Parma, Modesto: non dobbiamo accontentarci

256 0

PARMA– Nella conferenza che si è tenuta ieri al Centro Sportivo di Collecchio, l’esterno del Parma FC Francesco Modesto è partito parlando della prossima sfida con l’Udinese: “Sarà una partita difficile. Sono una squadra importante e i numeri, che li vedono in testa alla classifica, sono dalla loro. Sarà una battaglia, una lotta dura. Dovremo essere bravi a sfruttare tutto ciò che ci concederanno, perché l’Udinese è molto forte in difesa e non sarà facile scardinarla”. Sui pericoli che potrebbero derivare dalla velocità degli esterni bianconeri ha risposto: “Sulle corsie esterne hanno gente che corre veloce, come Isla ed Armero. Ma anche Asamoah, pur giocando al centro, è temibile da questo punto di vista. Dovremo stare attenti a questi giocatori se non vogliamo solamente subire, ma proporre il nostro gioco”.

Poi Modesto ha parlato della sua posizione in campo: “Nel calcio moderno gli esterni devono saper interpretare la fase offensiva e allo stesso tempo saper ripiegare. A me piace più attaccare, ma conosco i miei limiti e mi regolo di conseguenza facendo giocate semplici.” Francesco ha tracciato poi un primo bilancio della sua esperienza in maglia crociata: “Sono arrivato qui a gennaio sapendo di dovermi impegnare per avere un posto in squadra, perché venivo da sei mesi al Genoa in cui sono rimasto fermo. Sono contento d’aver dato un contributo al gruppo”. Infine ha risposto così a chi gli ha chiesto se è soddisfatto di quanto fatto dal Parma: “No, non dobbiamo accontentarci. Con l’Atalanta e con la Lazio non meritavamo di perdere e adesso avremmo 4 punti in più”.

[Sito Ufficiale Parma Calcio – Fonte: www.fcparma.com]