Il Napoli di Maradona, segreti e disposizione tattica con Bagnoli [VIDEO]

329

Il mister ha spiegato alcune situazioni tattiche di quel Napoli focalizzando l’attenzione sui compiti che alcuni giocatori avevano in campo

Dopo aver rivissuto un’interessante spiegazione di Arrigo Sacchi e il suo Milan dei campioni, questa sera spazio a un’altro tecnico,  Ottavio Bianchi che in un filmato ha parlato dei segreti del Napoli di Maradona.

“Schemi, indicazioni tattiche e impostazione di gioco. I segreti del Napoli di Maradona, in particolare della formazione che vinse la Coppa Uefa trent’anni fa, raccontati dal suo allenatore Ottavio Bianchi attraverso le miniature del leggendario Subbuteo” si legge nel testo a cura di Pierluigi Pisa.

Il mister ha sottolineato come la squadra poteva optare per più schemi, l’ideale era quello di servire prima posibile Maradona e Careca, in particolare prima che la difesa si potesse schierare al meglio. L’evoluzione tattica di Carnevale ha avuto un ruolo fondamentale. Venendo incontro a prendere lo spazio per ricevere palla aveva un ruolo molto importante. Altro fattore importante è stato in fase di non possesso palla la squadra salisse come linea prima possibile facendo accorciare lo spazio tra le linee.

A proposito dell’ex Pibe de Oro, ha comunicato di aver preso la decisione di tagliarsi lo stipendio per andare incontro a chi è nella difficoltà. Queste le sue parole raccolte da Infobae nel corso di un’intervista: “I calciatori che muovono il nostro mondo. Sarebbe impossibile giocare senza di loro. Nessuno guarderebbe il calcio se non ci fossero dei professionisti pronti ad appassionare la gente“.

Articoli correlati