Spal – Benevento 2-0: Paloschi – Antenucci, salvezza più vicina

Spal - Benevento 2-0: Paloschi - Antenucci, salvezza più vicina

La sintesi della partita Spal – Benevento. Si chiude con il risultato finale di 2-0 per la squadra di Semplici il match salvezza dei padroni di casa deciso da Paloschi e da un rigore di Antenucci

Tabellino

SPAL (3-5-2): Gomis; Cionek, Vicari, Felipe; Mattiello, Kurtic, Everton Luiz, Grassi (dal 42' st Schiattarella), Costa (lda 41' st Salamon); Paloschi (dal 46' st Bonazzoli), Antenucci. A disposizione: Poluzzi, Marchegiani, Simic, Floccari, Konaté, Esposito, Schiavon, Vitale, Lazzari, Dramé. Allenatore: Semplici

BENEVENTO (4-3-3): Puggioni: Sagna, Djimsiti, Venuti (dal 24' st Del Pinto), Gyamfi: Letizia (dal 13' st Sparandeo), Sandro, Viola, Parigini; Iemmello (dal 26' st Coda), Diabaté. A disposizione: Brignoli, Rutjens, Tosca, Billong, Djuricic, Sanogo, Volpicelli. Allenatore: De Zerbi

Reti: al 25' pt Paloschi, al 36' st Antenucci, al 36' st Antenucci (rigore)

Ammonizioni: Vicari, Sandro, Mattiello, Sparandeo

Recupero: 1 minuto nel primo tempo, 4 minuti nella ripresa

Sintesi

Gara iniziata. Al 13' grande intervento di Gomis su punizione dal limite di Viola. Meglio gli ospiti nei primi 20 minuti. Vantaggio Spal con Paloschi: palla persa a centrocampo dai giallorossi, Antenucci sin invola in area e conclude con opposizione di Puggioni che nulla può sul secondo tentativo del compagno dopo che palla aveva incocciato sulla traversa. Dopo un minuto di recupero si chiude il primo tempo con il vantaggio per 1-0 dei padroni di casa.

Al via il secondo tempo. Al 36' rigore per la Spal, sul dischetto Antenucci che spiazza Puggioni. Si chiude il match con il successo per 2-0 della Spal.

Presentazione della partita

Oggi alle ore 15 andrà in scena Spal – Benevento, incontro valido per la trentaseiesima giornata del campionato di Serie A. Sfida particolarmente importante per gli estensi che nello scorso turno hanno vinto 3-1 in casa del Verona portandosi al diciassettesimo posto con 32 punti, uno in più del Chievo che occupa la diciottesima piazza. Dall’altra parte, invece, ci sono i sanniti che paradossalmente hanno cominciato a fare punti quando ormai tutto era finito con la retrocessione in Serie B. Nelle ultime due gare, infatti, i campani hanno ottenuto quattro punti vincendo a Milano e pareggiando all’ultimo secondo con l’Udinese. Ad arbitrare il match del Paolo Mazza sarà il signor Guida della sezione di Torre Annunziata.

QUI SPAL – Sfida di fondamentale importanza per Semplici che manderà in campo i suoi col 3-5-2 con Gomis in porta, pacchetto arretrato composto da Cionek, Vicari e Felipe. A centrocampo Everton Luiz in cabina di regia con Kurtic e Grassi mezze ali mentre sulle corsie esterne spazio a Mattiello e Costa. In attacco tandem offensivo composto da Paloschi e Antenucci.

QUI BENEVENTO – De Zerbi, che non ha proprio nulla da perdere, dovrebbe schierare i suoi col 4-3-3 con Puggioni in porta, pacchetto difensivo composto da Sagna e Letizia sulle fasce mentre al centro Djimsiti e Gyamfi. A centrocampo Sandro in regia con Del Pinto e Viola mezze ali mentre in attacco Iemmello e Parigini a supporto di Diabatè.

Le probabili formazioni

SPAL (3-5-2): Gomis; Cionek, Vicari, Felipe; Mattiello, Kurtic, Everton Luiz, Grassi, Costa; Paloschi, Antenucci. Allenatore: Semplici

BENEVENTO (4-3-3): Puggioni: Sagna, Djimsiti, Gyamfi, Letizia: Del Pinto, Sandro, Viola; Iemmello, Diabaté, Parigini. Allenatore: De Zerbi

Stadio: Paolo Mazza