Roma-Palermo 2-3: sconfitta pesantissima per i giallorossi in chiave Champions

Non è Thomas Di Benedetto l’unica novità di questo sabato di metà aprile. Mister Montella vara infatti una Roma con qualche variante rispetto a Udine per la sfida col Palermo, in programma alle 18 all’Olimpico.

Indisponibili Mexes (infortunato) e Juan (squalificato), contro i rosanero scende in campo una coppia centrale tutta nuova per la formazione titolare: quella con Loria al fianco di N. Burdisso. Nel corso della settimana il tecnico ha insistito a lungo su questa soluzione che alla fine gli è sembrata la meno traumatica per gli assetti della squadra. Confermati Doni tra i pali e i due terzini: Cassetti da una parte, Riise dall’altra. Fiducia scontata anche a Pizarro e De Rossi davanti alla difesa, mentre del tutto inedita è la linea a tre dietro a Capitan Francesco Totti. Alle spalle del numero 10 c’è Jeremy Menez, con Rosi a destra e Taddei a sinistra esterni alti. In panchina, almeno inizialmente, tre pezzi da 90 del calibro di Perrotta, Vucinic e Borriello.

Durante il riscaldamento Doni ha avuto un problema muscolare; Lobont, per precauzione, si è scaldato con i preparatori. Nessun problema per il numero 32 che sarà regolarmente in campo.

TABELLINO:

ROMA (4-2-3-1): Doni; Cassetti, Loria, N. Burdisso, Riise; Pizarro, De Rossi; Rosi (11′ st Vucinic), Menez (26′ st Borriello), Taddei; Totti. A disp. Lobont, Castellini, Brighi, Perrotta, Greco. All. Montella.

PALERMO (4-3-1-2): Sirigu; Cassani, Goian, Bovo, Balzaretti; Migliaccio, Bacinovic (17′ st Acquah), Nocerino; Pastore; Hernandez (45′ st Kurtic), Pinilla. A disp. Benussi, Munoz, Darmian, Liverani, Miccoli. All. Rossi.

ARBITRO: Romeo di Verona; Assistenti: Rossomando e Padovan; IV Ufficiale: Giacomelli.

Ammoniti: Bacinovic, Rosi, Burdisso, Goian

[Gianluca Ricci – Fonte: www.vocegiallorossa.it]