Samp, Sensibile: “Forza d’animo, abnegazione ed aggressività per non giocare da squadra normale”

Il direttore sportivo blucerchiato Pasquale Sensibile ha fatto il punto della situazione in casa Samp ai microfoni de Il Derby del Lunedì, trasmissione in onda sull’emittente ligure Telenord:

“Io per come concepisco la mia professione, quando si inizia la stagione, concordo sempre con l’allenatore il fatto che secondo me il direttore sportivo debba entrare quantomeno possibile nello spogliatoio e quando fa deve concordarlo con l’allenatore, arrivo a dirlo, e talvolta concordando anche i contenuti dell’intervento.

Ve lo anticipo, domani (oggi ndr) farò un intervento con la squadra, ma semplicemente per aiutare questi ragazzi a capire quello che secondo noi è un principio fondamentale. Allora, quest’organico è un organico molto giovane dentro al quale ci sono elementi di grande esperienza però credo che questo organico non possa rinunciare ad un presupposto.

Quest’organico non può rinunciare all’idea di essere qualcosa, di costituire un qualcosa in questo campionato perchè se questi ragazzi non giocano con la forza d’animo, con l’abnegazione, con l’aggressività e, arrivo a dire, con l’incoscienza e sfacciataggine delle prime partite questa squadra diventa una squadra normalissima. Se noi diventiamo una squadra normalissima in serie A rischiamo di pagare a caro prezzo.

Abbiamo avuto un inizio di stagione che è andato oltre le più rosse aspettative quindi oggi possiamo ancora fare quest’analisi senza il benchè minimo allarmismo. Dobbiamo essere molto bravi a trovare un equilibrio molto sottile che secondo me c’è fra il non drammatizzare, il non cadere in allarmismi, ma neanche nel non sottovalutare.

Perchè se qualcuno di noi pensa che basti in qualche in qualche rivivere su quello che abbiamo fatto le prime quattro, cinque partite perchè i risultati caschino dal cielo per grazia ricevuta, allora siamo completamente fuori strada e a quel punto saranno i gestori di questo gruppo, quindi il sottoscritto e Ciro Ferrara, a dover intervenire in maniera molto consistente. Di sicuro siamo molto attenti e vigili”.

[Andrea Piras – Fonte: www.sampdorianews.net]