Sampdoria-Empoli 0-0, il tabellino: Mchedlidze fallisce un rigore

514

Sampdoria-Empoli risultato finale, tabellino della partita

RISULTATO FINALE: SAMPDORIA-EMPOLI 0-0 (primo tempo 0-0)

TABELLINO:

Sampdoria (4-3-1-2): Puggioni; Pereira, Skriniar, Palombo, Regini; Linetty, Torreira, Praet (dal 23′ st B. Fernandes); Alvarez (dal 36′ st Djuricic); Muriel (dal 41′ st Quagliarella), Schick. A disposizione: Tozzo, Krapikas, Bereszynski, Pavlovic, Dodò, Cigarini, Budimir. Allenatore: Giampaolo

Empoli (4-3-1-2): Skorupski; Laurini, Bellusci, Cosic (dal 10′ st Costa), Pasqual; Krunic (dal 45′ st Tello), Diousse, Croce; Saponara, Marilungo (dal 20′ st Pucciarelli), Mchedlidze. A disposizione: Pelagotti, Pugliesi, Veseli, Maiello, J. Mauri, Buchel, Dimarco, Matheus, Maccarone. Allenatore: Martusciello

Arbitro: Domenico Celi della sezione di Bari

Assistenti: Giallatini, Tegoni

Quarto Ufficiale: Paganessi

Addizionali: Russo, La Penna

Reti: –

Ammoniti: Palombo, Pereira, Mchedlidze, Cosic, Linetty, Diousse

Recupero: 1 minuto nel primo tempo, 5 minuti di recupero

NOTA: al 30′ pt Mchedlidze fallisce un calcio di rigore, para Puggioni

Stadio: Luigi Ferraris di Marassi Genova

Sampdoria-Empoli risultato finale, tabellino della partita

Sampdoria-Empoli la presentazione della partita

GENOVA – Quella di domenica a Marassi può essere per la Sampdoria la partita che dà il senso a tutto un campionato. Con una vittoria i blucerchiati potrebbero restare agganciati al trenino composto dalle sette squadre che vanno dal Torino al Cagliari, che costituiscono il nucleo di mezzo del campionato.

La situazione dell’Empoli è molto più tranquilla dopo la vittoria contro il Palermo che ha messo 7 punti tra i toscani e la zona calda. E proprio questa tranquillità potrebbe mettere la squadra di Martusciello in condizione di ben figurare a Marassi. La qualità degli empolesi è risaputa e certamente faranno di tutto per contrastare le velleità dei blucerchiati, che davanti al proprio pubblico sono “obbligati a vincere.

QUI SAMPDORIA

Chi pensava che Giampaolo fosse un o di quegli allenatori che mandano in campo i nuovi acquisti, si sbagliava. Con ogni probabilità il mister blucerchiato si affiderà al format più collaudato, con gli interpreti che sanno già recitare a ruolo. La scelta di Pereira e Dodò, entrambi efficaci in fase di impostazione e ripartenza, ma portati alla marcatura, implica i compiti in interdizione di Linetty a causa dell’assenza di Barreto.

Un assetto comunque collaudato che in una partita casalinga ci sta anche. Come lo schieramento di Alvarez per una manovra tra le linee, tipica dell’argentino. In definitiva la Samp schiera un undici che si può comunque definire titolare, con la sola eccezione di Palombo che si metterà al centro della difesa. Ma i titolari della Samp, come sappiamo sono anche in panchina: vi si siederanno, insieme al resto della truppa i due esterni di ruolo (Pavlovic e Bereszynski), ma anche Quagliarella e Bruno Fernandes. Viviano e Sala invece, sono ancora ai box per rimediare ai rispettivi infortuni.

QUI EMPOLI

Martusciello si appresta ad affrontare Giampaolo con le sue stesse armi. I due tecnici, l’anno scorso sulla panchina empolese rispettivamente come mister e secondo allenatore, si conoscono alla perfezione. Il credo calcistico è il medesimo. Il tecnico dei toscani proporrà una linea alta di centrocampo per permettere a Saponara di dirottare alle due punte il maggior numero di palloni. Nello stesso tempo Croce e Diousse si occuperanno di impedire che i doriani si infiltrino alle spalle di questa linea centrale. Sarà una partita a scacchi da gustare.

Articoli correlati