Rimonta e brividi, ma il Lecce passa

Il Lecce batte il Siena per 3-2 e si qualifica per il quarto turno eliminatorio di Tim Cup dove incontrerà l’Udinese (25-30 novembre). Partiva forte il Lecce. Scatenato Chevanton che colpiva un palo clamoroso ma era il Siena a passare in vantaggio al 31′ con Ciro Immobile – più volte vicino al Lecce durante il calciomercato estivo – che scattava sul filo del fuorigioco ed infilava la porta giallorossa. Ma qui entrava in scena Andrea Bertolacci che con un gran gol al 41′ riequilibrava le sorti della gara. Al riposo si andava sul pareggio.

In avvio di ripresa, Corvia completava la rimonta al 5′, poi Chevanton arrotondava il risultato al 21′, esultando rabbiosamente sotto la Curva. Quando la squadra di De Canio pareva controllare agevolmente la gara, ecco spuntare la rete del senese – ed ex barese – Kamatà al 34′ che sfruttava un erroraccio di disimpegno del neo entrato Jeda, incrociando il sinistro e battendo il portiere di casa Benassi.

Nel finale, la squadra di Conte attaccava a testa bassa ma senza costrutto. I bianconeri protestavano anche per la mancata espulsione di Gustavo, reo di un fallo da ultimo uomo su Larrondo.

TABELLINO:

LECCE: Benassi, Donati, Gustavo, Giuliatto, Brivio, Grossmuller (1′ st Olivera), Coppola M., Bertolacci, Bryan (7′ st Munari), Chevanton (30′ st Jeda), Corvia. A disposizione: Petrachi, Sini, Vives, Rispoli. All. De Canio.

SIENA: Coppola F., Rossettini, Valdez, Odibe, Rossi, Reginaldo (30′ st Pettinari), Marrone, Bolzoni, Mounard (17′ st Kamata), Brienza, Immobile (17′ st Larrondo). A disposizione: Farelli, Vitiello, Codrea, Terzi. All. Conte.

Arbitro: Damato di Barletta.

Reti: 31′ pt Immobile, 43′ pt Bertolacci, 6′ st Corvia, 16′ st Chevanton, 36′ st Kamata.

Ammoniti: Marrone, Rossi e Valdez per gioco falloso, Bertolacci e Corvia per comportamento non regolamentare.

Note: spettatori paganti 1.832, incasso di 18.756 euro.