Napoli – Barcellona 2-4: poker degli spagnoli allo Stadio Maradona

2310

Napoli Barcellona cronaca diretta live risultato in tempo reale

La partita Napoli – Barcellona del 24 febbraio 2022 in diretta: risultato mai in discussione con i blaugrana partiti forti e doppio vantaggio dopo appena 13 minuti. La rete di Insigne alimenta speranze ma le reti degli ospiti allo scadere di primo tempo e quella a inizio ripresa chiudono i giochi

MILANO – Giovedì 24 febbraio alle ore 21, allo Stadio “Diego Armando Maradona”, si accendono i riflettori per Napoli – Barcellona, gara di andata dei sedicesimi di finale di Europa League 2021/2022. La squadra di Spalletti riparte dall’1-1 di una settimana fa, quando Zielinski aveva risposto a Fernan Torres: strapperà il pass per accedere agli ottavi di finale in caso di vittoria o di pareggio a reti inviolate.

Cronaca con commento in tempo reale

RISULTATO FINALE: NAPOLI - BARCELLONA 2-4 [AGG. 3-5]

SECONDO TEMPO

48' si chiude qui la partita tra Napoli e Barcellona, 2-4 il risultato finale in una gara che si è messa subito bene per gli spagnoli nel primo quarto d'ora micidiale quindi con un pò di fatica la squadra di Spalletti ha provato a restare in partita ma si è dovuto arrendere a inizio ripresa quando Aubameyang ha calato il poker. Vi ringraziamo per l'attenzione e appuntamento ai prossimi live

47' giallo per Gavi

45' 3 minuti di recupero

45' filtrante di Politano per Petagna che in area da posizione defilata impegna il portiere con la spalla

42' POLITANO!! 2-4!!! Su palla recuperata alta da Mertens in area, si infila il compagno che colpisce sul primo palo con il mancino

37' lascia il campo Insigne, al suo posto c'è Petagna. Dall'altra parte lascia il campo Ferran Torres per Ricard Puig

34' punizione conquistata dal Napoli sulla sinistra d'attacco: batte Ghoulam, prolunga il portiere con un pugno quindi angolo conquistato

29' nel Barcellona dentro Dembélé per Traore mentre L. de Jong subentra a Aubameyang e Gonzalez per Pedri

28' in campo Mertens per Fabian Ruiz, fuori Zielinski per Ounas mentre Ghoulam entra per Osimhen

25' diagonale di Osimhen in area, palla larga che termina un paio di metri sul fondo

24' fermato in offside Insigne. Servito con il contagiri da Zielinski era stato lesto da due passi a frettare il portiere calciando all'angolino sinistro ma tutto inutile

20' senza fretta il giro palla del Barcellona, lancio centrale per Aubameyang anticipato in area sull'uscita con i giusti tempi di Meret in presa bassa

19' spinta di Mario Rui su Traoré, punizione conquistata a centrocampo

17' primo cambio per il Barça con Gavi per Busquets

17' giallo a Fabian Ruiz che interviene in ritardo su Pedri

14' AUBAMEYANG! 4-1!!! Filtrante dalla destra di Traorè, in area velo di de Jong e colpo preciso del compagno a centroarea a mirare l'incrocio dei pali alla sinistra dell'incolpevole Meret

11' angolo basso dalla destra di Insigne preda della della difesa che allontana quindi fallo tattico in attacco in pressione di Zielinski e giallo inevitabile

9' conclusione a colpo sicuro di de Jong da due passi murata da Rrahmani! Il giocatore aveva sfruttato un'uscita incerta di Meret su un cross dal fondo proveniente dalla destra

8' su cross basso di Traoré dal fondo allontanato dalla difesa, palla al limite sul destro di Pedri da dimenticare, palla molto alta

7' corner conquistato da Zielinski, batte dalla sinistra Mario Rui ma sul primo palo allontana la difesa

5' fallo in attacco fischiato a Koulibaly che si era sganciato sulla sinistra, astuta copertura di Dest

5' buon uno contro uno di Koulibaly su Traoré che non passa

3' Napoli con il 4-3-3 in questa fase di gioco

2' fermato in offside Insigne su verticalizzazione di Zielinski

1' fischiato fallo in attacco per Osimhen, braccio sinistro troppo alto per Araujo

si riparte con il calcio d'avvio battuto dal Napoli

c'è una novità nel Napoli: dentro Politano per Demme e possibile arretramento per Elmas

ben ritrovati con la diretta di Napoli - Barcellona, le squadre si apprestano a ripartire

PRIMO TEMPO

46' duplice fischio dell'arbitro, si va negli spogliatoi con il pesante parziale di 3-1 per il Barcellona che ha dominato il match per larghi tratti e ha dato una stoccata molto pesante proprio allo scadere di tempo. Troppi errori in fase di impostazione per la squadra di Spalletti che tuttavia ha dimostrato di poter far male nel gioco in verticale per Osimhen. Piccola pausa e saremo pronti a gustarci il secondo tempo insieme

45' 1 minuto di recupero

45' PIQUE'! 3-1 BARCELLONA!! Sugli sviluppi dell'angolo allontana di testa Koulibaly, al limite apertura a sinistra, cross basso di Jordi Alba deviato da Di Lorenzo per il difensore che riesce a calciare con il mancino in mezzo a tre giocatori e palla all'angolino destro molto vicino la palo

44' apertura su Traoré di De Jong e in area Mario Rui attento a non concedergli la conclusione in porta

42' ottima chiusura in area di Araujo su Osimhen, rimessa dal fondo per Ter Stegen

39' filtrante di Pedri per Aubameyang limitato da Mario Rui che in area riesce a spazzare in fallo laterale

38' lancio morbido di Mario Rui su Osimhen bravo a coprire palla e a far salire i suoi

36' intervento regolare di Araujo su Koulibaly che si era sganciato e sul contropiede Barça successivo Demme ci mette una pezza su Traoré in area guadagnando anche una rimessa dal fondo

34' scambio in area tra Aubameyang e Ferran Torres che libero in area da due passi conclude su Meret, fallendo un'altra occasione

32' contropiede Napoli con Insigne che si mette in proprio e con il destro conclude basso a lato ignorando Osimhen quindi a fine azione si scusa con il compagno

31' palla recuperata a centrocampo, uno due tra Insigne e Osimhen ma Dest ci mette una pezza

30' giro palla ancora degli spagnoli che non la fanno vedere agli avversari che faticano a seguire ma troppi errori sotto porta in questo avvio

29' spunto personale di Ferran Torres e destro dal limite ma è impreciso

27' destro di Ferran Torres in area e conclusione smorzata in angolo dalla difesa: sugli sviluppi colpo di testa da due passi di Aubameyang sul secondo palo e palla sul fondo

24' fermato in offside Aubameyang al centro dell'area. Il giocatore ha ricevuto una pennellata di Traoré e aveva colpito di testa indisturbato, di un soffio a lato

23' LORENZO INSIGNEEE!!!! Accorcia il Napoli!! Dal dischetto conclusione glaciale con il destro e palla all'angolino con Ter Stegen impietrito nell'occasione

22' ATTENZIONE RIGORE NAPOLI! Sventagliata dalle retrovie di Insigne per Osimhen che brucia tutti, aggira anche il portiere che lo stende appena dentro l'area in posizione defilata sulla sinistra d'attacco

20' buon fraseggio del Napoli che può risalire con una punizione conquistata da Elmas

17' scarica il destro Dest dal vertice destro dell'area, palla di poco a lato alla destra di Meret e qualche istante più tardi ci prova Aubameyang di controbalzo dal limite, palla alta

16' fuori gioco di rientro segnalato a Osimhen con difesa arrivata a centrocampo

13' FRENKIE DE JONG! 2-0 BARCELLONA! Tutto troppo facile per gli spagnoli: su rinvio del portiere scambio sulla trequarti con assist di tacco di Ferran Torres e senza ostacoli dal limite il giocatore piazza con il destro il pallone a infilarsi sotto l'incrocio dei pali alla sinistra di Meret

12' pescato in offside Zielisnki su filtrante di Osimhen in area

10' cross teso di Insigne sul secondo palo per Elmas ma non può arrivarci, palla sul fondo

8' JORDI ALBA! BARCELLONA IN VANTAGGIO! Su angolo per il Napoli di Insigne palla recuperata da Aubameyang che innesca il contropiede: grande strappo sulla trequarti di Traoré, apertura in area per il compagno che libero sulla destra colpisce con un rasoterra sul primo palo

7' apertura lunga dalla sinistra sporcata da un tocco della difesa e angolo per il Napoli

4' apertura di Elmas per Di Lorenzo, cross basso quasi immediato per Osihmen che non fa in tempo ad attaccare l'area

3' pressione alta e recupero palla del Barça, cross dal fondo allontanato di testa da Di Lorenzo

2' verticalizzazione di Di Lorenzo per Osimhen, efficace blocco di Piqué

partiti! Calcio d'avvio battuto dal Barcellona in maglia gialla, Napoli in quella blu notte

Ci siamo! Napoli e Barcellona in campo, tutto pronto all'inizio del match

Un saluto ai lettori di Calciomagazine.net, benvenuti alla diretta di Napoli - Barcellona. Seguiremo il match con la nostra cronaca diretta dalle ore 21.

TABELLINO

NAPOLI (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Koulibaly, Rrahmani, Mario Rui (dal 28' st Ghoulam); Demme (dal 1' st Politano), Fabian; Elmas, Zielinski (dal 28' st Ounas), Insigne (dal 37' st Petagna); Osimhen (dal 28' st Mertens). A disposizione: Idasiak, Ospina, Juan Jesus, Zanoli. Allenatore: Spalletti

BARCELLONA (4-3-3): Ter Stegen; Dest, Piqué, Araujo, Jordi Alba; F. de Jong, Busquets (dal 17' st Gavi), Pedri (dal 29' st Dembélé); Traoré (dal 29' st Nico Gonzalez), Aubameyang (dal 29' st L. de Jong), Ferran Torres (dal 37' st Ricard Puig). A disposizione: Neto, Tenas, Braithwaite, Mingueza, Eric Garcia. Allenatore: Xavi

Reti: all'8' pt Jordi Alba, al 13' pt F. De Jong, al 23' pt Insigne (rigore), al 45' pt Piqué, al 14' st Aubameyang, al 42' st Politano

Ammonizioni: Zielinski, Fabian Ruiz, Gavi

Recupero: 1 minuto nel primo tempo, 3 minuti nel secondo tempo

Le dichiarazioni di Spalletti

Col Barcellona sarà una battaglia di forza e di qualità tecnica. Domani bisogna essere decisi e saper prendere la giusta direzione, altrimenti si rischia di diventare dei passeggeri del match. Il Barca cercherà il possesso palla, noi non dovremo stare bassi. E’ chiaro che si tratta di una partita difficilissima. Sin da subito dobbiamo mostrare le nostre intenzioni, perché di sicuro vogliamo essere protagonisti della gara. Chi lotta può perdere, ma chi non lotta ha già perso. La sfida col Barcellona va vista come una battaglia sportiva in cui chi spara prima può colpire l’avversario e chi subisce può cadere. Quindi sarà un duello aperto che dobbiamo cercare di comandare. Noi non siamo una squadra da lotta ma da palleggio, come caratteristiche principali, e a volte se veniamo trascinati sul piano della fisicità perdiamo qualcosa. La testa e la forza devono essere protese alla sfida di domani. Molti dicono che questo Barcellona non è quello di Messi, ma io dico che hanno una qualità estrema e sono una delle squadre più forti del Mondo. Sta tutto nella forza di volontà dei calciatori di gestire le energie e dare tutto in ogni occasione. Ci vogliono muscoli ma anche teste forti e pensanti. Domani non c’è una favorita. Alla fine passerà una delle migliori squadre della competizione e uscirà un’altra altrettanto forte. Di certo vogliamo essere protagonisti perchè per noi è importantissima questa sfida e desideriamo vincerla magari nei tempi regolamentari. Noi vogliamo essere artefici del nostro destino e dobbiamo pensare da persone forti, puntando sulle nostre qualità più che sulla forza dell’avversario. Insigne giocherà dall’inizio, ha recuperato ed ha la qualità di indirizzare la gara. Sta meglio anche Osimhen e il furore che ha messo entrando a Cagliari la dice lunga sulla sua grinta e fame di far bene. Stiamo ancora sognando dopo la gara dell’andata e vogliamo che il sogno diventi realtà”

Le dichiarazioni di Di Lorenzo

Siamo carichi e non vediamo l’ora di giocare. Siamo pronti a questa grande sfida, abbiamo la possibilità di qualificarci e vogliamo dare tutto per questo traguardo. Siamo coscienti della difficoltà del duello di domani, ma noi abbiamo fiducia e consapevolezza di poter andare in campo sfruttando le nostre armi. Personalmente mi sono ripreso dalla botta alla testa di lunedì e sono a disposizione. Mi sono allenato bene e spero di dare il mio contributo alla squadra. Sappiamo che affrontiamo una squadra forte con una enorme qualità. Sicuramente ci vorrà una partita eccellente da parte nostra perchè dobbiamo vincere per superare il turno, ma allo stesso tempo dovremo essere equilibrati per fronteggiare la loro manovra. Sarà fondamentale la spinta dei nostri tifosi, sappiamo che lo Stadio Maradona sarà pieno e per noi è una carica in più per riuscire a rendere al massimo, C’é anche la possibilità dei rigori ma speriamo di poter vincere prima. Di certo siamo pronti ad ogni eventualità per centrare la qualificazione”

Le parole di Ter Stegen alla vigilia

“Cerco sempre di dare tutto e a volte va bene, altre no. Questo è il calcio, ci sono dei bei momenti e altri no, ma cerco sempre di dare il 100%. Mi sento bene e la squadra è in buona forma. Quando ti fai male devi lavorare e recuperare adeguatamente e lo sto facendo. I risultati arriveranno, lo stesso per la squadra. Sono contento delle mie prestazioni, ci sono molte cose che sto facendo bene e molte in cui posso migliorare, ma continuerò a lavorare sodo per essere in grado di aiutare e continuare a migliorare. Stiamo giocando molto meglio rispetto a qualche mese fa. Si vede l’identità del Club sul campo. Abbiamo tanti giovani e stanno imparando ad affrontare questo tipo di giochi dove non c’è margine di errore. Nelle ultime settimane abbiamo fatto un passo avanti e siamo migliorati in molti modi. Xavi ha le idee chiare su come giochiamo ma non possiamo cambiare da un giorno all’altro. Stiamo cambiando, divertendoci e i risultati arriveranno. Quando acquisisci ciò che stai facendo e sai cosa devi fare, sei calmo. Lunedì il Napoli ha pareggiato ma quella è un’altra competizione, siamo due squadre di altissimo livello e sappiamo che stiamo giocando bene. La vittoria del weekend ci ha dato un po’ di respiro, ma questo non significa tutto. È una squadra di qualità e no Il gioco è facile e dovremo lavorare sodo e dare il massimo per poter vincere. Speriamo di poter vincere in 90 minuti ma siamo preparati a tutto”.

L’arbitro

Sarà l’arbitro russo Karasev a dirigere il match, coadiuvato dai connazionali Demeshko e Lunev; IV uomo il russo Levnikov. Al VAR van Boeke; assitente VAR Higler: entrambi olandesi.

La presentazione del match

Vediamo come le due squadre sono arrivate a questo importante appuntamento. Costretto allo spareggio il Napoli, che ha chiuso al secondo posto nel Girone C dietro allo Spartak Mosca e davanti a Leicester e Legia Varsavia. In campionato é reduce dal pareggio esterno per 1-1 contro il Cagliari ed é secondo a pari merito con l’Inter, che però deve ancora recuperare una gara, a due  lunghezze dalla capolista Milan, a quota 54 punti, con un cammino di sedici partite vinte, sei pareggiate e quattro perse cinquantasette reti realizzate e diciotto incassate. Il bilancio delle ultime cinque sfide é di due vittorie e tre pareggi con nove gol fatti e quattro subiti. Il Barcellona é stato retrocesso dalla Champions League in virtù del terzo posto nel Gruppo E alle spalle di Bayern Monaco e Benfica e davanti alla Dinamo Kiev. In Liga viene dal successo esterno per 1-4 contro il Valencia ed é quarto, a pari merito con l’Atletico Madrid, con 42 punti, frutto di undici vittorie, nove pareggi e quattro sconfitte con quarantadue gol fatti e ventotto subiti. Nelle ultime cinque sfide ha vinto tre volte e pareggiato due, siglando dodici reti e subendone sei.

QUI NAPOLI –  Spalletti dovrebbe affidarsi al modulo 4-2-3-1 con Meret in porta e davanti a lui Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly e Mario Rui. In mediana Demme e Ruiz. Sulla trequarti Elmas e Zielnski e Osimhen, di supporto all’unica punta Insigne.

QUI BARCELLONA –  Indisponibili Alves, Fati, Roberto e Balde  I catalani  potrebbero adottare un modulo 4-3-3 con ter Stegen tra i pali e con Dest, Piquè e Araujo e Jordi Alba a formare il reparto difensivo. A centrocampo De Jong, Busquets e Pedri alle spalle del tridente d’attacco formato da Dembele, Aubameyang e Gavi.

Le probabili formazioni di Napoli – Barcellona

NAPOLI (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Koulibaly, Rrahmani, Mario Rui; Demme, Fabian; Elmas, Zielinski, Insigne; Osimhen. Allenatore: Spalletti

BARCELLONA (4-3-3): Ter Stegen; Dest, Piqué, Araujo, Alba; F.de Jong, Busquets, Pedri; Gavi, Aubameyang, Dembelé. Allenatore: Xavi

Dove vederla in TV ed in streaming

Napoli – Barcellona sarà trasmessa in diretta e in esclusiva su TV8 (canale 8 del digitale terrestre; canale 125 di Sky) Sky Sport 1, Sky Sport 4K, Sky (canale 252 del satellite). Sarà visibile in streaming sulle smart tv di ultima generazione compatibili con la app, e, sempre grazie all’applicazione, su tutti i televisori collegati ad una console PlayStation 4/5 o Xbox (One, One S, One X, Series X, Series S), al TIMVISION BOX oppure ad un dispositivo Google Chromecast o Amazon Fire TV Stick. Gli abbonati Sky potranno seguirla in streaming anche su SkyGo, app scaricabile gratuitamente.