Radu verso il Genoa: consulto ok, domenica torna in gruppo…

FORMELLO – Stefan Radu in rampa di lancio per Genova. Con il trascorrere delle ore, l’ottimismo degli ultimi giorni di vedere il rumeno abile ed arruolabile già il 6 gennaio al “Marassi” sta gradualmente lasciando spazio ad una convinzione sempre più radicata all’interno dello staff medico biancoceleste. Nel corso della ripresa della preparazione, andata in scena martedì, c’era stato il primo ok da parte del dott. Bianchini, che oggi è stato ribadito e rinforzato da un ulteriore consulto effettuato dal prof. Stefano Lovati. A 22 giorni dall’intervento in artroscopia al ginocchio, il mancino di Reja, oltre ad essere clinicamente guarito, può coltivare buone speranze di tornare subito a disposizione del tecnico goriziano, che ieri come martedì l’ha seguito mentre effettuava un lavoro differenziato rispetto al resto della compagnia.

Se il ginocchio reagirà bene a questi primi sforzi, si andrà avanti così fino alla seduta di venerdì (cancellata l’amichevole con l’Atletico Roma), dopo la quale saranno concesse 24 ore di sosta per festeggiare l’inizio del nuovo anno. A partire dalla ripresa dei lavori di domenica 2 gennaio, Radu dovrebbe tornare a pieno regime con il resto del gruppo, con il quale potrà svolgere anche le fasi tecnico-tattiche di allenamento. Da quel giorno partirà il conto alla rovescia: se tutto andrà come da programma, contro l’ex Ballardini ci sarà; altrimenti dovrà pazientare fino al 9 gennaio, quando all’Olimpico arriverà il Lecce. In attesa di rinforzi proveniente dal mercato, dunque, per il momento sono le notizie che provengono dall’infermeria ad arginare la falla sull’out mancino di difesa, che nelle ultime due uscite hanno visto impegnati con “alterne fortune” Cavanda e Diakitè, ieri assente per un lieve problema fisico.

Conferme positive arrivano anche sul fronte Floccari, ormai completamente ristabilitosi dalla distorsione alla caviglia sinistra. Anche l’attaccante calabrese a Genova ci sarà, così come Brocchi che rientrerà dopo aver scontato contro l’Udinese il turno di squalifica. L’ex mediano rossonero troverà l’agguerrita concorrenza di Ledesma e Matuzalem, che ieri è tornato ad allenarsi dopo il supplemento di vacanze di cui ha usufruito nella giornata di martedì. Oltre al playmaker di Natal hanno ripreso a lavorare anche gli argentini Zàrate e Scaloni e l’uruguaiano Gonzalez, che hanno goduto di 24 ore in più di sosta rispetto agli altri e che ieri si sono dedicati ad un lavoro in palestra.

AGGIORNAMENTO INFERMERIA – Muslera, colto da un attacco influenzale, è stato visitato a casa dal dott. Bianchini che gli ha prescritto le cure del caso. Diakitè non ha partecipato all’allenamento del pomeriggio perchè ha accusato un torcicollo. Garrido ha proseguito il suo protocollo terapeutico.

ALLENAMENTO (da sslazio.it) – Seduta mattutina: dopo la messa in azione, la squadra si è dedicata alla tecnica in gruppi nei cerchi. In chiusura mezz’ora di possesso palla a blocchi, con spazi e tempi diversi. Nel pomeriggio ancora riscaldamento e partita, prima con le mani e poi a due tocchi. Lavoro atletico con i ‘traini’ e, in chiusura, partita. La ripresa degli allenamenti è prevista oggi alle ore 15:00.

[Daniele Baldini – Fonte: www.lalaziosiamonoi.it]