battere il Liverpool ma deve anche sperare in un pareggio tra Porto e Atletico Madrid per ottenere il secondo posto. In campionato, i rossoneri, dopo la vittoria casalinga per 2-0 ottenuta contro la Salernitana grazie alle reti di Kessie e Saelemaekers, complice la sconfitta del Napoli al “Maradona” per 2-3 contro l’Atalanta, sono balzati in testa alla classifica, a +1 dall’Inter e +2 dai partenopei, con 38 punti e con un cammino di dodici partite vinte, due pareggiate e due perse; 35 gol fatti e 18 subiti. Il Liverpool é in testa al raggruppamento a punteggio pieno, e quindi con la qualificazione già in tasca; in Premier League la squadra di Klopp é seconda con 34 punti, a una lunghezza dalla capolista Manchester United ed é reduce dal successo esterno di misura contro il Wolverhampton.  La gara tra rossoneri Reds è anche un confronto tra due club gloriosi che contano insieme 20 finali di Champions League disputate e che hanno sollevato il trofeo al cielo per 13 volte: Milan e Liverpool sono due icone del calcio, società storiche da sempre proiettate al futuro e che insieme possono vantare più di 1 miliardo  di sostenitori in tutto il mondo. Sono pochissimi i biglietti ancora a disposizione, con circa 3100 sostenitori del Liverpool attesi a Milano ed oltre 13 mila appassionati rossoneri in arrivo dall’estero e che raggiungeranno la città meneghina nel giorno di Sant’Ambrogio, provenienti da oltre 150 nazionalità diverse, principalmente da Svizzera, Francia, Germania, Israele, Albania Gran Bretagna e Irlanda del Nord. Gli occhi di tutto il mondo sportivo saranno indirizzati su Milano, con oltre 100 Paesi collegati, 23 telecamere, 40 fotografi e 120 giornalisti accreditati. Questo sarà il quarto incontro ufficiale tra le due compagini. Tutti i tre precedenti sono stati disputati in Champions League: un successo rossonero (la finale del 2007), un pareggio (la finale del 2005) e una vittoria dei Reds (la partita d’andata dello scorso 15 settembre). I precedenti tre incontri tra Milan e Liverpool hanno visto un totale di 14 reti segnate (compresi i tempi supplementari), con entrambe le squadre che ne hanno realizzati sette a testa. L’ultimo successo del Milan contro una squadra inglese in una competizione europea risale al febbraio 2012, quando vinse 4-0 contro l’Arsenal negli ottavi di finale di Champions League.

QUI MILAN – Pioli dovrà rinunciare al capitano Simon Kjaer, operato nei giorni scorsi ai legamenti del ginocchio sinistro. Il Milan dovrebbe scendere in campo col tradizionale modulo 4-2-3-1 con Maignan in porta e difesa composta dalla coppia centrale Tomori- Romagnoli e ai lati da Calabria e Theo Hernandez. In mediana Kessié e Tonali. Sulla trequarti Saelemaekers, Brahim Diaz e Leao, di supporto all’unica punta Ibrahimovic.

QUI LIVERPOOL – Per il Liverpool di Klopp probabile modulo 4-3-3 con Alisson tra i pali e retroguardia composta dalla coppia centrale Gomez e Matip e da sulle fasce da Alexander-Arnold e Tsimikas. A centrocampo Henderson, Thiago e Keita. Tridente offensivo formato da  Minamino, Origi e Mané.

Le probabili formazioni di Milan – Liverpool

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Romagnoli, Tomori, Hernandez; Tonali, Kessie; Saelemaekers, Diaz, Leao; Ibrahimovic. Allenatore: Pioli.

LIVERPOOL (4-3-3): Alisson; Alexander-Arnold, Gomez, Matip, Tsimikas; Henderson, Thiago, Keita; Minamino, Origi, Mané. Allenatore: Klopp.

Curiosità

Nessun giocatore del Milan ha preso parte a più tiri di Theo Hernández in questa stagione di Champions League (9 – tre tiri, sei occasioni create). Il francese è anche il giocatore del Milan che ha effettuato più movimenti palla al piede in avanti di almeno 5 metri nella competizione in questa stagione (50).  Ismaël Bennacer è il centrocampista del Milan con più contrasti vinti (6), più palloni recuperati (34), più passaggi riusciti (144) in questa edizione della Champions League. L’algerino è anche il sesto centrocampista per duelli vinti in questa Champions (38), ma tra questi sei è l’unico ad aver giocato meno di 400 minuti (344 per lui). Sandro Tonali è uno degli 11 centrocampisti nati dal 2000 in poi con almeno 100 passaggi riusciti in questa Champions (111).

Dove vederla in TV ed in streaming

L’incontro Milan – Liverpool, valido per la sesta giornata della fase a gironi della Champions League 2021/2022,  verrà trasmesso in diretta sui canali Sky Sport Uno (201) e Sky Sport (numero 252) ma sarà visibile anche in chiaro su Canale 5. Gli abbonati di Sky potranno  seguire la sfida in diretta streaming attraverso Sky Go, piattaforma dedicata agli abbonati, collegandosi al portale tramite pc o notebook o in alternativa scaricando l’app relativa per i sistemi iOS o Android se si accede tramite smartphone o tablet. Un’ulteriore opzione è rappresentata da NOW, il servizio streaming on demand di Sky, accessibile con l’acquisto del pacchetto ‘Sport’. Il match sarà visibile anche su Sportmediaset, collegandosi sul sito ufficiale da pc, o tramite la relativa app Mediaset Play, disponibile per smartphone e tablet.

Articoli correlati