Milan – Salernitana 2-0: a segno Kessie e Saelemaekers

1855

Milan Salernitana cronaca diretta live risultato in tempo reale

La partita Milan – Salernitana del 4 dicembre 2021 in diretta:  Kessie e Saelemaekers portano il Milan momentaneamente in testa alla classifica; porta rossonera ancora imbattuta

Cronaca con commento in diretta

RISULTATO IN DIRETTA: MILAN - SALERNITANA 2-0 (RISULTATO finale)

La redazione di calciomagazine.net ringrazia per l'attenzione e dà appuntamento ai prossimi live. Buon proseguimento di giornata a tutti!

SECONDO TEMPO

48' finisce qui a San Siro. Milan batte Salernitana 2-0 e si porta momentaneamente in testa alla classifica in attesa di Napoli - Atalanta

44' saranno tre i minuti di recupero

43' girata di Bonazzoli e intervento in chiusura di Romagnoli

41' cartellino giallo per Djuric per un fallo su Romagnoli

37'il Milan insiste, cerca il terzo gol per chiudere la partita

36' conclusione di collo interno di Tonali, palla a lato di un niente!

34' nella Salernitana Jaroszyński al posto di Ranieri

34' nel Milan Tonali dentro al posto di Kessie

32' Tomori anticipa Ranieri in calcio d'angolo. Sugli sviluppi del corner scontro testa tra Messias e Bogdan, i due giocatori  sembrano poter continuare la partita.

29' contrasto tra Messias e Leao ma per l'arbitro é tutto regolare

27' Belecanticipa Diaz lanciato da Bennacer!

24' cross di Florenzi ma Veselj anticipa all'ultimo momento Kessie che si stava involando verso la porta

21' destro potente di Florenzi deviato in corner!

19' cross di Ballo-Touré deviato in corner da Coulibaly!

18' verticalizzazione di Krunic per Brahim Diaz ma c'é l'usvita di Belec

17' nel Milan dentro Ballo-Tourè per Theo Hernandez

16' tre cambi per Colantuono: Bonazzoli per Simy, Duric per Ribery, Kechrida per Zortea

13' Bennacer serve Diaz in area ma la sua conclusione viene deviata in angolo

9' cross di Ribery, ottima la chiusura di Bennacer

8' Kastanos prova dalla distanza, palla che termina ampiamente a lato.

7'Cross di Theo Hernandez, belec in uscita anticipa Krunic che si era inserito centralmente.

16 OCCASIONE MILAN! Tacco di Messias, cross di Florenzi per Kessié che non arriva in temppo sulla palla!

4' contrasto tra Simy e Tomori, ha la meglio il milanista

1' nella Salernitana Kastanos al posto di Di Tacchio

1'nel Milan dentro Bennacer e Messias al posto di Leao e Bakayoko

1'si riparte!

PRIMO TEMPO

45' finisce qui il primo tempo. Squadre negli spogliatoi col Milan in vantaggio di due gol

43' sinistro potente dal limite si Zortea, Maignan blocca in due tempi!

42' OCCASIONE MILAN! Kessié sserve Krunic che prova la conclusione di destro: Belec si distende e mette in angolo!

40' Diaz tenta un passaggio per Leao ma Veselj capisce l'intenzione e intercetta

38' Krunic cerca Theo Hernandez che però viene anticipato in corner da un avversario

37' Coulibaly prova la conclusione dalla  distanza, palla ampiamente a lato della porta di Maignan.

33' conclusione di Diaz di prima intenzione, palla alta sopra la traversa

32' Leao supera tre avversari e conclude di potenza, tiro che Gyomber devia in angolo

30' fallo di Di Tacchio e cartellino giallo per il numero 14 della Salernitana

28 errore di Theo Hernandez che regala la palla a Ribery, il quale sbaglia il passaggio per Zortea.

26' prova il tiro Theo Hernandez ma calcia male e la palla termina abbondantemente sul fondo!

25' prima conclusione della Salernitana: é di Zortea, che mette la palla a lato

24' ammonito Bakayoko per un fallo su Simy

21' passaggio di Krunic per Leao che stoppala palla di destro destro e prova un tiro a a giro deviato in angolo!

18' RADDOPPIO MILAN! Gran imbucata di Leao per un tiro incrociato di sinistro di Saelemaekers che spiazza Belec!

15' Pellegri lascia il campo a Krunic. Brahim Diaz andrà a fare il falso nueve

14' va al tiro Saelemaekers, la palla temina sul fondo ma é un'altra occasione per il Milan

13'  girata improvvisa dal limite di Leao, palla troppo debole per impensierire Belec.

12 problemi muscolari per Pellegri

11' assist per Brahim Diaz che però ci arriva in volata e mette la palla alato di un soffio

10' cross di Ranieri e calcio d'angolo per la Salernitana. Lo batte tagliato e stretto Gyomber ma non c'é nessun compagno pronto a raccogliere la palla

8' Kessie prova l'apertura per Leao ma c'é l'intervento di Veselj

7' Theo Hernandez prova a mettere la palla al centro dell'area ma Gyomber la intercetta provacando il primo calcio d'angolo della partita. Lo batte lo stesso Hernandez alla ricerca della testa di Pellegri, che però non ci arriva

6' al primo acuto il MIlan é andato a segno

5' MILAN IN VANTAGGIO! accelarata di Leao, che salta due avversari e mette la palla in mezzo. Kessie la gira in porta e nulla può Belec!

3' ancora un fallo di Di Tacchio

2' incomprensione tra Tomori e Maignan ma Zortea non ne approfitta

2' intervento falloso di Di Tacchio

1' il Milan prova subito a prendere possesso della metà campo avversaria

1' partiti! primo pallone giocato dal Milan

le squadre sono in campo

Un cordiale buon sabato pomeriggio a tutti i lettori collegati per vivere insieme alla redazione di calciomagazine.net ogni emozione di Milan - Salernitana

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Florenzi, Tomori, Romagnoli, Hernández (dal 17' st Ballo-Tourè); Bakayoko (dal 1' st Messias), Kessie (dal 340 st Tonali); Saelemaekers, Díaz, Leão (dal 1' st Bennacer); Pellegri (dal 15' Krunic). A disposizione: Mirante, Tătărușanu; Conti, Gabbia, Kalulu; Ibrahimović, Maldini. Allenatore: Pioli.

SALERNITANA (4-3-1-2): Belec; Veseli, Gyömbér, Bogdan, Ranieri (dal 34' st Jaroszyński); Zortea (dal 16' st Kechrida), Di Tacchio (dal 1' st Kastanos), Coulibaly; Schiavone; Ribéry (dal 16' st Djuric), Simy (dal 1' st . A disposizione: Guerrieri, Fiorillo; Delli Carri, JCapezzi, Obi, Vergani. Allenatore: Colantuono.

Reti: al 5' Kessie, al 18' Saelemaekers

Recupero: nessun minuto nel primo tempo e 3' nella ripresa

I convocati del Milan

PORTIERI: Maignan, Mirante, Tătărușanu.

DIFENSORI: Ballo-Touré, Conti, Florenzi, Gabbia, Hernández, Kalulu, Romagnoli, Tomori.

CENTROCAMPISTI: Bakayoko, Bennacer, Díaz, Kessie, Krunić, Messias, Saelemaekers, Tonali.

ATTACCANTI: Ibrahimović, Leão, Maldini, Pellegri.

Le parole di Pioli alla vigilia

“La partita di domani è importante per dare continuità. Abbiamo sbagliato la gara col Sassuolo, a Genova siamo tornati ai nostri livelli e dobbiamo andare avanti così. Affrontiamo un avversario non semplice, fastidioso in fase di non possesso, che aspetta ma aggredisce: ci vorrà una gara di qualità. Domani avremo ottime possibilità di vittoria se faremo una grande fase difensiva, muovendo la palla velocemente. Di Salerno ho un ricordo bellissimo dell’ambiente, è stata la mia prima esperienza da allenatore in Prima Squadra. Siamo abituati a giocare tante partite in pochi giorni. I tempi sono sempre corti ma abbiamo avuto la possibilità di recuperare le energie, studiare gli avversari e preparaci bene. È difficile organizzare il calendario in maniera diversa, ma è evidente che si gioca troppo. Né io né la squadra sta già pensando al Liverpool, mancano venti giorni alla sosta natalizia e ci aspettano quattro match importanti: adesso in testa abbiamo solo la Salernitana per rimanere in alto in classifica. Ci sono squadre che possono permettersi di aspettare, noi invece dobbiamo sempre andare a mille all’ora e per andare a mille all’ora ci vogliono condizione e intensità fisiche e mentali, recuperando palla il prima possibile. Tutti sono titolari, le scelte di formazione le faccio io ma dipendono dalle prestazioni dei calciatori. Si parla spesso di turnover ma per me sono tutti titolati e tutti forti, ma è normale ogni tanto far rifiatare qualcuno. C’è grande sconforto per Kjaer, conosciamo il valore del giocatore e soprattutto lo spessore della persona. Kjær è fondamentale nel nostro spogliatoio per intelligenza e carisma, gli siamo molto vicini, siamo preoccupati per l’infortunio ma consapevoli che supererà questo problema perché è forte. Se verranno confermati dei tempi di recupero lunghi, ci potrebbe essere bisogno di un intervento della società in fase di mercato a gennaio per migliorare la squadra. Abbiamo recuperato Bennacer, che oggi si è allenato in gruppo dopo qualche giorno complicato. Giroud, Calabria e Rebić sono in miglioramento. L’indisponibile più vicino al rientro è Castillejo. Leão sta andando avanti nel suo percorso di crescita, deve avere ancora più convinzione soprattutto nell’attacco alla porta. Pellegri sta bene, come Ibra. Kalulu è in costante ed evidente progressione, gioca sempre con personalità, deve ancora migliorare tanto per esempio nella posizione in campo che per un difensore è fondamentale; poi può giocare sia in fascia che centrale e per noi è molto utile. Messias e Saelemaekers hanno caratteristiche diverse, a entrambi piace muoversi tra le linee. Díaz ha bisogno di ritrovare precisione e qualità, deve essere più pericoloso. Messias e Díaz sarebbero una bella coppia d’attacco: non darebbero punti di riferimento agli avversari e saprebbero attaccare la profondità. Potrebbe essere una soluzione”

Le parole di Colantuono alla vigilia

“Domani ci attende un’altra gara difficile sulla falsariga di quella contro la Juventus. Affrontiamo una squadra fortissima che palleggia molto bene e ti costringe a giocare in un certo modo. Dovremo essere bravi a ripartire bene e sfruttare le occasioni che si presenteranno. Dalla squadra mi aspetto l’atteggiamento giusto per mettere in difficoltà i nostri avversari”. Queste le parole del tecnico granata Stefano Colantuono alla vigilia di Milan – Salernitana. In questo momento di difficoltà i ragazzi si stanno dimostrando encomiabili dal punto di vista della disponibilità, si adattano a tutte le situazioni anche a gara in corso. Anche chi non è al massimo della condizione ha sempre voglia di dare il proprio contributo e dimostra grande partecipazione e attaccamento”.

Il messaggio dell’Inter a Kjaer

Un Campione non si riconosce solo da come gioca a calcio. Torna presto Simon, ti aspettiamo in campo a San Siro per tributarti l’applauso che meriti”, si legge sul profilo Twitter del’Inter.

Le condizioni di Kjaer dopo l’intervento chirurugico

AC Milan comunica che nella giornata odierna, Simon Kjær è stato sottoposto ad artroscopia del ginocchio sinistro per la ricostruzione del legamento crociato anteriore e la reinserzione del legamento collaterale mediale. L’intervento, effettuato presso la Clinica La Madonnina, è perfettamente riuscito ed è stato eseguito dal Dr. Roberto Pozzoni con l’apporto dell’équipe del CTS (Centro di Traumatologia dello Sport) del Galeazzi alla presenza del Responsabile sanitario del Club, Stefano Mazzoni. Kjær sta bene ed è motivato ad iniziare da subito il percorso riabilitativo. I tempi di recupero sono stimabili in 6 mesi”.

L’arbitro

A dirigere il match sarà Antonio Giua della Sezione di Olbia, coadiuvato dagli assistenti Mokhtar e Miele, mentre il quarto uomo designato è Dionisi. Al Var Orsato , affiancato dall’assistente Tolgo. Il fischietto sardo non vanta precedenti con il Milan; ha invece diretto 6 volte la Salernitana con il bilancio di due vittorie, due pareggi e due sconfitte per i granata. Nel campionato in corso ha diretto i campani nella sconfitta (1-0) in trasferta contro il Sassuolo.

Per Kjaer necessario l’intervento chirurgico

Che l’infortunio di Simon Kjaer fosse grave lo si era capito subito. Purtroppo, però, per il centrocampista danesa é arrivato il peggiore dei responsi, quello che non si vorrebbe mai sentire. Gli esami diagnostici e strumentali effettuati alla Clinica Columbus di Milano hanno evidenziato “la necessità di una artroscopia del ginocchio sinistro per riparare il danno legamentoso. L’intervento verrà effettuato domani”.

La presentazione del match

I rossoneri, dopo due sconfitte consecutive contro Fiorentina e Sassuolo, hanno ritrovato il successo a Marassi contro il Genoa grazie a un gol di Ibrahimovic, cui ha fatto seguito una doppietta di Messias. Complice il pareggio del Napoli sul campo del Sassuolo, sono ora secondi, a una sola lunghezza dai partenopei e tallonati dall’Inter, con 34 punti, frutto di undici partite vinte, due pareggiate e due perse; 33 reti realizzate e 18 incassate. Dall’altra parte ci sono i granata, che martedì scorso hanno perso per 0-2 in casa contro la Juventus, sotto i colpi di Dybala e Morata, e ora si ritrovano, in solitaria, in fondo alla classifica a quota 7 punti, con un cammino di due partite vinte, due pareggiate e undici perse; 11 reti fatte (peggior attacco del torneo) e  31 subite. Sono complessivamente quattro i precedenti tra le due compagini con il bilancio di 3 vittorie del Milan, un pareggio e una affermazione della Salernitana. Il Diavolo si é aggiudicato i due precedenti in Serie A. Milan e Salernitana non si affrontano in Serie A dal 31 gennaio 1999, partita vinta per 3-2 dai rossoneri con doppietta di Bierhoff e gol di Weah (questa gara verrà giocata a 8343 giorni di distanza da quella del ’99).

QUI MILAN – Pioli, che ottenne il primissimo incarico da tecnico della prima squadra proprio grazie alla Salernitana, dovrà fare in conti con le assenze degli infortunati Plizzari Calabria, Rebic, Castillejo e Giroud, ai quali si sono aggiunti Bennacer per una labirintite e, ovviamente, Kjaer. Consueto  modulo 4-2-3-1  con Maignan in porta e retroguardia composta al centro da Tomori e Romagnoli e sulle fasce da Kalulu e Theo Hernandez. In mediana Tonali e Bakayoko. Unica punta Pellegri, al suo esordio da titolare, supportato da Messias, Brahim Diaz e Leao.

QUI SALERNITANA –  Colantuono potrebbe affidarsi al modulo 5-3-2, con Veseli, Gyomber e Gagliolo centrali  a priezione della porta difesa da Belec e Zortea e Ranieri sulle corsie esterne. A centrocampo Kechrida, Di Tacchio, L. Coulibaly. Davanti Bonazzoli, che con i suoi 6 gol all’attivo é il giocatore più prolifico della squadra, e Simy.

Le probabili formazioni di Milan – Salernitana

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Kalulu, Tomori, A. Romagnoli, Theo Hernández; Tonali, Bakayoko; Messias, Brahim Díaz, Rafael Leão; Pellegri. Allenatore: Pioli.

SALERNITANA (5-3-2): Belec; Zortea, Veseli, Gyomber, Gagliolo, Ranieri; Kechrida, Di Tacchio, L. Coulibaly; Bonazzoli, Simy. Allenatore: Colantuono.

Curiosità

Junior Messias potrebbe diventare il primo giocatore del Milan ad andare a segno nelle sue prime due gare da titolare in Serie A con i rossoneri da Krzysztof Piątek nel febbraio 2019 e il primo in assoluto nell’era dei tre punti a vittoria a segnare due marcature multiple nei primi due match da titolare nel massimo campionato con il Diavolo. Il trequartista brasiliano contro il Genoa è diventato il 13º marcatore stagionale del Milan in Serie A: nessuna squadra ha fatto meglio fino ad ora. Zlatan Ibrahimović può diventare il primo giocatore a segnare a 80 squadre differenti nei cinque maggiori campionati europei negli anni 2000. Al momento è a quota 79, davanti a Cristiano Ronaldo (78). Sarà la 50ª presenza di Rade Krunić con la maglia del Milan in Serie A. Theo Hernández è il difensore che ha fornito più assist in questo campionato (cinque).

Dove vederla in TV ed in streaming

L’incontro Milan – Salernitana, valido per la sedicesima giornata del Campionato di Serie A 2021/2022, verrà trasmesso in diretta e in esclusivo su DAZN. Sarà visibile per i suoi utenti anche sulle smart tv di ultima generazione compatibili con la app, e, sempre grazie all’applicazione, su tutti i televisori collegati ad una console PlayStation 4/5 o Xbox (One, One S, One X, Series X, Series S), al TIMVISION BOX oppure ad un dispositivo Google Chromecast o Amazon Fire TV Stick. La sfida sarà visibile anche su Sky Sport Calcio (numero 202 del satellite e 473 del digitale terrestre).

Articoli correlati